Riscopriamo il valore delle zone umide: passeggiate nella Valle del Lanza con Legambiente Varese

0
737

VARESE, 3 febbraio 2022-Ogni anno Legambiente aderisce alla Giornata Mondiale delle Zone Umide che ricorre il 2 Febbraio, per celebrare la firma, avvenuta nel 1971, della Convenzione di Ramsar sulle zone umide di importanza internazionale organizzando eventi per far conoscere, conservare e fruire queste aree e quelle fluviali e lacustri del nostro Paese. La Convenzione di Ramsar è lo strumento che fornisce ai 170 Paesi firmatari le linee guida per la conservazione e l’uso razionale di queste aree e delle loro risorse, ed è l’unico trattato internazionale sull’ambiente che si occupa di questi particolari ecosistemi. Le zone umide svolgono la funzioni di grandi “spugne”: assorbono le piogge in eccesso, arginando così il rischio di inondazioni, rallentando l’insorgere della siccità e riducendo al minimo la penuria d’acqua. Ma non solo.

Basti pensare che solo le torbiere, che coprono circa il 3% del territorio del nostro pianeta,

sdr

immagazzinano circa il 30% di tutto il carbonio: il doppio di tutte le foreste del mondo. Le aree umide sono infatti i pozzi di assorbimento del carbonio più efficaci sulla Terra, contribuendo notevolmente nella mitigazione dei cambiamenti climatici. Oltre ad accogliere e conservare una ricca diversità biologica di piante, uccelli, mammiferi, rettili, anfibi, pesci e invertebrati, le zone umide garantiscono ingenti risorse di acqua e cibo e altri servizi ecosistemici, di cui usufruiamo sempre gratuitamente.

Per far conoscere il valore delle aree umide e di conseguenza l’importanza che vengano correttamente tutelate e anche gestite, domenica 6 febbraio dalle 10.00, i circoli di Legambiente Varese e Legambiente Mulini dell’Olona hanno organizzato una facile passeggiata. Partendo da Bizzozero e attraversando il Parco Cintura Verde Sud Varese e il Parco Valle del Lanza, si arriverà fino allo stagno di Gurone. Il primo ritrovo è previsto alle 10.00 in Piazza Statuto a BizzozeroIl secondo ritrovo invece sarà alle 10.45 presso il Casello 10 di Bizzozero-Gurone della ex Ferrovia della Valmorea. Durante la camminata si passerà anche da uno dei luoghi oggetto d’intervento del progetto “Corridoi Insubrici. Il network a tutela del capitale naturale insubrico”, di cui Legambiente Varese è uno dei partner. “Valorizzare le conoscenze scientifiche di questi territori, oltre a sottolineare le problematiche gestionali delle aree umide, è l’obiettivo che ci poniamo come Legambiente per questa iniziativa” sottolinea Valentina Minazzi, presidente di Legambiente Varese e vicepresidente di Legambiente Lombardia. Lo slogan della Giornata mondiale delle Zone Umide del 2022 è infatti “Valorizza, gestisci, restaura, ama le zone umide”. Per approfondire ruolo, minacce, stato di conservazione e buone pratiche per la gestione delle aree umide in Italia, leggi il Rapporto Nazionale di Legambiente sugli Ecosistemi Acquatici.
Per partecipare all’iniziativa è necessario essere in possesso del Green Pass e l’iscrizione è obbligatoria. Clicca qui per iscriverti alla passeggiata.
Per avere maggiori informazioni sull’evento scrivi a: legambiente.varese@gmail.com

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui