mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeVarese e provinciaContinua la Protesta degli Animalisti per rifugio-lager a Samarate

Continua la Protesta degli Animalisti per rifugio-lager a Samarate

SAMARATE, 23 marzo 2023-Continua la battaglia che chiede “Giustizia per gli Animali di Samarate” da parte del Partito Animalista Italiano. Con la responsabile Linda Alessandra Bighetti (tra gli altri consigliera comunale di Lonate Pozzolo, oltre che membro del Direttivo Nazionale del PAI) si appronta con volontari e militanti una nuova manifestazione di Piazza.

Oltre a continuare la lotta anche a livello legale insieme ai volontari, sul rifugio della discordia che ha visto organizzare un “sit in” il 25 febbraio scorso, a cui hanno aderito cittadini provenienti da tutto il Nord Italia avverso la decisione della Procura che ha restituito animali all’allevatore di cui si contesta appunto il rifugio “lager” a Samarate. Ancora, hanno sollevato aspre contestazioni le ultime dichiarazioni del Sindaco di Samarate che hanno lasciato intendere come animali stavano bene.

Come contestato dalla Bighetti: “in merito alle dichiarazioni del Sindaco di Samarate, troviamo le stesse alquanto fuori luogo e assai poco rispettose, se non beffarde verso chi tutti i giorni si adopera per il benessere animale. Abbiamo più volte chiesto un confronto e l’esito degli esami fatti sugli animali durante il sequestro (dove il Sindaco era presente e ha visto lo stato in cui versavano le povere creature). In merito alle affermazioni del primo cittadino di Samarate, gli animali stavano “BENE”, vorremmo capire da dove deriva se da un fatto visivo o oggettivo, gli animali portati via durante il sequestro galline e anatre avevano la coccidiosi: malattia che si diffonde rapidamente e può portare alla morte oltre al fatto che gli stessi fossero totalmente pieni di sterco e fango e ci sono voluti molti giorni per pulirli. Per non parlare del problema ambientale e dell’abusivismo edilizio che va avanti da molto tempo e, anche in questo, ci si chiede come si possa dichiarare che va tutto bene senza delle oggettive verifiche sul terreno e sulle falde sottostanti”.

Conclude la Bighetti: “Terremo l’attenzione alta e continueremo la nostra battaglia per il benessere animali ricordando all’amministrazione di Samarate cos’è: la qualità della vita di un animale come viene percepita da un singolo animale”, questo include anche il suo benessere psicologico e la capacità di esprimere i suoi comportamenti naturali. Per considerare il loro benessere “rispettato”, gli animali devono essere in buona salute, essere liberi dal dolore”.

Insomma continua il lavoro degli animalisti per chiedere “Giustizia per gli Animali di Samarate”.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular