Baff Ba Film Festival: omaggi a Pasolini e Tognazzi a 100 anni dalla nascita

0
514

BUSTO ARSIZIO, 28 marzo 2022-Tra i momenti salienti del BAFF B.A. Film Festival gli omaggi a Pasolini Tognazzi a 100 anni dalla nascita. Per la sezione Effetto cinema, mercoledì 6 aprile alle ore 21:00, la proiezione de “Il giovane corsaro, Pasolini da Bologna” di Emilio Marrese alla presenza in sala del regista e di Neri Marcoré. L’appuntamento è al cinema Ratti di Legnano.

Attraverso materiale di repertorio, documenti inediti e le parole dello stesso Pasolini, Emilio Marrese esplora quel periodo giovanile della vita del poeta e regista muovendosi tra presente e passato: “Più che un classico documentario, è un film su uno studente dei nostri giorni che indaga sul rapporto speciale tra Pasolini e la sua città natale”.

Girato tra Bologna e provincia, si avvale della fotografia di Gian Filippo Corticelli e della voce narrante di Neri Marcoré, che dà respiro alle parole di Pasolini attraverso la lettura di articoli, lettere e interviste. “Sono uno che è nato in una città piena di portici nel 1922, in una città dove il mio paese è così se stesso da sembrare un paese di sogno”. A Bologna Pasolini nacque il 5 marzo 1922 e lì, dal 1937 al 1943, trascorse gli anni della formazione. Quello di Pier Paolo Pasolini con la città dei portici fu un legame viscerale che proseguiì fino agli ultimi suoi giorni, senza risparmiare severe critiche alla Bologna “consumista e comunista” degli anni ’70.

Grazie alla collaborazione, tra gli altri, del Centro Studi Pasolini della Fondazione Cineteca di Bologna, del Centro Studi Pasolini di Casarsa, dell’Archiginnasio di Bologna, dell’Università di Bologna e di Cinemazero di Pordenone, il film si avvale di una vasta documentazione e una ricca iconografia.

Giovedì 7 aprile alle ore 21:00 sarà la volta di “La voglia matta di vivere” di Ricky Tognazzi che incontrerà il pubblico del festival con il produttore Marco Miana al cinema Ratti di Legnano.

Il 23 marzo 2022 Ugo Tognazzi avrebbe compiuto 100 anni. Probabilmente avrebbe organizzato una “grande abbuffata” per amici e familiari. La voglia matta di vivere è un ritratto vivo, appassionato, originale di un padre, di un amico, di un artista: Ugo Tognazzi. E la cucina che nella vita di Tognazzi è  sempre stata protagonista ritorna anche in questo vero e proprio viaggio che Ricky intraprende nei luoghi di Ugo, da Roma a Velletri, a Torvaianica, a Cremona, a Milano fino in Francia, sua seconda patria, tra Parigi e Cannes, dove nel 1981 ricevette la Palma d’oro come migliore attore protagonista con il film La tragedia di un uomo ridicolo di Bernardo Bertolucci. La voglia matta di vivere è il racconto sincero, intimo, tragico e ironico di uno dei grandi indimenticati protagonisti della storia del cinema, del teatro e della tv. E’ un omaggio a un grande attore, ma soprattutto a un uomo, con le sue debolezze e la sua forza, raccontato attraverso le interviste, i racconti intimi eaffettuosi, le immagini dei super8 di famiglia.

Il BAFF – B.A. Film Festival diretto da Steve della Casa e Paola Poli è organizzato da B.A. Film Factory, presieduta da Alessandro Munari, con il Comune di Busto Arsizio e l’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui