Bruce Springsteen, esce oggi il nuovo album “Only The Strong Survive”

0
306

VARESE, 11 novembre 2022-È uscito oggi, venerdì 11 novembre, l’attesissimo 21esimo album di BRUCE SPRINGSTEEN, “Only The Strong Survive” (Columbia Records/ Sony Music – https://brucespringsteen.lnk.to/OnlyTheStrongSurvivecontenente 15 grandi successi soul reinterpretati dall’artista.

 L’album, disponibile in digitale, in versione CD, DOPPIO LP NERO E DOPPIO LP ARANCIONE, è stato anticipato dal primo singolo estratto che ha raggiunto la Top 35 dell’Airplay radiofonico italiano “DO I LOVE YOU (INDEED I DO)”, originariamente interpretato e scritto da Frank Wilson nel 1965 (https://youtu.be/O0jBwk71Qcw).

A seguire sono stati pubblicati anche i brani “Nightshift” ( Bruce Springsteen – Nightshift (Official Video) – YouTube) e  “Don’t Play That Song” (Bruce Springsteen – Don’t Play That Song (Official Video) – YouTube).

 Il disco celebra la musica e i leggendari cataloghi di Motown, Gamble and Huff e Stax con grandi successi che vanno al 1962 al 2000. Al suo interno, l’inconfondibile voce di Bruce Springsteen e i contributi musicali di The E Street Horns, gli arrangiamenti degli archi realizzati da Rob Mathes e i cori di Soozie Tyrell, Lisa Lowell, Michelle Moore, Curtis King Jr., Dennis Collins e Fonzi Thornton. Il brano “I Forgot to Be Your Lover” è arricchito dalla voce di Sam Moore.

Only The Strong Survive” arriva a due anni di distanza da “Letter To You” (2020), che ha debuttato alla #1 della classifica FIMI/GFK degli album e dei vinili più venduti ed è certificato PLATINO in Italia.

Il 2023 vedrà il ritorno on the road di Bruce Springsteen and The E Street Band, con una serie di date negli Stati Uniti e in Europa, inclusa l’Italia, che ad ora hanno venduto più di 1.6milioni di biglietti.

 «Volevo fare un album in cui cantare e basta – commenta Bruce Springsteen – E quale musica migliore, per fare tutto questo, se non il repertorio americano degli anni sessanta e settanta? Ho preso ispirazione da Levi Stubbs, David Ruffin, Jimmy Ruffin, the Iceman Jerry Butler, Diana Ross, Dobie Gray, Scott Walker, tra gli altri. E ho provato a rendere giustizia a tutti loro e a tutti gli spettacolari autori di questa musica gloriosa. Il mio obiettivo è permettere al pubblico moderno di fare esperienza della bellezza e gioia di queste canzoni, così come ho fatto io fin dalla prima volta che le ho sentite. Spero che amiate ascoltarle tanto quanto ho amato io realizzarle».

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui