Organizzata da Coldiretti sfilata mezzi agricoli a Comerio per Giornata del Ringraziamento

0
838

COMERIO, 3 dicembre 2023 – Con la benedizione dei mezzi agricoli e la sfilata per le vie di Comerio si è da poco conclusa la prima parte della Giornata del Ringraziamento provinciale di Coldiretti Varese che oggi, domenica 3 dicembre, ha richiamato decine di trattori imbandierati e una nutrita presenza di pubblico. Ora gli imprenditori agricoli continuano il loro momento di festa con il pranzo in oratorio Il programma si è aperto con il raduno dei mezzi agricoli e l’accoglienza dei partecipanti alle 9.15. Luoghi fulcro dell’evento, la chiesa parrocchiale di Comerio. Alle 9.30, la messa con offerta dei frutti della terra celebrata dal parroco don Maurizio Cantù e da don Corrado Bardella, vicario della comunità pastorale: momento culmine sarà l’Offertorio dei prodotti agricoli provenienti dalle diverse zone della provincia di Varese. Al termine della funzione anche il saluto delle autorità: tra gli interventi quello del viceprefetto di Varese, dottor Salvatore Ciarcia, e del sindaco di Comerio Michele Ballarini, oltre al direttore di Coldiretti Varese Rodolfo Mazzucotelli e del presidente Pietro Luca Colombo, il quale ha rimarcato il significato di una giornata importante per il mondo agricolo prealpino “anche sotto il profilo della riflessione e della necessità di tracciare un bilancio di quanto vissuto quest’anno, di successi e difficoltà, per ripartire da subito nel costruire il nostro presente e il nostro futuro”.

Colombo ha ricordato il voto del Parlamento sulla legge che dice no al cibo sintetico in Italia, dopo una lunga mobilitazione che ha toccato anche il territorio della provincia di Varese. La battaglia contro il cibo artificiale è iniziata il 10 novembre del 2022 con l’avvio della grande mobilitazione della Coldiretti che ha portato alla raccolta di oltre 2 milioni di firme a sostegno del provvedimento, con oltre duemila comuni che hanno deliberato a favore spesso all’unanimità, tutte le Regioni di ogni colore politico ed esponenti di tutti gli schieramenti oltre a ministri e sottosegretari, parlamentari nazionali ed europei e sindaci.

“E’ stato dunque un anno intenso  – continua Colombo – che abbiamo vissuto fianco a fianco con le imprese ma anche il tessuto della società civile sul territorio, e in molteplici forme: quelle degli agrimercati con la vendita diretta, innanzitutto, ma anche quella del coinvolgimento con importanti manifestazioni che abbiamo contribuito ad accogliere sul territorio e che ha visto  la nostra partecipazione ai Villaggi Coldiretti a Roma e con le iniziative didattiche che hanno coinvolto migliaia di ragazzi nel Varesotto, sia con gli incontri di formazione rivolti agli allievi delle scuole superiori, in particolare degli istituti agrari. Non possiamo sottrarci a un ruolo di supporto verso coloro che sono gli imprenditori e i consumatori del domani, e anche in questo segmento Coldiretti sa distinguersi ed emergere”.