In Val di Scalve i “diavoli rossi” organizzano i Campionati Italiani U14

0
375

VARESE, 26 febbraio 2021-Se è vero che “il diavolo fa le pentole…” è anche vero che in Val di Scalve i “diavoli rossi” faranno i Campionati Italiani U14 di sci di fondo. Ma c’è di più: dopo il forzato annullamento delle gare di Coppa Italia senior e U23 in Val Casies (BZ), la FISI ha dato l’assenso all’accorpamento di tali competizioni all’appuntamento tricolore under 14 in provincia di Bergamo.

I “diavoli rossi” sono i ragazzi dello Sci Club Schilpario che nel weekend tra il 5 e il 7 marzo 2021, in collaborazione stretta con lo Sci Club Oltre CPA di Omar Galli, braccio sportivo organizzativo di Cancro Primo Aiuto Onlus, organizzeranno la rassegna tricolore dedicata ai più giovani, ovviamente nel pieno rispetto delle normative anti-Covid in vigore. Una tre giorni per i giovani davvero entusiasmante che metterà alla prova, su diverse discipline, i probabili campioncini del futuro, coloro i quali indosseranno i colori azzurri negli anni a venire, e perché no, magari proprio alle attesissime Olimpiadi Milano-Cortina 2026. A proposito di manifestazione a cinque cerchi, nello Sci Club Schilpario tra le numerose promesse giovanili ha brillato una stella che adesso fa parte della quadra nazionale Milano-Cortina 2026, Valentina Maj. Figlia d’arte e ragazza di ottime speranze, in materia di Olimpiadi potrà vantare anche sull’aiuto e i consigli di papà Fabio, argento olimpico in staffetta a Nagano 1998 e a Salt Lake City 2002, un preziosissimo ‘dettaglio’ che potrebbe fare la differenza da qui al 2026.

E sarà costruttivo poter gareggiare insieme ai “grandi” della Coppa Italia, praticamente con tutti gli azzurri non impegnati nei Campionati Mondiali di Oberstdorf.

Passando al percorso dei Campionati Italiani U14, le distanze varieranno in base alla gara in essere, con la conformazione della pista che metterà a dura prova gli atleti. Dopo la partenza dallo Stadio del Fondo di Schilpario ci sarà un primo banco di prova con la prima salita, di circa 200 metri, che porterà i concorrenti ad un leggero falsopiano. Sarà un tratto importante, dove provare a percepire lo stato di forma degli avversari e magari tentare un primo affondo, sapendo però che di lì a poco ci sarà il terreno di caccia prediletto dai più forti, ovvero la seconda salita: un’ascesa difficile di 500 metri circa, ideale per studiare un attacco e sorprendere i compagni d’avventura prima di buttarsi a capofitto nella discesa successiva, molto tecnica e piena di insidie. Da qui al traguardo ci sarà solamente l’ultima salita, ma non l’affronteranno tutti: solo i maschi, dopo essere passati sotto al cavalcavia, torneranno a salire su una rampa di 400 metri che nella prima parte risulterà abbordabile, ma che nella seconda presenterà il conto a chi non avrà salvato energie utili per il forcing finale. Una volta scollinati, la pista sarà tutta in discesa e riporterà gli atleti fin sul traguardo finale.

Il programma del weekend partirà venerdì 5 marzo con la Gimkana Sprint XCX sul percorso di 1,2 km in tecnica libera, sabato seguirà la gara individuale, sempre in skating: le distanze da coprire saranno di 4 km per le femmine e 5 km per i maschi, con la ‘pista degli abeti’ di 2,5 km da percorrere due volte per i ragazzi. Le ragazze, invece, si cimenteranno sull’anello di 2 km che non prevede, a differenza dei maschi, l’ultima salita prima di fare ritorno allo stadio. Domenica 7 marzo atto conclusivo con la staffetta mista 4 x 3,3 km in classico, con i quattro componenti della staffetta che percorreranno due giri a testa della pista di Schilpario da 1,5 km.

Per la Coppa Italia le gare prevedono 10 e 15 km sabato in tecnica libera individuale, poi domenica la pursuit in classico sulle stesse distanze.

Per il movimento fondistico azzurro non potrebbe esserci spot migliore, con Schilpario, il fiore all’occhiello dello sci nordico in Val di Scalve, ancora protagonista tra i giovani.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui