Silvia Pagani nominata nuovo Direttore Unione Industriali della Provincia di Varese

0
257
Silvia Pagani con Grassi

VARESE, 5 novembre 2021-A partire dal 1 febbraio 2022 l’Unione degli Industriali della Provincia di Varese avrà un nuovo Direttore. Si tratta di Silvia Pagani, la cui nomina è stata votata dal Consiglio Generale su proposta del Consiglio di Presidenza, così come previsto dallo Statuto dell’Associazione datoriale.

Silvia Pagani è entrata a far parte della Struttura dell’Unione a febbraio 2021 con la qualifica di Vicedirettore. Sposata, con due figli e residente a Gorla Minore, è laureata in Scienze Politiche all’Università Cattolica di Milano. Nelle sue precedenti esperienze professionali ha ricoperto il ruolo di Segretario Generale di Confindustria Lombardia dal 2014 al 2021; dal 2009 al 2014, è stata Direttore Operativo del Lombardy Energy Cleantech Cluster, il cluster della filiera lombarda dell’industria energetica.

Il passaggio di consegne con l’attuale Direttore, Vittorio Gandini, da lui stesso condiviso sia nelle modalità sia nelle tempistiche, avverrà dunque a fine gennaio prossimo. “A Vittorio Gandini – commenta il Presidente dell’Unione Industriali, Roberto Grassi – va, a nome dell’intera compagine associativa e mio personale, il più sentito ringraziamento per la dedizione, la passione e la competenza con cui ha svolto il certo non facile compito di guidare una delle Strutture territoriali più importanti all’interno del Sistema Confindustria. Un ruolo reso ancor più gravoso se pensiamo ai complessi anni in cui è stato chiamato a ricoprire un tale incarico, svolto sempre in maniera egregia e sapendo innovare costantemente l’azione di rappresentanza a vantaggio delle imprese”.

“Al contempo – prosegue il Presidente di Univa – a Silvia Pagani, che, in questi mesi, grazie al proprio ruolo di Vicedirettore ha potuto affiancare il Direttore Gandini sui molteplici aspetti del coordinamento della Struttura, approfondendo ogni meccanismo del suo funzionamento e prendendo confidenza con il tessuto imprenditoriale che, d’altronde, già conosceva ampiamente grazie ai suoi precedenti incarichi, vanno gli auguri di buon lavoro da parte di tutte le imprese associate”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui