Nuova illuminazione per Busto Arsizio: 10mila nuovi impianti a LED alimentati al 100% da energia rinnovabile,

0
600

BUSTO ARSIZIO, 25 marzo 2021-La Città si veste di nuova luce grazie all’accordo contrattuale siglato dall’Amministrazione Comunale con AEB (Gruppo A2A), rappresentato dall’associazione temporanea di impresa formata da A2A Illuminazione Pubblica, come mandataria, e Varese Risorse, società del Gruppo Acsm Agam.

Oggi, con le firme dei tecnici, alla presenza del sindaco Emanuele Antonelli e del Ceo di A2A Illuminazione Pubblica Luca Pellizzari, prende il via l’affidamento ad AEB della gestione dell’illuminazione pubblica, un servizio del valore di circa 22 milioni di euro in 19 anni, che prevede investimenti per 9,5 milioni di euro e l’installazione di circa 10mila nuove luci a LED gestite da remoto, interventi di riqualificazione o sostituzione di oltre 4.000 pali e sostegni già presenti e nuove linee elettriche.

“Un obiettivo su cui stiamo lavorando da anni e che finalmente si concretizza  dopo una serie di problemi burocratici, superati grazie all’intenso e competente lavoro svolto dagli uffici comunali, in particolare dall’avvocatura e dal settore lavori pubblici, senza ricorrere a consulenze esterne – ha osservato il sindaco -. Mi è stato garantito che i lavori partiranno entro l’estate: in città non ci saranno più vie buie o mal illuminate e i sistemi innovativi che  saranno introdotti garantiranno maggiore sicurezza e un notevole risparmio energetico”.

Le soluzioni adottate garantiranno infatti notevoli benefici da un punto di vista della sostenibilità ambientale ed economica. Gli impianti saranno alimentati esclusivamente da energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili e grazie agli interventi di riqualificazione ed efficientamento a LED i consumi energetici cittadini verranno ridotti dell’80% con rilevanti vantaggi ambientali. Ogni anno verranno così risparmiate 935 TEP (Tonnellate Equivalenti Petrolio) e sarà evitata l’emissione di 1.700 tonnellate di CO2, inoltre la maggior durata dei LED – fino a cinque volte maggiore rispetto alle lampade che verranno sostituite – farà diminuire drasticamente anche i rifiuti elettrici ed elettronici prodotti. La nuova illuminazione garantirà un netto miglioramento in termini di efficienza e resa illuminante, assicurando una migliore concentrazione del fascio luminoso, evitando così la dispersione della luce verso l’alto.

Oltre agli interventi di riqualificazione dell’illuminazione pubblica, il progetto di AEB prevede la realizzazione di alcune opere a valore aggiunto per la città, tra cui la realizzazione e la gestione di 9 colonnine per la ricarica delle auto elettriche, 10 hot spot wi-fi, l’installazione di attraversamenti pedonali intelligenti e la collocazione di oltre 40 telecamere di videosorveglianza e per la lettura delle targhe.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui