Riapre Palazzo Cusani a Milano con la mostra d’arte contemporanea Tramestio

0
404
Palazzo Cusani riapre alle mostre

MILANO, 1 giugno 2021-Il Corpo d’Armata di Reazione Rapida della NATO di Solbiate annuncia la riapertura al pubblico di Palazzo Cusani, sede istituzionale del Comando multinazionale a Milano.

Il meraviglioso Palazzo, collocato nel cuore di Brera, racchiude nelle sue mura quattro secoli di storia di Milano e custodisce segni di diverse epoche storiche, conflitti e stili artistici.

Fino al 25 giugno sarà presente nelle sale nobili di Palazzo Cusani una mostra d’arte contemporanea intitolata TRAMESTIO a cura di Michael Camisa e Sophia Radici e realizzata in partnership con l’Accademia di Brera ad il Comando NATO di Milano.

I protagonisti sono tre artisti milanesi under 30.

La mostra intende raccontare il grande cambiamento portato dalla pandemia di COVID-19 che ha costretto una riprogrammazione quotidiana delle nostre azioni, vincolate all’interno delle proprie abitazioni per diversi mesi.

Le alterazioni al vivere quotidiano hanno colpito la dimensione spaziale, nella quale pubblico e privato sono diventati un tutt’uno all’interno di un tempo sospeso nel quale abbiamo udito un costante rumore di fondo: il tramestio. Gli artisti intendono quindi trasformare quel tramestio iniziale in una ragione di leggerezza attraverso delle opere site-specific, ossia appositamente realizzate per l’occasione. Le opere si pongono l’obiettivo di comunicare attivamente con Palazzo Cusani, studiandone le caratteristiche, la sua valenza storico-culturale e istituzionale.

I cambiamenti imposti dalla pandemia di COVID-19 hanno interessato anche gli uomini e le donne del Comando NATO di Milano che hanno dovuto rivedere la propria routine operativa. Sono state messe in campo nuove procedure di lavoro per continuare a svolgere la propria missione ed è stato notevolmente implementato il supporto a favore della comunità, un impegno tuttora in corso.

Da fine febbraio dello scorso anno, quando sono comparsi in Italia i primi casi di pazienti affetti da COVID-19 l’impegno per fronteggiare l’epidemia dei militari della NATO è stato trasversale e assiduo.

Numerosi, infatti, sono stati i concorsi forniti dal personale del Comando NATO di Milano, tra cui meritano menzione i trasporti di materiale sanitario dall’aeroporto di Malpensa verso diversi siti dell’Italia settentrionale per soddisfare i bisogni delle strutture ospedaliere, la sanificazione delle strutture ospedaliere nella provincia di Varese, il trasferimento di salme dalla città di Bergamo ad altre località nazionali, l’allestimento in tempi record e la gestione – insieme alle autorità sanitarie locali e della protezione civile – di due centri tamponi Drive Through a Milano e a Solbiate Olona.

Si tratta di un impegno che rientra nel più ampio contesto delle azioni intraprese fin da subito dalle Forze armate italiane per contrastare la diffusione del virus.

Attività che continuano a tutt’oggi con il pieno coinvolgimento dei militari nell’attuazione del piano vaccinale anti-COVID. Oggi, a Varese (in località Schiranna) e a Rancio Valcuvia, nella stessa provincia di Varese, sono attivi due centri vaccinali allestiti dal personale del Comando di Reazione Rapida della NATO.

TRAMESTIO

Mostra d’arte a Palazzo Cusani

dal 28 maggio al 25 giugno

lun. – gio. 10.00 – 18:30

ven. 10.00 – 21.30

prenotazione obbligatoria:

+39 3914381752

palazzocusanimilano@gmail.com

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui