Como, assemblea provinciale della CGIL: la prima in presenza dopo la pandemia

0
416
Umberto Colombo, segretario generale Cgil Como
COMO, 6 giugno 2022 – Per la prima volta dopo la pandemia, la Cgil di Como organizza l’assemblea provinciale dei delegati e degli attivisti. L’appuntamento è martedì, alle 14, al centro civico Medioevo di Olgiate Comasco. I temi trattati saranno il lavoro, la guerra, la transizione energetica e ambientale.
L’incontro sarà aperto dai saluti del sindaco di Olgiate Comasco Simone Moretti.  A seguire, dopo la relazione del segretario generale della Cgil lariana Umberto Colombo, interverranno le associazioni locali e i delegati. Interverrà anche Massimo Balzarini, segreteria Cgil Lombardia. Chiuderà Nicola Marongiu, Cgil nazionale. L’assemblea s’inserisce all’interno di vari incontri pubblici tenuti nei territori che si concluderanno con la manifestazione di sabato 18 giugno a Roma.
«Como – spiega Colombo – si è mobilitata fin da subito contro la guerra: noi abbiamo fatto la nostra parte promuovendo e partecipando a varie iniziative.  Non bisogna assuefarsi al conflitto: serve riprendere una mobilitazione per spingere le istituzioni a considerare la strada della negoziazione, l’unica in grado di scongiurare l’allargamento del conflitto».
Sul lavoro, per Colombo, «si vedono già alcune conseguenze negative sulla nostra provincia. Le aziende, per esempio, denunciano il caro energia,  la scarsità e il costo delle materie prime. La qualità dell’occupazione comasca sta diminuendo: sembra si voglia uscire dalla crisi abbassando il salario e diminuendo le tutele. Così non deve essere. Serve più contrattazione, investire nella formazione e nella qualificazione dei lavoratori e nel lavoro stabile».
image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui