Dalla Chirurgia Pediatrica due nuovi ambulatori specialistici per l’Ospedale Del Ponte

0
300
VARESE, 20 Aprile 2021- Su iniziativa della Struttura Complessa di Chirurgia Pediatrica e grazie al supporto del Coordinamento delle strutture ambulatoriali prendono l’avvio in questi giorni due nuovi servizi ambulatoriali specialistici nell’ambito del Dipartimento Donna e Bambino dell’Ospedale Filippo Del Ponte.
 
Si tratta dell’ambulatorio “Biofeedback e abilitazione pelvi-perineale” per la cura del casi di stipsi e incontinenza grave e dell’ambulatorio  “Follow Up Multidisciplinare delle Malformazioni Chirurgiche Complesse” che gestisce il monitoraggio post chirurgico in caso di interventi chirurgici neonatali particolarmente delicati e complessi. 
 
Entrambe le strutture sono di secondo livello dunque non prenotabili dall’esterno ma attivabili solo dai reparti dove i piccoli pazienti sono già in cura. 
 
Il primo servizio si occupa di un quadro clinico piuttosto diffuso tra i bambini ma che può essere curato in modo non invasivo e del tutto indolore attraverso un approccio multidisciplinare che, oltre al Chirurgo Pediatra, comprende il contributo del Gastroenterologo Pediatrico, del Fisioterapista, del Personale Infermieristico specializzato e l’utilizzo di un elettromiografo che attraverso appositi sensori “rieduca” i muscoli pelvici per favorire le funzioni intestinali. Il bambino viene indirizzato all’utilizzo dei muscoli corretti attraverso uno speciale  videogioco collegato all’apparecchio. L’elettrostimolatore ed il PC con videogioco sono stati acquistati grazie ai fondi del Dipartimento Universitario di Medicina e Chirurgia dell’ Uninsubria.
 
L’altra novità è l’ambulatorio multispecialistico per il monitoraggio delle malformazioni  chirurgiche complesse. D’ora in poi i neonati che hanno subìto un intervento chirurgico per la correzione di malformazioni gravi come atresia dell’esofago, ernia diaframmatica, atresia intestinale, malformazioni polmonari, difetti di parete, ecc. saranno visitati in modo programmato (allo scadere dei 3, 6, 9, 12, 18 e 24 mesi quindi una volta all’anno fino ai 10 anni e poi ogni 2 anni fino all’adolescenza) e multidisciplinare. Nell’arco della stessa giornata (il primo ed il terzo lunedi del mese) tutti gli specialisti coinvolti visiteranno i piccoli pazienti e si scambieranno in presenza pareri e punti vista clinici sul caso in oggetto. Ciò permette un singolo accesso alle cure per il paziente e la sua famiglia concentrando in un’unica giornata visite che altrimenti richiederebbero multipli accessi con evidenti vantaggi per gli utenti e una maggiore efficacia nella cura. Al Chirurgo Pediatra si affiancheranno i superspecialisti che afferiscono a tutte le strutture pediatriche del Del Ponte. In particolare Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale (Neonatologo, Neuropsichiatra infantile, Fisioterapiste e  Psicologa), Pediatria (Pediatra, Gastroenterologo,  Pneumologo), Otorinolaringoiatria, Ortopedia, Cardiologia, Audiovestibologia e anche Ginecologia in caso di diagnosi pre-natale. 
 
“Con l’istituzione di queste due realtà – commenta il dottor Valerio Gentilino, Direttore della Chirurgia Pediatrica e promotore dei progetti – affrontiamo in modo efficace due problematiche che riguardano un numero importante di bambini piccoli e piccolissimi. I casi di stipsi grave e incontinenza sono più diffusi di quanto si creda e creano ai piccoli e alle famiglie ansia per problematiche sociali quotidiane ed angoscia per il timore di un aggravamento acuto del quadro clinico. La prospettiva di curarli in modo indolore e direi “giocoso” è una cosa che darà grande sollievo a molti genitori. Nel caso dell’ambulatorio di follow up postchirurgico – prosegue Gentilino – si tratta di una razionalizzazione di servizi già esistenti che riduce il disagio degli utenti e migliora la qualità complessiva delle cure grazie alla messa a fattor comune del know-how clinico. Ringrazio – conclude Gentilino – tutti i colleghi che hanno dimostrato grande flessibilità e capacità di lavorare in sinergia in vista della migliore qualità della cura per i nostri piccoli pazienti”.
 
“L’istituzione di questi due ambulatori di secondo livello – commenta dal canto suo il Professor Massimo Agosti, Direttore del Dipartimento Donna e Bambino di ASST Sette Laghi – rappresenta un ulteriore importante passo avanti nel percorso che l’Ospedale Del Ponte sta facendo da anni nell’ambito dei centri di eccellenza pediatrica di livello nazionale. Ringrazio il dottor Gentilino e la sua equipe – conclude Agosti – per questo importante sforzo, perchè Integrazione tra le varie discipline e specificità professionale sono le due parole chiave per portare sempre più avanti il nostro Dipartimento come riferimento in ambito non solo territoriale.”
image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui