Busto Arsizio: concluso corso della Polizia Locale sulla prevenzione dello spaccio stupefacenti

0
211

BUSTO ARSIZIO, 5 maggio 2022-Si è conclusa nel primo pomeriggio l’iniziativa formativa sul tema “L’attività investigativa della Polizia locale: approcci, scenari e limiti”,  promossa dal Comando Polizia locale e rivolta al  personale interno, la cui partecipazione è stata estesa anche a tre componenti della Polizia Locale di Legnano con la quale si sono consolidati negli anni proficui  rapporti  convenzionali operativi ed anche formativi.

L’iniziativa si colloca  nell’ambito del progetto approvato dalla Giunta e finanziato dal Ministero dell’Interno,  in materia di prevenzione e contrasto della vendita e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Le attività odierne hanno avuto un taglio esclusivamente operativo con la  simulazione di interventi in alcuni scenari che hanno tratto spunto anche dalle attività quotidiane,  come nei posti di controllo stradali durante i quali può accadere di imbattersi anche in situazioni critiche, ma anche in circostanze meno ricorrenti come un’ispezione di un locale per la ricerca di droga.

Per rendere maggiormente realistiche le simulazioni, si è optato per uno scenario che ha conferito concretezza all’addestramento: lo stabile oramai in disuso del vecchio Comando di Polizia Locale sito in via Piemonte che ben si è prestato allo scopo.  La conduzione delle attività di addestramento svolta con eccellente esperienza e professionalità da parte del  Commissario Capo della Polizia di Stato Bruno Santopaolo,  Funzionario Responsabile Polizia Giudiziaria Investigativa dell’Ufficio Polizia di Frontiera Aerea  dell’Aeroporto di Malpensa  ha suscitato notevole interesse e ha  entusiasmato tutto il personale coinvolto al punto che la  lezione si è protratta ben oltre il termine previsto  a causa degli numerosi quesiti posti al relatore.

Al termine del corso il Comandante Claudio Vegetti e l’Assessore Salvatore Loschiavo hanno rinnovato i ringraziamenti al dott.  Santopaolo e hanno auspicato il proseguimento di questa apprezzatissima collaborazione interforze.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui