Brianza (Lega): ”Riattivare subito la carta sconto benzina”: un’app sostituirá il vecchio metodo

0
331

VARESE, 25 maggio 2021-Riattivare la “Carta Sconto Carburanti” a tutela degli utenti e dei distributori lombardi della zona di confine ed intervenire presso l’Ambasciata d’Italia in Svizzera e gli Enti competenti per avere un’attuale rilevazione dei prezzi del carburante in Svizzera; rilevazione che si chiede avvenga con una frequenza quanto meno mensile.

Questo quanto si legge nella mozione urgente approvata oggi all’unanimità dal Consiglio Regionale che impegna il Presidente di Regione Lombardia e gli Assessori competenti ad intervenire sul tema riguardante la Carta Sconto Carburanti. Prima firmataria del provvedimento, la Vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia Francesca Brianza.

“Questo provvedimento storico dalla Lega – commenta Brianza – negli anni ha permesso di compensare il divario tra Italia e Svizzera consentendo di non far chiudere gli impianti presenti sull’area di confine e il mantenimento di numerosi posti di lavoro. Oggi più che mai, con la riapertura delle frontiere e la auspicata ripresa economica e del turismo – prosegue – la carta Sconto diventa di vitale importanza per trattenere risorse preziose sul nostro territorio”.

“Regione Lombardia – spiega – ha messo a punto un sistema innovativo tramite un’apposita app che sostituisce l’utilizzo del vecchio POS ormai obsoleto. Questa misura oltre a semplificare notevolmente l’utilizzo della Carta Sconto Carburante, sarà anche molto utile per prevenire eventuali abusi”.

L’app Sconto Carburante è il nuovo strumento per usufruire dell’agevolazione promossa da Regione Lombardia. Il nuovo sistema sostituisce l’utilizzo della Tessera Sanitaria – CSN: ora il cittadino dovrà solo scaricare l’app sullo smartphone, mostrare al gestore dell’impianto il codice sconto generato dall’app e procedere al pagamento dell’importo scontato.

“Oltre al danno economico – puntualizza Brianza – senza la Carta Sconto Carburanti ci sarebbero inevitabili ricadute negative anche per quanto riguarda l’ambiente e la sicurezza sulle strade causate del cosiddetto ‘prendolarismo del pieno’. Ribadiamo fermamente che la Carta Sconto non rappresenta un privilegio riservato ad alcuni cittadini – conclude – ma, al contrario, uno strumento di equità e di tutela dell’economia dei territori di confine”.

Sul tema è intervenuto anche il Consigliere Regionale e Vicepresidente della Commissione Bilancio Marco Colombo.

“È fondamentale che una misura così importante sia riattivata. – commenta- Era già utile prima e lo è a maggior ragione ora in questo momento di crisi economica, onde evitare maggiori esborsi per il pieno carburante ai cittadini lombardi dell’area di confine”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui