Hockey, Varese torna da Dobbiaco con una vittoria importante

0
256

DOBBIACO (BZ) 2 gennaio 2022- Malfatti e i Mastini vincono a Dobbiaco giocando un grande match.

Nella prima sfida del nuovo anno i Mastini colgono all’overtime una vittoria importante che va a puntellare la classifica ma soprattutto dona consapevolezza e vigore. Un 2 a 1 che profuma di buono.

Il Varese recupera alcuni giocatori, tra cui Payra in difesa, per presentarsi a Dobbiaco con un roster completo, rispondendo così alle 4 linee degli Icebears.

L’inizio è equilibrato ma la prima occasione degna di nota è di Vanetti, la cui conclusione è miracolosamente parata da Burzacca in tuffo plastico. Risponde bene dalla parte opposta anche Muraro che però nulla può sulla conclusione di B. Obermair deviata dalla spalla di De Biasio in maniera decisiva. Il contrasto in balaustra è vinto dal Dobbiaco, il disco giunge al giocatore altoatesino che indirizza verso la gabbia varesina, il puck incoccia sul difensore giallonero e finisce in porta. I gialloneri accusano leggermente il colpo e faticano a rispondere agli attacchi dei padroni di casa, almeno negli istanti appena successivi. Poi i Mastini macinano gioco e l’occasione si crea con un paio di conclusioni, mentre sulla sirena è ancora il goalie altoatesino a superarsi sul tiro di M. Mazzacane.

Inizio complicato nel secondo tempo per i varesini, costretti a subire la pressione degli Icebears alla ricerca del raddoppio ma la squadra di Malfatti sa soffrire e si compatta al meglio per minimizzare i rischi. Muraro è bravo, ma lo è altrettanto il collega su M. Borghi. La partita fila via corretta e basti pensare che il primo powerplay arriva alla mezz’ora e a beneficiarne sono gli ospiti, senza però avere il successo sperato.

I padroni di casa proseguono nei loro attacchi ma le retrovie giallonere reggono. Su un ribaltamento di fronte i Mastini pervengono al pareggio: De Biasio inizia, M. Mazzacane conduce e Payra conclude in maniera vincente.

Nel terzo drittel i gialloneri entrano in pista ancor più carichi e pronti a vendere cara la pelle, stimolati da coach Malfatti con le giuste parole. I primi minuti sono tutti marchiati Varese: Tilaro ha il bastone particolarmente caldo ma non riesce a trovare la via della rete. Ci provano Bertin e Piroso, ma le conclusioni sono controllate da Burzacca. Incredibile la parata del goalie altoatesino sull’incursione di M. Borghi, il quale lo fa sedere ma non riesce a superarlo grazie al riflesso mancino del portierone. Si scaldano gli animi e a farne le spese sono sempre un giocatore per parte che si accomodano in penalty box.

I Mastini giocano un grande terzo tempo ma i tentativi di realizzazione si infrangono sul portiere avversario. Il Dobbiaco appare leggermente in debito di ossigeno ma alla fine riesce a trascinare nuovamente i gialloneri ai supplementari (proprio come all’andata).

Nel supplementare i varesini contengono nei primi istanti, poi è P. Borghi a innescare Schina che si invola verso il portiere Burzacca e infila il disco della vittoria. Malfatti raccoglie due punti importanti, non solo per la classifica. Grande merito ai giocatori che si sono messi a disposizione in questi giorni e che hanno dato tutto sul ghiaccio per tornare da Dobbiaco con il sorriso sulle labbra.

Icebears Dobbiaco – Mastini Varese     1 2  (1:0    0:1     0:0    OT 0:1)

8’04” (IB) B. Obermair (Profunser, Crepaz), 37’45” (MV) Payra (M. Mazzacane, De Biasio), 62’07” (MV) Schina (P. Borghi) OT

ICEBEARS DOBBIACO: 30 Burzacca (1 Oberkanins), 27 Rein, 28 Elliscasis, 66 Soravia, 97 Profunser, 31 Lanzinger, 19 Egarter, 98 Rizzo, 79 A. De Lorenzo Meo, 47 L. De Lorenzo Meo, 51 Schweizer, 15 A. Obermair, 20 Purdeller, 83 Mazzarini, 17 B. Obermair, 45 Taiarezze, 91 Crepaz, 68 Alverà, 13 Volgger, 88 Zandegiacomo, 3 Plankensteine. Coach: Guido Karl Lamberti Charles

MASTINI VARESE: 30 Muraro (90 Mordenti), 3 Schina, 9 A. Bertin, 22 E. Mazzacane, 79 Payra, 11 Papalillo, 44 De Biasio, 8 Fornasetti, 53 F. Salvai, 34 T. Salvai, 15 Caletti, 16 Vanetti, 23 M. Borghi, 27 M. Mazzacane, 29 Cordin, 31 Allevato, 55 Piroso, 74 Tilaro. Coach: Matteo Malfatti

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui