Bandi per San Fermo, risponde Civati: «Sulla ricerca di finanziamenti non ci facciamo dare lezioni”

0
231
L'assessore Civati durante presentazione progetto stazioni

VARESE, 19 aprile 2021-«Sono sempre colpito dalle affermazioni del consigliere Monti. Ma sulla ricerca di finanziamenti non ci facciamo dare lezioni dall’ex consigliere comunale leghista». Così l’assessore Andrea Civati commenta le parole del consigliere leghista Monti sul bando regionale che vede essere ammesso alla fase successiva il progetto di Varese da 10 milioni relativo alla riqualificazione del quartiere di San Fermo.

«Ma venendo al bando regionale – prosegue l’assessore Civati – in realtà Monti conferma una bellissima notizia per la città: il progetto su San Fermo è stato ritenuto ammesso alla successiva fase di negoziazione con Regione Lombardia sulla base delle risorse disponibili. In questa fase Varese potrà contare su circa 3 milioni di euro in più di Milano e 1,5 milioni più di Como. Sul tema della rigenerazione a Varese parlano i fatti, non le chiacchiere di Monti: lo confermano ad esempio i 18 milioni di euro finanziati dal Governo per la riqualificazione della zona delle stazioni e i 3,5 milioni per largo Flaiano di cui una parte provenienti proprio da Regione.

E proprio dalla Regione il Comune ha ottenuto risorse come 1 milione per la rigenerazione della Scuola Pellico, gli 8 milioni per il nuovo Studentato di Biumo Inferiore e gli 800 mila per la riqualificazione di via del Cairo. Oltre ai diversi milioni ottenuti per la riqualificazione degli impianti sportivi sia dal Governo che dalla Lombardia».

«È interessante però dimostrare con i dati la differenza tra questa amministrazione e quella leghista. Il confronto tra il 2015 (quando Monti era presidente della commissione comunale che si occupava proprio di risorse) e il 2020 è impietoso: l’anno scorso il nostro Comune ha appaltato 26 milioni di opere pubbliche, di cui oltre 20 milioni derivanti da finanziamento. Quanto fu l’importo corrispondente nel 2015 quando governava la Lega? Appena 8 milioni, di cui nemmeno 500mila euro derivanti da finanziamento. In questi anni abbiamo avviato decine di cantieri per la rigenerazione, e molti già conclusi – aggiunge l’assessore Civati – li stessi sarebbero stati solo un miraggio nei lunghi anni in cui ad amministrare Varese c’era la Lega di Monti. Oltre al fatto che questa amministrazione è riuscita a mettere in campo tantissime riqualificazioni nonostante il buco di bilancio ereditato dalla gestione leghista. Consigliamo dunque al consigliere Monti, come facciamo ormai da un anno e mezzo, di concentrarsi di più sulla pandemia che tanto ha colpito, e continua a fare, la nostra Regione. Focalizzando i suoi sforzi sulla campagna vaccinale, i cui inizi in Lombardia sono stati disastrosi e non certo all’altezza della principale regione italiana».

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui