giovedì, Aprile 25, 2024
HomePoliticaAzione e Italia Viva, il Terzo Polo presenta i suoi candidati a...

Azione e Italia Viva, il Terzo Polo presenta i suoi candidati a Varese. Tra loro l’ex sottosegretario Scalfarotto: “Gli altri Poli puntano sulla paura e assistenzialismo, noi pensiamo ad altro”

VARESE, 27 agosto 2022-di GIANNI BERALDO-

Una presentazione pubblica in grande stile quello organizzata dalla parlamentare varesotta di Italia Viva, Maria Chiara Gadda,  in tarda mattinata al Globe Cafè di Varese, dove si sono dati appuntamento tutti i candidati in Lombardia per la Camera dei Deputati e Senato delle liste che compongono questa sorta di compound politico formato da Azione e Italia Viva.

Undici in tutto, compresa Giusy Versace, parlamentare uscente ex Forza Italia ora in Azione, che con Varese ha sempre avuto un legame speciale e per questo candidata all’uninominale. Oltre a  Versace diversi gli ex forzisti;  citiamo ad esempio Gigi Farioli già sindaco di Busto Arsizio e assessore provinciale all’epoca delle elezioni di primo livello, quando le preferenze erano dettate direttamente dagli elettori, dai cittadini, e non dal voto dei sindaci come ora (elezioni di secondo livello). Parlando di ex un significativo cambio di casacca è quello del parlamentare Ivan Scalfarotto, ex Pd ora in Italia Viva, ricoprendo negli ultimi anni l’importante ruolo di Sottosegretario di Stato nei governi Renzi, Gentiloni, Conte II e recentemente nel governo Draghi.

Insomma esperienza non da poco che mette al servizio del Terzo Polo, candidandosi nel collegio Lombardia 1.

Vedendo e ascoltando le storie professionali, sociali e culturali di ognuno di loro (a ognuno

Maria Chiara Gadda

è stato concesso 2 minuti per presentazione e indicazioni programmatiche) emerge la loro passione e voglia di contribuire ad un vero cambiamento, senza perdere di vista la ‘famosa’ agenda Draghi, uan continuità politica necessaria per implementare nuovi progetti e concludere quanto già in essere, senza modificarne il delicato equilibrio tra esigenze concrete del Paese e quella fondamentale alleanza europea senza la quale difficilmente si potrebbero mette in atto strategie comuni e azioni concrete dal forte impatto economico.

A fare da ‘padrona di casa’ la stessa Gadda che introduce l’incontro dicendo <<Per noi è un inizio di un percorso politico. Il Terzo Polo è un progetto politico alternativo. e l’Agenda Draghi è un metodo. Sul tema strategico degli investimenti energetici la gente è giustamente preoccupata e guarda con attenzione a cosa accadrà e in questo paese servono progetti per costruire infrastrutture utili allo scopo. In Italia inoltre vi sono persone che scivolano su e giù dalla soglia di povertà anche in Lombardia vi sono molte persone in difficoltà e dobbiamo attivarci Questa squadra è composta da persone molto radicate sul territorio, noi abbiamo voglia di costruire la casa dei riformisti>>.

Giusy Versace

La prima ospite a intervenire è stata Giusy Versace <<Ho perso le mie gambe in un incidente stradale 17 anni fa, ma la vita è bella comunque perchè la vita non è perfetta. Ho fondato una onlus 12 anni fa entrando poi in politica suscitando anche critiche. Ho voluto prestare la mia voce a chi non ce l’ha, decidendo di impegnarmi nello sport per persone disabili ma anche per tutte le persone che si sentono una risorsa per questa comunità, per questo paese. L’ignoranza è l’anima più potente per cambiare l’umore della gente e noi dobbiamo contrastare questo atteggiamento di persone ignoranti Proprio qui a Varese questa mattina ho trovato occupato un parcheggio per invalidi utilizzato per carico e scarico: dobbiamo modificare questo atteggiamento arrogante e ignorante delle persone>>.

Parlando di esperienze tra le più importanti sicuramente quelle di Ivan Scalfarotto

Ivan Scalfarotto

<<Tra le mie esperienze di governo forse quella a cui sono più legato è stato quello di responsabile affari esteri. Ho fato 46 missioni internazionali in due anni scoprendo che l’Italia è un paese molto rispettato in tutto il mondo soprattutto nell’ambito delle industrie manifatturiere. L’Italia ha sempre avuto un problema, quello della politica. Il nostro progetto serve per liberare le migliori energie di questo paese. Gli altri poli scommettono sulla paura: per il virus, per l’immigrazione e delinquenza. Dall’altra parte abbiamo chi ha fatto dell’assistenzialismo la propria ricetta economica, noi puntiamo ad altro>>.
Da Morbegno, in Valtellina, a Varese. Questo il cammino di Mauro Del Barba << Sono valtellinese e con Varese abbiamo un percorso comune a livello politico: quello del tradimento della Lega su tematiche territoriali. Ho fondato assobenefit di cui sono presidente, questo mi ha portato spesso all’estero a parlare di benefit ossia la capacità di unire prodotti di qualità con aziende di qualità. Come presente in tutte le province lombarde>>.

Carlo Coletto

Tra i varesini candidati anche Carlo Coletto di Azione Varese <<Noi abbiamo più di cinquanta giovani che ci aiutano e ci supportano sul territorio, questo ci spinge ad andare avanti puntando su di un futuro per i giovani, noi siamo un movimento programmatico e ci stiamo impegnando non solo per noi stessi ma per il futuro del nostro paese>>.

Noto per la sua grande capacità oratoria, esuberanza e anche simpatia anche oggi il bustocco Gigi Farioli ha dimostrato le sue caratteristiche e preparazione politica esordendo alla sua maniera, ossia prendendo simpaticamente per il fondello gli avversari, in questo caso Giorgia Meloni <<Sono Gigi, sono uomo e non

Gigi Farioli

sono madre. Amo la provincia da sempre che servo con tutti i miei limiti da oltre quarant’anni. Oggi questo è un battesimo, quello di un polo nuovo. Siamo chiamati a una scelta che risponda alle esigenza di un’Italia migliore, La nostra lista liberale, popolare, riformista nasce dal basso ma vuole volare alto dando speranza, realismo e concretezza sognando per un’Italia migliore.

Altro varesino nonchè consigliere comunale di Varese, in questo terzo polo vi è posto pure per la candidatura all’uninomimale Lombardia, per Guido Bonoldi << Mi sta a cuore in particolare la sanità, assistenza e accoglienza e integrazione agli immigrati. Vittadini al meeting di Rimini ha concluso con la frase “la positività concreta”. Ma questo dipende da noi, dobbiamo prendere delle decisioni che siano in grado di cambiare la vita dei cittadini. Ad esempio cambiare il valore del titolo di studio per operatori sanitari che provengono dall’estero.

Tra le donne  candidate anche Sonia Serati <<Sono onorata di poter presentare anche

Sonia Serati

la città di Varese. Sono docente di lettere poi ho iniziato a occuparmi di politica. Il Polo liberale manca da tanti anni, la politica ha creato solo diffidenza nella gente ma non deve essere così. Per questo ho contribuito a questo programma con Azione e tutto il polo. Un centro che non ha paura di parlare anche di ordine e disciplina ma soprattutto di scuola. Dobbiamo educare alla cultura i nostri studenti, ragazzi che devono essere aiutati insieme alle loro famiglie evitando l’abbandono scolastici che ha percentuali i preoccupanti anche in questa provincia>>.

Monica Colombo

Dalla scuola alla ricerca sull’ambiente è il positivo refrain della candidata e ricercatrice Monica Colombo <<La mia esperienza come ricercatrice anche all’estero, mi ha portato a confrontarmi con diverse realtà. Il mio interesse principale attualmente è la ricerca applicata all’agricoltura e anche allo stress ambientale come ad esempio una nuova qualità di orzo che dovrebbe resistere ai nuovo cambiamenti ambientali>>.

L’ultimo intervento è stato quello dell’uboldese Angelo Leva <<Il mio modello di sicurezza è quello di chiamare il 118, questo è il metodo, come quello del governo Draghi. Si cerca di capire le esigenze delle persone, quelle primarie, dell’educazione e quello di rispettare le diverse religioni. Metodo agenda Draghi mette l’umano al centro. Come nella sanità dove arriveremo a grande cambiamento in futuro e sarà impattante per tutti noi. Vi è un lavoro che è stato interrotto ora bisogna andare avanti riprendendo questo lavoro per avere una qualità della vita accettabile>>.

Come si potrà notare ogni candidato ha diverse prospettive, idee e progetti derivanti spesso dalla sua attività professionale o storie di vita, Come dire: i ciarlatani nel Terzo Polo composta da Azione e Italia Viva, non sono ammessi.

redazione@varese7press.it

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular