Recovery, Rotta: parità di genere nella governance del PNRR

0
301
Alessia Rotta

ROMA, 17 giugno 2021 – “Ritengo importante sostenere alcune delle proposte emendative illustrate oggi dalla vice segretaria della CGIL, Gianna Fracassi, davanti commissioni riunite Affari Costituzionali e Ambiente, nel corso delle audizioni  sul disegno di legge di conversione del DL 77/2021 in materia Governance del PNRR. In particolare, proporrò l’introduzione della parità di genere in tutti gli organi costituiti per consentire l’implementazione del piano: la nuova commissione tecnica VIA, la Soprintendenza speciale, il Comitato speciale istituito presso il Consiglio superiore dei lavori pubblici e il comitato nazionale di valutazione della ricerca (dove la parità di genere è già garantita su 10 dei 15 membri).” E’ quanto dichiarato da Alessia Rotta, presidente della commissione Ambiente alla Camera dei Deputati.

“Il Decreto-Legge risponde alla necessità di definire e realizzare nei tempi stabiliti un Piano di dimensioni storiche (complessivamente, 240 miliardi di euro da utilizzare entro i prossimi sei anni) che servirà a rilanciare e ricostruire l’Italia. Non si può governare un processo di queste dimensioni senza una struttura decisionale adeguata che sia realmente rappresentativa della composizione di questo Paese, costituito da donne e da uomini. La definizione di politiche si occupino della costruzione del futuro non può essere fatta senza uno sguardo femminile.  Le donne sono state in prima fila a combattere la pandemia, rappresentando il 70 per cento del personale sanitario. E’ di tutta evidenza che non possano passare in seconda fila nel momento della ricostruzione del Paese.” Conclude Rotta.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui