Varese, incontro sindacati e amministrazione comunale per negoziazione sociale

0
295
L'assessore Molinari

VARESE, 16 giugno 2021-Nei giorni scorsi si è svolto un incontro tra il Comune di Varese alla presenza degli assessori Roberto Molinari (Servizi sociali) e Laura Buzzetti (Bilancio), e i rappresentanti di CGIL, CISL, UIL, unitamente ai Sindacati dei pensionati SPI-CGIL, FNP-CISL, UILP-UIL, nell’ambito della negoziazione sociale, con particolare riferimento all’anno 2020, anno in cui non si è potuto svolgere l’incontro a causa della pandemia. L’assessore Molinari ha illustrato la spesa sociale per il Comune di Varese che ammonta a circa 11,5 milioni di euro (dato 2020), con una compartecipazione del Comune ai servizi a domanda individuale del 15%.  L’Amministrazione comunale si impegna con le OO.SS., a prendere in esame la possibilità, per il bilancio 2022, di rivedere l’addizionale Irpef attraverso una rimodulazione che permetta di avere una fascia di esenzione compatibilmente con il miglioramento della situazione economica e di bilancio dell’Ente.

Diversi i temi affrontati nel corso dell’incontro:

Emergenza abitativa: nell’ultimo anno sono stati erogati oltre 300mila euro come sostegno affitti e per la morosità incolpevole; bandi per l’assegnazione delle case popolari: c’è l’impegno ad uscire il prossimo mese con un nuovo bando. Negli ultimi anni l’amministrazione comunale ha recuperato un centinaio di appartamenti e vi è l’impegno a proseguire, attraverso la ricerca di finanziamenti regionali ad hoc , nella politica di recupero edilizio degli alloggi da destinare ai bandi.

Politiche giovanili: si sta sviluppando un importante iniziativa (progetto Restart) finanziato con un bando di 700mila euro a favore delle cooperative del terzo settore, in particolare NaturArt (capofila) e che vede partecipare come partner anche i Comuni di Varese e Malnate rivolto alla fascia adolescenziale e giovanile

Soggetti fragili e minori: durante la fase dell’emergenza pandemica, a partire dallo scorso anno, sono aumentati i casi di minori in difficoltà, e di conseguenza anche gli affidi dei minori; l’aumento dei soggetti fragili ha reso necessario un incremento di risorse destinate al sostegno alle famiglie a basso reddito o a causa della perdita del lavoro. Tra il 2020 e il 2021 sono stati distribuiti con la dotazione statale buoni alimentari per oltre 850mila euro.

Ambiente: è previsto un progetto di riqualificazione della città, di cui saranno informati i sindacati per ottenere un loro parere.

Fiscalità locale: le tariffe Imu e Tari sono invariate dal 2019, mentre l’addizionale Irpef è all’8 per mille uguale per tutti

Lotta evasione fiscale: il Comune di Varese ha stipulato un protocollo con Agenzia delle Entrate per quanto riguarda la lotta all’evasione fiscale (sono state effettuate circa 50 segnalazioni). I Sindacati hanno espresso l’auspicio di un incremento dell’attività, anche sulla scorta si esperienze significative in altri territori simili a Varese sotto l’aspetto demografico.

L’Amministrazione comunale e le organizzazioni sindacali hanno concordato sulla necessità di riunioni periodiche da convocarsi su richiesta di Comune o Sindacati. Nel prossimo mese di settembre 2021 le parti si ritroveranno per continuare la discussione sulla spesa sociale e il bilancio, oltre ad iniziare ad analizzare le linee guida del rinnovo della triennalità de Piano di Zona di Varese 2021 – 2023.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui