Busto Arsizio, gratuito fino a dicembre l’occupazione del suolo pubblico per esercenti

0
242

BUSTO ARSIZIO, 27 aprile 2021-Per agevolare ulteriormente le attività del settore ristorazione pesantemente colpite dalla crisi economica, la giunta comunale, su proposta dell’assessore allo Sviluppo del Territorio  Manuela Maffioli e dell’assessore al Bilancio Paola Magugliani, ha approvato l’esenzione dal pagamento del canone patrimoniale per l’occupazione del suolo pubblico con tavolini, sedie, ombrelloni, pedane e paraventi fino al 31 dicembre 2021, nell’ambito di una più ampia delibera con cui si aggiornano gli indirizzi per l’occupazione del suolo pubblico rispetto alla delibera dello scorso mese di maggio.

L’iniziativa, valida anche per i dehors permanenti, fa seguito alle gratuità già attivate per tutto il 2020 e poi prorogate fino al 30 giugno 2021, anche in base ai decreti governativi.

“Dallo scorso anno l’Amministrazione comunale è in prima linea a sostegno di tutte le categorie economiche colpite dalla pandemia, con molte e diverse misure – afferma  Maffioli -. Un’azione che vede l’Assessorato allo Sviluppo del territorio, che ho l’onore di guidare, propulsore e cabina di regia di misure a sostegno del commercio e, in particolare della ristorazione, che ha subito danni particolarmente pesanti. L’estensione dell’ esenzione dal pagamento della Tosap fino al 31 dicembre è, per il secondo anno, un aiuto concreto per loro, che si affianca ai molti altri”.

“Fin dal bilancio di previsione 2021, approvato a dicembre 2020 – continua l’assessore Magugliani – ho fortemente voluto e anticipato questa manovra per dare subito ai pubblici esercizi esenzioni per tutto l’anno; in questi giorni bar e ristoranti si stanno riorganizzando per la riapertura ed è indispensabile che abbiano da parte nostra la certezza che fino alla fine dell’anno potranno contare su questa agevolazione. Per quanto riguarda il primo semestre, abbiamo poi avuto il sostegno statale, ma ho previsto che il bilancio sia comunque in grado di sostenere un ulteriore sacrificio fino a fine anno, nella certezza della validità dell’iniziativa per ridare slancio a un settore fortemente penalizzato”.

Il sindaco Emanuele Antonelli, ringraziando gli assessorati per il lavoro svolto, auspica che l’iniziativa possa essere ben accolta degli esercizi pubblici e costituisca la prima pietra per la ripartenza del sistema economico cittadino, sempre nel rispetto di tutte le norme di sicurezza.

Sul sito internet del Comune sono pubblicati il testo della delibera, le linee guida e tutta la modulistica necessaria all’invio della domanda.

 

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui