Imbrattati i muri della Camera del Lavoro di Saronno: “Scritte gravi e offensive”

0
354

SARONNO, 28 giugno 2022-Questa notte sono stati imbrattati i muri della Camera del Lavoro di Saronno con scritte gravi e offensive.
Unico obiettivo di questa iniziativa firmata con un fantomatico simbolo no-vax (quel poco che resta in giro…) è quello di insultare e diffamare il sindacato con uno stile che ben conosciamo, praticato da gruppi fascisti e nazisti ben noti alla Questura.

Fa rabbrividire l’accostamento del sindacato al nazismo, ma a questi soggetti, che ignorano la storia del nostro paese e delle istituzioni nate dall’antifascismo e dalla lotta di liberazione, e che tracciano di notte sui muri delle sedi sindacali slogan deliranti, ricordiamo che il sindacato è un soggetto forte e autorevole, radicato sul territorio e sempre schierato dalla parte di chi è più fragile, sempre a difesa della democrazia e della Costituzione. L’iniziativa di Saronno è una stupida provocazione da disprezzare senza se e senza ma. Nelle prossime ore la Camera del Lavoro di Varese sporgerà denuncia alle competenti autorità.
Le Segreterie di CGIL Lombardia e di CGIL Varese

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui