Tutti bravi genitori (con gli adolescenti degli altri): riuscita serata organizzata dal Centro Gulliver a Varese

0
217

VARESE, 20 novembre 2021-Tornano a Varese gli Autori del canale YouTube di Uscita di Emergenza. Questa volta per presentare il loro ultimo lavoro “Tutti bravi genitori (con gli adolescenti degli altri). Consigli pensieri e risate su tutto quello che di solito gli adulti non dicono”. Loro sono Mirko Pagani, Giuseppe Ciccomascolo e Matteo Locatelli esperti pedagogisti e youtuber. 

Venerdì sera 19 novembre una Sala Montanari al completo, nel pieno rispetto delle normative sanitarie. Genitori, insegnanti, educatori e tutti coloro che hanno a cuore questa fascia di età. “Abbiamo iniziato a collaborare con il team di Uscita di Emergenza  – dicono dal Centro Gulliver – nel mese di maggio quando abbiamo organizzato due webinar seguitissimi per parlare di famiglia, educazione e digitale in adolescenza. Da quel momento la nostra collaborazione è proseguita e, finalmente, siamo riusciti ad organizzare un incontro in presenza, seppur in questa fase delicatissima.”

  Tra chat di gruppo dei genitori, nuovi alfabeti emotivi e un mondo in rapidissima trasformazione che chiede il conto di ogni apparente mancanza, fare il genitore oggi non è una passeggiata. Figurarsi essere figli! Qualcosa è cambiato nel passaggio di testimone da una generazione all’altra e il cambiamento è sotto gli occhi di tutti. Ma ci vogliono degli “esperti di adolescenza” per spiegarci esattamente come è mutato il paradigma (e la lingua) sul quale si gioca la partita affettiva ed educativa tra genitori e figli.

Da qualche settimana sono in “tournée” in diverse città italiane per presentare il loro ultimo lavoro nel quale hanno riversato i loro saperi  (preziosi, inediti, felicemente irriverenti),  frutto di una solida esperienza nel campo della pedagogia. Le famiglie non sono più quel posto in cui obblighi e doveri sono imposti da un’autorità superiore che l’adolescente non può permettersi di confutare. Le nuove famiglie dialogano – o dovrebbero –, spiegano il perché di un consiglio, di un monito e nel nuovo rapporto tra generazioni l’accento sulla relazione è tutto. Significa comprendere anziché additare, condividere anziché sopportare.

“Abbiamo deciso di invitarli a Varese – continuano dal Gulliver – per raccontare anche a noi di questo nuovo progetto: tanti i temi sul tavolo, si è parlato di tecnologia, di social, di videogame, ma anche di amicizia, di amore e di sesso, di scuola e di comunicazione tra generazioni. Con lo stile che li contraddistingue: empatico, frizzante e ironico, mai banale.”

Attraverso pagine ricche di spunti e di stimoli, di esempi e di intelligentissima ironia, gli autori hanno mostrato come istruzione e educazione siano due concetti ben diversi e come capirne le differenze sia essenziale. Solo in un confronto costante e sincero con gli adolescenti si può smontare il mostro a tre teste dei non detti, dei tabù quali la sessualità, il bullismo e il cyberbullismo, l’uso massiccio dei social di ultima generazione.

“Per noi,  quest’ anno che sta giungendo al termine è stato ricco di fermento: tanti progetti ed eventi che, nonostante le difficoltà del periodo, siamo riusciti a concretizzare. Il filo rosso di questi mesi è stato il nostro riposizionamento strategico, con una nuova immagine grafica e un nuovo logo, con l’obiettivo di rispondere con sempre maggior competenza e tempestività ai nuovi bisogni, concentrandoci, in particolare modo, su adolescenti e giovani adulti, per sostenerli nel loro percorso di crescita. 

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con il Consorzio Unison di Gallarate e con il canale Uscita di Emergenza, ha ricevuto il plauso dell’Assessorato ai Servizi Educativi del Comune di Varese, che ha concesso il patrocinio per la serata. Presente al tavolo dei relatori l’Assessora Rossella Dimaggio che ha dialogato con gli Autori, portando il proprio punto di vista, dall’osservatorio privilegiato di scuola e mondo delle istituzioni.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui