Polimoda prepara la nuova generazione di creativi insieme all’Ufficio delle Nazioni Unite per le Partnership

0
653

FIRENZE, 22 marzo 2022-Polimoda ha avviato una collaborazione con l’Ufficio delle Nazioni Unite per le Partnership per aiutare a progettare un futuro dell’industria della moda che sia incentrato su sostenibilità, inclusività e azione per il clima. Per la prima volta un’istituzione accademica entra a far parte del Conscious Fashion and Lifestyle Network, la piattaforma delle Nazioni Unite che mette in collegamento i principali stakeholder del settore, media e governi di tutto il mondo, per accelerare l’attuazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG dall’acronimo di Sustainable Development Goals). Il suo obiettivo principale è mobilitare competenze, innovazione, tecnologia e risorse verso una ripresa sostenibile e inclusiva dagli effetti della pandemia globale, con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile come quadro guida.

Oggi a New York, il direttore di Polimoda, Massimiliano Giornetti, ha incontrato il team dell’Ufficio delle Nazioni Unite per le Partnership per annunciare ufficialmente la collaborazione e illustrare tutti i dettagli del progetto.

“Siamo entusiasti di collaborare con Polimoda per il bene delle persone e del pianeta e di creare insieme a giovani creativi di talento nuove opportunità per mantenere la promessa degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile”, afferma Annemarie Hou, Direttore esecutivo dell’Ufficio delle Nazioni Unite per le Partnership. “Insieme possiamo progettare un futuro migliore e più sostenibile per tutti”.

“Da anni ci dedichiamo al supporto e alla promozione dei valori di inclusività, diversità e sostenibilità che ritengo essere diventati oggi il vero substrato culturale di Polimoda” dichiara il Direttore di Polimoda Massimiliano Giornetti. “Attraverso la nostra community siamo attivamente impegnati nella divulgazione e nell’implementazione dello sviluppo sostenibile della moda, necessario a traghettare il mondo del fashion dalla rappresentazione di uno status symbol a simbolo di una presa di coscienza dell’evoluzione sociologica e culturale contemporanea”.

“L’Italia vanta la collaborazione di un elevato numero di Università e Accademie attivamente impegnate nell’attuazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Oggi questo numero cresce ulteriormente grazie all’importante alleanza tra Polimoda e l’Ufficio delle Nazioni Unite per le Partnership, con un focus specifico sugli SDG4 e SDG5. Il settore della moda sostenibile è sempre stato un terreno fertile per collaborazioni tra Italia e Nazioni Unite, guidate da un approccio multi-stakeholder che unisce Governi, società civile, istituzioni accademiche e attori del settore privato. Abbiamo un obiettivo comune e solo insieme possiamo raggiungerlo: costruire un futuro sostenibile, giusto ed eguale per tutti, senza lasciare indietro nessuno” commenta l’Ambasciatore Maurizio Massari, Rappresentante Permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite.

 L’obiettivo di questa collaborazione tra Polimoda e Nazioni Unite è promuovere e realizzare iniziative a favore della sostenibilità nell’industria della moda, con un forte focus su inclusività, uguaglianza e opportunità di istruzione e occupazione. Da eventi dedicati agli studenti e alla comunità della moda, all’organizzazione di momenti di confronto per sensibilizzare i giovani professionisti del settore, i programmi didattici includeranno moduli formativi incentrati sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Saranno quindi organizzate masterclass tematiche tenute da professionisti chiave del UN Conscious Fashion and Lifestyle Network dedicate esclusivamente agli studenti della scuola. Inoltre, grazie alla collaborazione con l’Ufficio delle Nazioni Unite per le Partnership Polimoda potrà includere consulenza strategica e orientamento sull’integrazione degli SDG all’interno del Master in International Fashion Business. L’istituto avvierà inoltre una serie di attività volte a favorire la comprensione di progetti e best practice concernenti gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile attraverso i propri canali di comunicazione ufficiali, con azioni specifiche per la propria community e la condivisione di case study, ricerche e progetti dei suoi studenti, alunni e partner in tema di sostenibilità.

Prossimo step del progetto è l’attivazione di una serie di masterclass all’interno del master in International Fashion Business, un percorso di nove mesi che, a partire da questa edizione, sarà arricchito da lezioni sullo sviluppo sostenibile e temi come l’inclusività, l’etica e i modelli di consumo e produzione nell’industria globale della moda, tenute direttamente dagli esperti del Conscious Fashion and Lifestyle Network delle Nazioni Unite. Dai materiali a emissioni zero, all’equa rappresentazione delle donne nei fashion media, il programma del Master affronterà gli argomenti che aiuteranno la realizzazione degli SDG.

Per informazioni: https://sdgs.un.org/partnerships/polimoda.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui