Crisi di Governo e fiducia a Draghi. Senatore varesino Alfieri: “Ci sono dei momenti della vita politica in cui vanno ammainate le bandiere di parte per il bene del Paese”

0
541
Il senatore varesino del Pd Alessandro Alfieri

VARESE, 20 luglio 2022- di GIANNI BERALDO-

Tra oggi e domani si decideranno le sorti del Governo Draghi. Una decisione difficile e importante quella che dovrà assumersi l’ex Governatore della Banca d’Italia, che dovrà decidere se proseguire o meno fino al termine naturale dell’attuale legislatura (sempre che le due camere ovviamente votino a favore).

Decisione che milioni di italiani, rappresentati da oltre 1000 sindaci che hanno firmato nei giorni scorsi, affinchè Draghi prosegua nel suo incarico, fondamentale per  completare le fondamentali e principali riforme per questo paese,  si augurano possa essere positiva.

Sostegno per Draghi che arriva compatto da tutti i parlamentari del Partito Democratico, come il senatore varesino Alessandro Alfieri che così si esprime:

“Ci sono dei momenti della vita politica in cui vanno ammainate le bandiere di parte e va issata esclusivamente quella nazionale. Oggi è quel momento. Devi poter mettere in conto anche di perdere parte del tuo consenso, ma prima viene l’interesse generale del Paese. Che oggi coincide con il fatto che Draghi possa continuare a fare il suo lavoro sostenuto da tutte le forze di maggioranza. Lo hanno chiesto a gran voce tutte le realtà organizzate della società italiana e principali leader delle democrazie liberali. L’ho potuto toccare con mano negli incontri che ho fatto al Congresso e al Dipartimento di Stato a Washington la scorsa settimana. E’ il momento della responsabilità: chi vuole lavorare per portare l’Italia definitivamente fuori dalla pandemia, per riuscire a spendere i soli del Pnrr e soprattutto affrontare le conseguenze di una guerra drammatica nel cuore dell’Europa e il tema centrale dei salari e inflazione, non può che votare la fiducia a Mario Draghi. Il Pd la vota convintamente. Senza se e senza ma”.

redazione@varese7press.it

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui