Varese, presentati i Campionati Mondiali di Canottaggio U19 e U23 accorpati per la prima volta

0
444

VARESE, 6 luglio 2022-Altra importantissima tappa di avvicinamento ai Mondiali di Canottaggio Under19 e Under23 in programma alla Schiranna tra il 22 e il 31 luglio 2022: il Comune di Varese, nella Sala Matrimoni, ha ospitato il Comitato Organizzatore e gli sponsor della manifestazione per una panoramica di ciò che accadrà a fine mese sulle sponde del Lago di Varese.

Per la prima volta nella storia i Mondiali Under19 e i Mondiali Under23 vengono accorpati in un unico grande evento, aspetto che mette ancor più in evidenza la portata di ciò che il Comitato Organizzatore è riuscito a mettere in piedi attraverso l’impegno e il lavoro coordinato con le Istituzioni e le Imprese.

A fare gli onori di casa il Sindaco di Varese Davide Galimberti, nonché Presidente del Comitato Organizzatore, che si rivolge proprio ai rappresentanti degli Sponsor e alla platea: “Stiamo per arrivare al culmine di un intenso percorso iniziato parecchi mesi fa e se siamo qui oggi è solo grazie a voi che rappresentate aziende nazionali e internazionali. La vostra presenza restituisce l’importanza dell’evento organizzato dal Comitato di cui sono

Presidente e testimonia l’impegno del Direttore Pierpaolo Frattini nella perfetta conduzione dei lavori. Siamo orgogliosi di avere il supporto di aziende come le vostre e siamo felici al contempo di darvi l’opportunità di farvi conoscere ulteriormente indirizzandovi verso un mondo giovanile. Per Varese è ulteriore motivo d’orgoglio ospitare i Mondiali di Canottaggio Under19 e Under23 all’indomani del risanamento del Lago di Varese: le acque di nuovo balneabili confermano l’importanza dell’aspetto ambientale e della sostenibilità, valori intrinseci del canottaggio, lo sport più sostenibile per eccellenza. Ultimo, ma non meno importante, voglio sottolineare anche tutto ciò che concerne la promozione del territorio varesino con numeri impressionanti di affluenza”.

Parlando di sport, non poteva mancare l’Assessore allo Sport del Comune di Varese Stefano Malerba: “Mi associo ai ringraziamenti del Sindaco perché credo che questa sia davvero la dimostrazione del fatto che quando si lavora di squadra si riescono ad ottenere risultati eccezionali: non era scontato rendere il Lago di Varese uno dei campi di gara più apprezzati d’Europa, ma ci siamo riusciti grazie a tutti coloro che hanno preso parte a questo grandissimo evento. Sono orgoglioso di essere l’Assessore di un Comune e di un territorio che riesce a portare manifestazioni di questa caratura”.

La fortificazione della rete tra le Istituzioni, le Imprese e lo sport è da sempre l’obiettivo Varese Sport Commission – aggiunge Antonio Franzi di Camera di Commercio –. Già nel 2021, nelle zone limitrofe al Lago, abbiamo registrato un aumento di pernottamenti del 58% su un 35% di media provinciale; numeri ancor più alti arrivano dai primi cinque mesi del 2022 con un +68,2% e un netto aumento delle permanenza media. In occasione degli Europei Under19 di maggio ci sono stati circa 2800 pernottamenti; per i Mondiali queste cifre aumenteranno in maniera esponenziale”.

Poche ma incisive parole per il vicepresidente del Comitato Organizzatore Claudio Minazzi: “Ormai ci siamo, il mio primo pensiero va sempre ai volontari e alle Istituzioni che ci supportano: siamo orgogliosi di ciò che fanno per noi e vogliamo ricambiare con un evento in grado di dare ossigeno al territorio”.

Tocca poi al Direttore del Comitato Organizzativo Pierpaolo Frattini dare i numeri (impressionanti) della manifestazione: “Ad oggi abbiamo la conferma di 63 Nazioni; la soglia prevista era 50, per cui direi che siamo andati ben oltre alle aspettative. Il numero effettivo degli atleti lo sapremo solo in un secondo momento, non so se arriveremo a duemila, ma parliamo comunque di un traguardo importantissimo considerando anche il lasso temporale in questione.  Al momento abbiamo coinvolto 23 strutture ricettive per un totale di circa 20mila pernottamenti tra il 22 e il 31 luglio. Le richieste per la tribuna superano il numero di posti a disposizione e siamo già all’opera per trovare una soluzione; in ogni caso ricordo che l’accesso alla manifestazione sarà aperto e gratuito a tutti. Alle spalle della tribuna sarà allestita un’area commerciale con sponsor ed espositori che avranno l’opportunità di presentarsi al pubblico e non mancherà lo spazio riservato a food and beverage. Parlando di numeri, infine, non posso esimermi dal citare e dal ringraziare gli oltre 300 volontari che hanno già risposto al nostro appello: continuiamo a ricevere proposte e fino al 15 luglio ci sarà tempo per entrare a far parte di questa grandissima squadra. Siamo pronti e non vediamo l’ora di cominciare”.

 

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui