Il ‘violino del mare’ approda a Varese: documentario e concerto in Sala Montanari organizzato dalla Cgil

0
385
VARESE, 12 dicembre 2022-La serata del 15 dicembre alle ore 21 presso la Sala Montanari è dedicata al “violino del mare”, strumento realizzato nel carcere di opera con il legno delle barche usate dai migranti per arrivare in Italia.Un violino che sia testimone del dolore e nello stesso tempo possa generare, attraverso l’arte e la bellezza, una cultura che si opponga a quella dell’indifferenza.
L’ Evento è organizzato da CGIL Varese, associazione 100venti, cooperativa lotta contro l’emarginazione, Enaip Lombardia, cooperativa Intrecci.
Il progetto “ Metamorfosi “, all’interno del quale viene costruito il violino, nasce nel dicembre 2021 da una collaborazione tra la Fondazione Casa delle Arti e dello Spirito di Milano, il ministero degli Interni, l’Agenzia delle Accise Dogane e Monopoli è il DAP (Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria). Il progetto è stato insignito della Medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il racconto di questa esperienza passerà attraverso momenti diversi: da un lato la storia di com’è nata con gli interventi di Arnoldo Mosca Mondadori, presidente della Fondazione, di Luca Benini responsabile di ADM Canale di Sicilia, di Enrico Allorto maestro Liutaio.
Verrà proiettato il Cortometraggio “Metamorfosi, un canto del mare”, già presentato ai recenti Festival cinematografici di Venezia e Roma. Sarà presente il regista Giovanni Pellegrini.

A seguire un Concerto che vedrà il Maestro Claudio Andriani suonare “il violino del mare” e Danilo Rossi, già prima viola del Teatro alla Scala di Milano, “la viola del mare”.
Concluderà la serata la testimonianza di Mamadou Sissoko, che con uno di quei barconi ha raggiunto l’Italia.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui