Mostra impressionisti: grande successo di pubblico al Ma.Ga. di Gallarate

0
521

GALLARATE, 27 gennaio 2022-Un ottimo successo di pubblico ha caratterizzato la mostra Impressionisti. Alle origini della modernità, che si è tenuta al Museo MA*GA di Gallarate (VA), dal 29 maggio 2021 al 23 gennaio 2022.

L’esposizione che ha presentato  180 opere dei maggiori esponenti dell’Impressionismo, da Courbet a Pissarro, da Degas a Manet, da Monet a Renoir, da Cézanne a Sisley, a molti altri ancora, provenienti da collezioni private italiane e francesi e da alcune importanti realtà museali italiane, è stata visitata da oltre 32.000 persone.

“Siamo molto soddisfatti – hanno dichiarato Sandrina Bandera, Emma Zanella e Vincenzo Sanfo, componenti della direzione scientifica della rassegna – del risultato ottenuto da questa esposizione. In un periodo complicato come quello che stiamo tutti vivendo, quello dei visitatori è un dato davvero straordinario che conferma quanto le proposte culturali siano attese e seguite”.

“Ma quello che ci fa enormemente piacere – continuano Sandrina Bandera, Emma Zanella e Vincenzo Sanfo – è il generale apprezzamento che il pubblico ha avuto nei confronti di questa mostra che ha portato al MA*GA alcuni dei nomi più importanti della storia dell’arte”.

Impressionisti. Alle origini della modernità ha raccolto un pubblico eterogeneo proveniente principalmente dall’Italia settentrionale: dalla Lombardia e dalle regioni vicine, come Piemonte e Liguria, oltre che dalla Svizzera e dall’estero.

L’interesse per il percorso espositivo è anche testimoniato dal buon riscontro sull’utilizzo delle audioguide e dai dati di vendita del catalogo.

La mostra, che ha ottenuto il riconoscimento della Medaglia del Presidente della Repubblica, è stata promossa da Fondazione Silvio Zanella – Museo MA*GA e dal Comune di Gallarate, con la collaborazione di RJMA Progetti culturali e Diffusione Italia International Group, con il contributo di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, con il sostegno di Ricola, partner istituzionale del Museo, e Lamberti spa.

La direzione scientifica è di Sandrina Bandera, Emma Zanella e Vincenzo Sanfo, con il contributo critico di Rosa Barovier, Paolo Castagnone, Gilles Chazal, Virginia Hill, Fiorella Minervino, Gonzalo Fernández Prieto.

 

La nuova stagione espositiva del MA*GA si apre con Melancholia, la personale di Chiara Dynys, una delle più rilevanti artiste italiane contemporanee e con Untitled, la mostra di Michele Lombardelli, in programma dal 26 febbraio – 8 maggio, in attesa della grande retrospettiva dedicata ad Andy Warhol, il padre della Pop Art americana, da ottobre 2022 a marzo 2023.

 

Gallarate (VA), gennaio 2022

 

Museo MA*GA

Gallarate, Via E. De Magri 1

T +39 0331 706011; info@museomaga.itwww.museomaga.it

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui