Da febbraio vaccinazione obbligatoria in Austria a partire dai 18 anni

0
460
Il parlamento austriaco (foto di repertorio)

VARESE, 21 gennaio 2022-Il Parlamento austriaco ha approvato l’introduzione del vaccino obbligatorio contro il Covid-19 ed è il primo Paese europeo a farlo (in Italia l’obbligo vale solo per gli over 50). L’approvazione con la maggioranza necessaria dei voti è avvenuta dopo ore di dibattito in aula. La misura entrerà in vigore il 4 febbraio.

Il ministro della Salute, Wolfgang Mückstein, aveva presentato il disegno di legge, sostenuto anche dai socialdemocratici all’opposizione, definendo il vaccino come un atto di solidarietà.

Il Governo austriaco non prevede sanzioni fino al 15 marzo, dopodiché scatteranno controlli e multe fino a 3’600 euro.

La vaccinazione contro il Covid-19 diventa obbligatoria per tutte le persone dai 18 anni in su che risiedono in Austria. “Fanno eccezione le donne in gravidanza, le persone che non possono vaccinarsi per motivi medici e i guariti da meno di 6 mesi”, aveva spiegato Wolfgang Mückstein, ministro della Salute.(fonte  RSI.CH)

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui