lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeVarese e provinciaInaugurato giardino sensoriale terapeutico a Caidate

Inaugurato giardino sensoriale terapeutico a Caidate

CAIDATE, 20 dicembre 2023-Un giardino sensoriale terapeutico come risorsa per tutta la comunità: è quanto è stato presentato alla Casa per anziani San Gaetano di Opera don Guanella a Caidate. La data del 19 dicembre non è stata scelta a caso, dal momento che si tratta dell’anniversario della nascita di don Luigi Guanella, figura di riferimento per l’istituto religioso che in provincia di Varese è presente con due case di accoglienza, una Barza e una a Caidate.

Molto più di un giardino

L’ RSA, negli ultimi anni, ha vissuto le drammatiche circostanze dell’emergenza Covid e la necessità di ridurre le interazioni sociali ha drammaticamente ridotto lo “spazio vitale” di molti anziani, con un impatto negativo non solo sullo stato di funzione fisica, ma anche sul tono dell’umore e a volte anche sulla performance cognitiva.

«Con questo progetto del giardino sensoriale – dice Don Franco Berlusconi, superiore della Casa di Caidate –  vogliamo ripartire con tante nuove iniziative e progettualità per essere sempre più un punto di riferimento anche per la comunità territoriale tutta. Per questo oltre alla realizzazione del giardino abbiamo introdotto un intervento a tutto tondo che mira ad azioni specifiche in grado di garantire inclusività, partecipazione e adeguata presa in carico di situazioni di fragilità».

Grazie al supporto della Fondazione Comunitaria del Varesotto è infatti corso di realizzazione il progetto “Alzhiamoci”, avviato a giugno 2023: si tratta di una iniziativa molto importante di implementazione di interventi a favore del benessere delle persone anziane e di un nuovo modo di intendere il territorio e il domicilio, in stretta sinergia con la comunità tutta.  Il progetto prevede anche uno sportello formativo/informativo, un luogo virtuale e fisico in cui ricevere indicazioni utili alla gestione delle demenze oltre che supporto individuale a favore delle persone e dei caregiver.

Una preziosa opportunità è rappresentata dal giardino sensoriale realizzato presso la sede di Caidate con l’obiettivo di creare ambienti specifici al fine di compensare i deficit funzionali e stimolare abilità residue: anche in questo caso Fondazione Comunitaria del Varesotto è stata a fianco di Opera don Guanella riattivando, per una raccolta fondi specifica, il Fondo don Guanella presente presso FCVA fin dal 2011. «Nel corso del 2022 – dice il presidente di Fondazione Comunitaria del Varesotto, Maurizio Ampollini – abbiamo rilanciato il fondo per dare slancio al coinvolgimento della comunità tutta nel sostenere la realizzazione del giardino terapeutico. Su questo fondo sono confluite e potranno confluire ancora donazioni da parte di cittadini, imprese, enti che abbiano a cuore il bene della loro comunità e che credono nella bontà di questo progetto».

Il giardino sarà uno spazio aperto, ma ben delimitato e protetto con precise finalità terapeutiche. Qui le persone beneficiarie del progetto potranno sperimentare un nuovo approccio dal momento che la creazione di un giardino terapeutico rappresenta anche un polo per il territorio, una risorsa per le fragilità che potranno trovarvi risposta e adeguate forme di innovazione e collaborazione. Il giardino sensoriale e le diverse sperimentazioni che in esso potranno essere avviate rappresenta una delle modalità con cui Opera don Guanella si pone in una dimensione non solo di ascolto, ma di azione propositiva per generare nuovi cambiamenti. Lo spazio verde si configura come uno spazio dei sensi, (il tatto, l’olfatto, la vista) uno spazio connettivo. Il giardino sensoriale è infatti un’area verde progettata e realizzata per stimolare tutti i 5 sensi, che diventano i protagonisti assoluti per scoprire il mondo della natura diventando parte integrante di essa.

Per approfondimenti e per sostenere il progetto

https://www.fondazionevaresotto.it/funds/fondo-don-guanella/

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular