Gazzada Schianno dice No alla violenza contro le donne con diverse iniziative culturali

0
246

GAZZADA SCHIANNO, 15 novembre 2021-A Gazzada Schianno il mese di novembre si tinge di rosso per dire no alla violenza contro le donne.

L’iniziativa ‘Assieme contro la violenza di genere’, voluta dall’Assessorato alle pari oppurtunità in collaborazione con Gaja Spazio Creativo e Biblioteca Comunale, prevede una serie di incontri, eventi e momenti di riflessione per mantenere alta l’attenzione sulla Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne che ricorre ogni anno il 25 novembre.

A dare il via alle iniziative è stata una campagna social progettata dal gruppo Gaja Spazio Creativo che pone l’attenzione sul significato di parole legate a doppio filo con il tema del mese e che ricorrono in tutti i discorsi relativi ad abusi e femminicidi. I creativi di Gaja ci mettono di fronte al loro significato letterale, così come riportato dal vocabolario. Un significato che arriva dritto allo stomaco se accostato alla condizione quotidiana di tante e ancora troppe donne. La campagna potrà essere seguita fino al 25 novembre sui canali social del comune di Gazzada Schianno (pagina Facebook e Instagram) e verrà affissa tramite manifesti e striscioni per le strade del paese.

ll 19 novembre alle ore 9.00 presso l’Istituto Comprensivo Don Guido Cagnola, i ragazzi delle classi III delle scuole secondarie di primo grado parteciperanno ad un incontro con operatori impegnati nell’assistenza delle donne vittime di violenza. Dopo i saluti istituzionali Anna Elisabetta Lavorgna, assessora alle pari opportunità, modererà l’incontro con la dott.ssa Vinciguerra, psicologa impegnata in prima linea presso centri di accoglienza delle donne vittime di violenza e con l’avv. Elisabetta Brusa, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Varese, impegnata nella difesa delle vittime di violenza. Il 19 novembre alle ore 20.30 al Teatro dell’Oratorio di Schianno andrà in scena lo spettacolo Barbablù 2.0 i panni sporchi si lavano in famiglia a cura della Compagnia “Teatro in Mostra”. Non solo la storia di un marito violento e delle conseguenze delle sue azioni, ma anche e soprattutto la storia di un viaggio nella testa di una donna. La ricerca di un’identità forte che si è persa, sfilacciata fra violenze e soprusi che sono diventati la norma nel suo matrimonio. Come in un giallo, la protagonista si troverà a ricostruire la dinamica di un omicidio, il suo.

Il 20 novembre alle ore 18.00 Piazza Galvaligi ospiterà l’inaugurazione di un’installazione artistica in memoria di tutte le vittime di femminicidio a cura di Gaja Spazio Creativo e della performance teatrale Ora ti spiego! della compagnia In Vino Recitas. Il significato dello spettacolo pone le sue basi su questa considerazione: ”Ora te lo spiego! Quante volte una donna si è sentita rivolgere questa affermazione?” Magari anche quando il suo interlocutore era meno esperto di lei? Un incontro teatrale per ripercorrere con il pubblico le origini della violenza di genere.

Passando per statistiche, proverbi, titoli di giornale e tanto altro. Perché i femminicidi sono la punta di un iceberg che troppo spesso viene ignorato e addirittura normalizzato.

In caso di pioggia lo spettacolo si terrà all’Oratorio San Giuseppe di Gazzada – via Azzate 23.

Il 24 novembre alle ore 18.00 presso la sede della Biblioteca Comunale la scrittrice Ritanna Armeni presenterà il suo ultimo libro “Per strada è la felicità” edito da Ponte alle Grazie nel 2021. Il romanzo ha come protagonista Rosa, una brava ragazza di provincia che arriva a Roma a vent’anni con l’obiettivo di laurearsi e trovare un lavoro. Ma siamo alla vigilia del Sessantotto e il fermento della rivolta abita ovunque: nei viali dell’università, sugli striscioni delle piazze, ai cancelli delle fabbriche. Quando il movimento studentesco esplode tutto cambia, anche Rosa. In quei mesi incandescenti in cui si occupano le facoltà, si scatena la violenza di manganelli e lacrimogeni, si assapora la sferzante allegria della ribellione, Rosa si trasforma in una giovane donna, va a vivere in una comune, prende in mano la sua vita e ne paga pegno. Orientandosi fra amore e amicizie, tra i grandi classici del marxismo e un movimento che vuole cambiare il mondo, incontra un’altra Rosa, Rosa Luxemburg, e con lei intreccia un rapporto serrato con momenti di complicità e di rottura, di immedesimazione e di lontananza.

Il vento del nuovo femminismo conduce la «brava ragazza» e le sue compagne in percorsi sconosciuti, rende la loro voce più netta, la lotta più chiara e autonoma. Rosa vive gli anni della ribellione all’ordine maschile e partecipa all’assalto al cielo delle giovani donne che colgono a piene mani l’occasione di diventare sé stesse, di cambiare la loro vita e quella di chi verrà dopo di loro.

Il 26 novembre alle ore 20.30 presso la Biblioteca Comunale verrà proiettato il cortometraggio ideato e realizzato da Emilia Persenico, “No alla violenza sulle donne”. La visione farà da spunto per un incontro-dibattito che seguirà e che vedrà come protagonisti esperti del settore. La partecipazione agli eventi è gratuita e per tutti gli eventi che si svolgeranno al chiuso saranno richiesti greenpass e mascherina.

Per maggiori informazioni o prenotazioni sarà possibile scrivere a: biblioteca@comune.gazzada-schianno.va.it

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui