Arte&pandemia, esposizione multimediale organizzata dal Circolo degli Artisti

0
547

VARESE, 19 maggio 2021-Ha fatto epoca il dipinto del 1918 con cui il pittore austriaco Egon Schiele ritrasse se stesso e la moglie con il bambino mai nato.

Entrambi furono poi  vittime della SPAGNOLA che causò la morte di quasi 100 milioni di persone aggiungendosi  alla “inutile strage”, come la definì papa Benedetto XV, della  Prima guerra mondiale.

Anche oggi il mondo  è colpito  su tutti i fronti dalla pandemia Covid 19, compreso il mondo dell’arte nelle sue forme  espressive: letteratura, musica, teatro, cinema, pittura, scultura, grafica e fotografia. Come scrive  nel suo incipit una giovane studentessa  Beatrice Bossi, che frequenta  la  terza  media  alla scuola “Angelo Vidoletti” a Varese

“Non avrei mai detto che da venerdì 21 febbraio sulla mia vita quotidiana sarebbe calato il sipario. Non avrei mai pensato che la mia classe sarebbe diventata la mia stanza, che i miei amici sarebbero diventati grandi quanto lo schermo di un telefono, ma soprattutto non averi mai creduto che tra me e il “Signor Tempo” potesse instaurarsi un’intensa amicizia perché per “Lui” non avevo mai tempo”…

Nel prossimo mese di settembre per chiunque sarà possibile  camminare tra le opere senza muoversi dalla propria poltrona di  casa nello spazio espositivo virtuale senza frontiere dal momento che la mostra avrà una dimensione internazionale.

L’iniziativa, in cui saranno coinvolti alcuni istituti scolastici, ha già ricevuto il patrocinio , oltre che del Comune e della Provincia di Varese, di prestigiose associazioni di Service, che operano sul territorio come  i  Rotary Clubs, i Lions  Club e  la Società Storica Varesina,

con l’adesione di professori delle accademie di Brera Milano, Carrara di Bergamo e Ca’ Foscari Venezia e naturalmente dei  50 artisti del Circolo di Varese.

Per il prossimo Natale, sarà pubblicato un apposito volume celebrativo integrato da testi scientifici, poetici, storici e culturali.

L’iniziativa è, se vogliamo, un piccolo ma significativo atto di “resilienza” del Circolo degli Artisti di Varese presieduto da Antonio Bandirali, a cui la pandemia ha impedito di celebrare nel 2020 il centesimo “compleanno”  con una mostra al Museo Civico di Villa Mirabello, i cui contenuti sono stati messi su carta nel volume curato da Bandirali “Cento anni di storia, arte e costume attraverso il Circolo degli artisti di Varese”.

Per informazioni:

Segreteria organizzativa

Paolo Musajo Somma di Galesano

Info@circolodegliartistivarese.it

Circolodegliartistivarese@pec.it

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui