Varese, non cresce la ripresa nel settore trasporti: stallo nelle nuove immatricolazioni

0
214
VARESE, 23 agosto 2022-Dopo la crisi vissuta nel 2020 a causa dell’emergenza sanitaria ed economica, il 2021 avrebbe dovuto essere l’anno del rilancio per il settore dei trasporti. Ma si può parlare di vera ripresa?
 Per capire le evoluzioni che hanno trasformato il comparto dei mezzi pesanti dopo il primo anno di pandemia, Continental ha realizzato la seconda edizione dell’Osservatorio sui macro-trend del trasporto pesante. Lo studio fa emergere le tendenze evidenziate dallo sviluppo del parco circolante in Italia e in Lombardia, attraverso l’analisi dei dati sulle immatricolazioni, i tipi di alimentazione, l’anzianità e la categoria euro.
 
Per il trasporto persone, la Lombardia chiude con un progresso del 6,2% (325 nuovi veicoli).
Varese differenze minime da un anno con l’altro: qui, le nuove immatricolazioni sono 20, contro le 19 del 2020 (+5,3%).

In Lombardia, le classi meno inquinanti, Euro 5 e 6, coprono quasi la metà del parco  autobus (46,3%) e la categoria più rappresentata è la Euro 6, con una quota pari al 28%.

In linea con la media regionale è la provincia di Varese: qui, gli Euro 0 si attestano al 7% e le classi più giovani (Euro 5 e 6) raggiungono il 57,5%.


image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui