Giochi Nazionali Estivi Special Olympics di Torino 2022: la testimonianza della pallavolista Francesca Sedani

0
360
Francesca Sedani

TORINO, 7 giugno 2022-Si è conclusa pochi minuti fa la quarta giornata dei XXXVII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics di Torino 2022: su tutti i campi gara e al Villaggio Olimpico del PalaVela è andata in scena una vera e propria festa di sport, con i 3mila atleti con e senza disabilità intellettive e tutta la comunità coinvolta nella manifestazione a rimarcare ancora una volta i valori dell’inclusione, della condivisione e della fratellanza fondanti del movimento creato nel 1968 da Eunice Kennedy Shriver negli Stati Uniti.

I protagonisti dei giochi sono “tornati in campo” nelle discipline di atletica, basket, bowling, bocce, calcio a 5, canottaggio, equitazione, ginnastica artistica, ginnastica ritmica, golf, karate, nuoto, pallavolo, rugby, tennis e tennis tavolo; a concludersi oggi sono state le gare di ginnastica ritmica, golf, karate e rugby. Al Villaggio Special Olympics sono proseguite anche le iniziative dei Programmi Salute, con screening gratuiti per tutti gli atleti grazie alla collaborazione di 150 medici specialisti volontari: tra questi Opening Eyes (screening optometrico), Special Smiles (screening odontoiatrico), Fit Feet (screening podologico) e Health Promotion (nutrizione e prevenzione). Dalle 10 alle 12 si è svolta la dimostrazione dello YAP – Young Athletes Program, con attività di gioco motorio per

La famiglia ucraina ospite al villaggio insieme agli atleti

bambini con e senza disabilità intellettive in vista di un futuro ingresso nel panorama Special Olympics a partire dagli 8 anni. Il Programma prevede un’introduzione alle capacità motorie di base come correre, calciare e lanciare attraverso attività ludiche con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale estendendo i benefici anche alle famiglie e alla comunità. Dopo il messaggio di pace lanciato in occasione della Cerimonia d’Apertura, inoltre, un gruppo di famiglie ucraine è stato ospite del Villaggio.

A testimoniare i traguardi degli atleti Special Olympics è anche la storia di Francesca Sedani, pallavolista della Passeportout Valsesia: “Praticavo nuoto – racconta – già da piccola, mentre la pallavolo l’ho conosciuta a scuola: fare sport mi permette di stare in compagnia, non annoiarmi e tenermi impegnata, da quando ho iniziato ho migliorato la mia autostima perché mi piace molto stare con i miei compagni e confrontarmi con loro. Il mio sogno è quello di continuare così: dopo l’esordio ai Play the Games di Biella ad ottobre 2021, mi piacerebbe anche partecipare ai Mondiali, ma i Nazionali sono comunque un buon punto di partenza e sono davvero contenta di portare a casa delle medaglie”. I progressi fatti grazie allo sport sono testimoniati anche da Francesca Vinzio, Presidente e Capo-Delegazione dell’associazione: “Da quando ha iniziato con noi – spiega – lo scorso settembre ha avuto un’evoluzione pazzesca, passando dalla totale inattività al fare 2 allenamenti alla settimana di nuoto e 1 di pallavolo. Grazie ai progresso fatti con lo sport, Francesca è stata inserita anche in un progetto di inserimento lavorativo che presto potrebbe portarla a ottenere un contratto aziendale, viste le ottime capacità dimostrate: le caratteristiche utili qui le sono state d’aiuto anche nell’ottenere il diploma, nel lavoro e nella vita privata”.

La giornata di domani, mercoledì 8 giugno, prevede al mattino atletica, basket, bowling, bocce, calcio a 5, canottaggio, equitazione, ginnastica artistica, nuoto, pallavolo, tennis e tennis tavolo. Al pomeriggio, invece, si proseguirà con basket, bowling, bocce, calcio a 5, equitazione, ginnastica artistica, pallavolo, tennis e tennis tavolo.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui