mercoledì, Febbraio 21, 2024
spot_img
HomeSpettacoli e CulturaTempo LiberoVarese Beer Festival: tutto pronto per l'ottava edizione tra birre e gastronomia

Varese Beer Festival: tutto pronto per l’ottava edizione tra birre e gastronomia

VARESE, 25 maggio 2023-Quinta edizione primaverile – e sesta in assoluto – per il VBF-VARESE BEER FESTIVAL, la grande rassegna nata nel 2018 e dedicata alla birra artigianale italiana, ormai un appuntamento classico nella primavera della Città Giardino. La kermesse si terrà tra venerdì 26 e domenica 28 giugno nella tradizionale sede dell’area feste di via Vigevano, in località Schiranna, con la collaudata organizzazione di Paneliquido, della Cooperativa Mondovisione e del blog Malto Gradimento.
GLI STAND
Sono circa 70 le birre che, a rotazione, verranno messe a disposizione degli
appassionati e dei curiosi che parteciperanno al festival: ci saranno dieci stand gestiti
dai singoli birrifici (con i birrai presenti alle spine) ai quali si aggiungono due spazi
“speciali”. Il primo è quello di “Eranomele”, marchio lombardo che produce sidro
artigianale, il secondo è quello del progetto “Prison Beer” che permette ad ex carcerati di
ritornare nel mondo del lavoro. Di seguito l’elenco completo degli stand.
“50&50” (Varese)
“Acme” (Basiano MI)
“BeerIn” (Biella)
“Birra100venti” (Borgomanero NO)
“Carrobiolo” (Monza)
“Herba Monstrum” (Galbiate LC)
“Pico Brew” (Milano)
“Spirito Agricolo” (Fabriano AN)
“Wyatt Brewing & Co” (Vergiate VA – Vigevano PV)
“Zona Mosto” (Rho MI)
“Prison Beer” – (Busto A. VA) – Progetto sociale
“Eranomele” – (Buscate MI) – Sidro artigianale
FORMULA E ORARI
L’ingresso all’area feste è GRATUITO per tutti. Per degustare le birre bisogna invece
acquistare lo starter pack al prezzo di 10 euro che comprende il bicchiere in
policarbonato serigrafato VBF e n° 4 gettoni degustazione.
CHI POSSIEDE GIA’ IL BICCHIERE delle scorse edizioni del VBF può utilizzarlo senza
dover acquistare lo starter pack. Sarà sufficiente comprare i gettoni alle casse. Oltre ai
bicchieri VBF sono ammessi quelli del BBF-Brianza Beer Festival e quelli di
Paneliquido utilizzati in precedenti manifestazioni. L’organizzazione consiglia e
promuove il riutilizzo dei bicchieri anche in ottica di ridurre gli sprechi e di fare scelte a
favore dell’ambiente.
Il singolo gettone costa 2 euro e dà diritto a un assaggio di 0,1 cl; sono però disponibili
pacchetti speciali che permettono di risparmiare e di trascorrere meno tempo in
coda.
6 gettoni: 10 euro | 10 gettoni: 15 euro | 14 gettoni: 20 euro
Ai singoli stand sarà possibile gustare birre da 0,1 / 0,2 / 0,3 cl (un gettone per ogni
tacca).
Alle casse sono accettati sia i contanti sia i pagamenti elettronici più diffusi (carte di
credito, bancomat, Satispay)
Gli orari di apertura del VBF sono i seguenti
– Venerdì 26 dalle 18.00 alle 1.00
– Sabato 27 dalle 18.00 alle 1.00
– Domenica 28 dalle 12.00 alle 22.00
GLI EVENTI NELL’EVENTO
Quest’anno il VBF propone una ricca serie di eventi collaterali e di ospiti di grande
richiamo.
VENERDI’ alle 19 ci sarà uno showcooking organizzato da Wyatt Brewing e
condotto da Davide Aviano, concorrente varesino di Masterchef 7. Aviano preparerà
due ricette che hanno per ingredienti altrettante birre di Wyatt. L’evento è a numero
chiuso ed è tutto esaurito.
VENERDI’ alle 21 invece sarà presentato il progetto sociale “Prison Beer” nato per
iniziativa di don David, cappellano del carcere di Busto Arsizio, della cooperativa “La
Valle di Ezechiele” e del birrificio “The Wall”. A presentarla sarà presente Lorenzo
“Kuaska” Dabove, il massimo esperto italiano (e non solo) di birra, per la prima volta
presente al VBF. Kuaska ha collaborato a sua volta alla realizzazione del progetto.
SABATO alle 21,30 toccherà al sidro: grazie alla presenza del produttore artigianale
“Eranomele” si terrà un workshop su questa bevanda “imparentata” con la birra. Sarà
possibile degustare tre sidri differenti al costo di un gettone ciascuno.
Da segnalare anche – nella serata del venerdì – la presenza dello stand di “Ride to
Donate”, un’associazione nata a Varese formata da giovani appassionati di ciclismo che
collega le proprie imprese a pedali alla raccolta fondi per finanziare la ricerca contro le
leucemie.
LA CUCINA
Dallo scorso anno, la proposta gastronomica del Varese Beer Festival è affidata a una
serie di food track selezionati da Paneliquido, in grado di garantire una proposta ampia
e variegata. Al VBF saranno cinque gli stand di questo tipo, tutti forniti anche di piatti
vegetariani e vegani.
Nannì Sapori Romaneschi (cucina e prodotti tipici laziali)
A Polpi in Faccia (fritti e panini di pesce, stuzzicherie di mare)
Gnoc e Lambrosc (cucina emiliana)
Hot American BBQ (hamburger, pulled pork, patatine)
Ape Regina (tigelleria)
A disposizione anche un servizio bar con analcolici e bibite gestito dall’organizzazione.
LO SPAZIO DEL VBF
Il Varese Beer Festival si svolgerà anche in caso di maltempo grazie agli ampi spazi
coperti presenti nell’area feste di via Vigevano. Tutti i punti nevralgici del festival (area
birrifici, zona ristorante, bar, spazio eventi) sono sotto grandi tendoni con un totale di
oltre 500 posti a sedere.
La sede del VBF è dotata di un ampio parcheggio all’ingresso e – in caso di posti
esauriti – dista pochi minuti a piedi dai posteggi situati nei pressi del Lido della
Schiranna. È inoltre presente un’area dedicata ai bambini con scivolo, altalene e altre
attrazioni: il VFB è ideale anche per le famiglie che vogliono trascorrere qualche ora
all’aria aperta.
La settimana successiva al VBF, quindi nei giorni tra giovedì 1 e domenica 4 giugno,
ospiterà il Birrtellina, festival in cui i piatti tipici della Valtellina – preparati dagli esperti
valtellinesi – si sposano con le birre artigianali.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular