A Varese centrodestra compatto presenta emendamenti per prossimo Bilancio di previsione: tra le proposte taxi notturni gratuiti per le donne e aiuti a famiglie con soggetti fragili

0
350

VARESE, 26 marzo 2022- Centrodestra compatto (assente solo rappresentanti di Fratelli d’Italia) quando si tratta di prendere decisioni comuni, che possano in qualche modo indirizzare il governo cittadino verso capitoli di spesa utili ad affrontare problemi con i quali i varesini si devono confrontare quotidianamente.

Una serie di emendamenti verranno proposti al Bilancio di previsione nel prossimo Consiglio comunale, dai capigruppo di opposizione. Emendamenti alcuni dei quali presentati come singole forze politiche (con i relativi consiglieri di rappresentanza) altri come forza d’insieme condividendo sostanzialmente gran parte delle proposte presentate.

Per fare conoscere le loro proposte da inserire nel Bilancio di previsione, i vari rappresentanti del centrodestra che siedono in Consiglio comunale hanno deciso di incontrare oggi la stampa rendendole pubbliche.

Incontro al quale hanno partecipato Barbara Bison, Stefano Angei, Francesca Brianza e Emanuele

Barbara Bison

Monti in rappresentanza della Lega per Salvini, Luca Boldetti e Simone Longhini per il Polo delle Libertá, Roberto Puricelli per ‘Una grande Varese’  e Stefano Clerici per Varese Ideale.

Decisamente interessante quanto espresso dai rappresentanti di centrodestra varesino, con proposte diversificate ma sempre nel segno della coerenza con il loro mandato elettorale. Fin da subito emerge che la maggioranza in realtá non abbia mai cercato di coinvolgere l’opposizione per qualsivoglia decisione che possa influire sulla vita quotidiana dei cittadini.

Tutto questo messo in luce dalla Capogruppo leghista Barbara Bison che propone un emendamento che prevede, tra le altre cose, un investimento di 25mila euro per la scuola d’infanzia paritaria.

Sempre la Lega ma questa volta con Francesca Brianza, propone un emendamento che possa garantire una cifra dell’importo di 100mila euro a suppporto del gravoso compito quotidiano che devono affrontare le famiglie che hanno in carico persone anziane non autosufficienti o persone con disabilitá «oltre al beneficio economico che aiuterebbe i familiari di tante persone fragili, é anche uana questione di dignitá senza che sia necessario ricoverarle in stutture dedicate».

Dice la stessa Brianza che propone anche un accordo tra amministrazione comunale e la categoria dei tassisti cittadini, in modo da potere offire un servizio gratuito riservato alle donne non automunite in orari a rischio come ad esempio quello notturno.

Altra proposta interessante quella di dotare di segnalatori sonori le fermate degli autobus urbani cosí come sugli stessi mezzi di trasporto pubblico, utili a rendere meno complicato il loro utilizzo alle pesone ipovedenti o ciechi «servizio che giá esiste in molte cittá del Paese», aggiunge la consigliera della Lega nonché Vice presidente del Consiglio regionale.

Lega in grande spolvero anche con il consigliere Monti che sottolinea l’aspetto legato alla sicurezza (« chiediamo investimenti per 100mila euro«) con la proposta di dotare finalmente anche gli agenti di Polizia Locale di teaser «considerato che, dopo le Forze dell’Ordine che l’hanno giá in dotazione ora la legge prevede che si possa dotare di teaser anche la Polizia locale».

L’emendamento di Puricelli verte invece sul verde pubblico, in particolare i Giardini Estensi «molte aree dei Giardini versano in uno stato d’incuria e con vialetti malmessi, privi di acciottolato, ferri sporgenti e buche che rendono rischioso il cammino. Molte persone tra l’altro passeggiano al loro interno con cani ma senza trovare posti a sedere come previsto e senza fonte d’acqua dove abbeverare sia gli animali che utili a dissetare gli stessi proprietari».

Interessanti anche gli emendamenti che verranno presentati dal Polo delle Libertá, come sottolinea Luca Boldetti «I principali sono quelli dedicati al Commercio

Stefano Clerici

e al Sociale. Per quanto riguarda il Commercio sappiamo bene che arriviamo da due anni molto difficili tra pandemi e inflazione con aumenti delle materie prime e bollette che portanto a una serie di riflessioni apportando decreti urgenti a favore dei nostri commercianti. Per quanto riguarda il sociale pensiamo che si dovrebbe sostenere maggiormente tutte quelle associazioni di volontariato sempre in prima linea prima con la pandemia ora con il problema profughi provenienti dall’Ucraina».

Come si puó notare sono tutti emendamenti, tutte proposte che potrebbero essere inserite nel prossimo Bilancio (dubbi solo per investimenti sulla sicurezza aree stazioni…) considerato che in realtá si tratterebbe di azioni importanti che andrebbero concretizzate al piú presto. Ovviamente bisognerá fare i conti (bel vero senso della parola) con un Bilancio sempre piú risicato e con prioritá che verranno legittimate in primis dalla Giunta e avvallate dal Consiglio comunale.

di GIANNI BERALDO

redazione@varese7press.it

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui