Mostra opere Arte&Pandemia di Antonio Bandirali alle Officine dell’acqua di Laveno Mombello

0
762

LAVENO MOMBELLO, 16 maggio 2022-Sabato prossimo 21 maggio alle 17, alle Officine dell’acqua (già deposito delle Ferrovie Nord) di Laveno Mombello, sarà inaugurata la mostra delle opere tratte dal volume  Arte&Pandemia, ideato e curato da Antonio Bandirali, presidente del Circolo degli artisti di Varese, sotto l’egida dell’Associazione culturale europea.

Quella lavenese sarà la prima mostra reale di Arte&Pandemia, fino ad oggi visitabile solo su Youtube, e propone gran parte delle opere storiche e di quelle contemporanee realizzate da 95 artisti che esprimono con le varie forme d’arte, compresa la fotografia, le sensazioni provate nel lungo periodo in cui la pandemìa e le conseguenti restrizioni alla libertà di movimento e di riunione, li hanno tenuti lontani dal loro pubblico.

Il volume, che contiene anche le testimonianze verbali di centosessantasette persone in rappresentanza dell’universo sociale, è stato presentato il 2 dicembre scorso nella sede del Comune di Varese, che condivide il patrocinio dell’evento con il Comune di Laveno Mombello, la Regione, la Provincia e la Fondazione comunitaria del Varesotto.

Il progetto dell’esposizione è dell’architetto Franco Crugnola mentre all’allestimento hanno contribuito Antonio Bandirali, Eduardo Brocca Toletti, Gianpiero Castiglioni, Antonio Franzetti, Paolo Pelizzoli, Franco Prevosti, Isabella Rigamonti e Alessia Tortoreto.  Il coordinamento organizzativo è stato curato da Paolo Musajo Somma di Galesano.  All’inaugurazione della mostra, che si avvale del sostegno delle associazioni del territorio e del supporto logistico dell’associazione Vele d’Epoca Verbano, interverranno  Mario Iodice, assessore alla Cultura del Comune di Laveno Mombello, David Wilkinson, presidente dell’Associazione culturale europea, Antonio Bandirali, presidente del Circolo degli artisti di Varese e Paolo Sivelli, presidente dell’associazione Vele d’Epoca Verbano. L’esposizione potrà essere visitata fino a 5 giugno prossimo il venerdì, dalle 16 alle 18.30, il sabato, la domenica e i giorni festivi la mattina dalle 10 alle 12 e il pomeriggio dalle 16 alle 18.30.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui