lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeCronache nazionaliTrending NowGiorno della Memoria 2024: le iniziative a Castiglione Olona

Giorno della Memoria 2024: le iniziative a Castiglione Olona

CASTIGLIONE OLONA, 17 gennaio 2024-In occasione della ricorrenza della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz, avvenuta il 27 gennaio del 1945, il Comune di Castiglione Olona (VA) organizza tre iniziative per accrescere la memoria storica dei giovani studenti castiglionesi e offrire spunti e riflessioni ad un pubblico più vasto.

Tenere vivo il ricordo nei giovani, facendoli sentire parte della storia è la finalità della mostra “GIORNO DELLA MEMORIA” che verrà inaugurata lunedì 22 gennaio alle ore 12.00 alle Scuole Medie di Via Cortina d’Ampezzo. Organizzata dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Istruzione e curata da A.N.P.I. Castiglione Olona in collaborazione con i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’I.C. Cardinal Branda Castiglioni ed alcune associazioni locali, la mostra sarà visitabile gratuitamente fino a venerdì 26 gennaio con orario 12.00/13.30

Venerdì 16 gennaio alle ore 20.45 alla Biblioteca Civica “G. Battaini” di Via Marconi si terrà la conferenza “SHOAH – STORIE ALTRE” a cura del sociologo Giorgio Tavani. Nel corso della serata verrà riassunto ciò che accadde al popolo ebraico e ai deportati nei campi nazisti, soffermandosi però sull’analisi di alcuni aspetti meno noti di quegli anni, come ad esempio le motivazioni che portarono alla costruzione di quella macchina dello sterminio. Si parlerà anche della resistenza di donne e uomini ebrei che tentarono di difendersi da quel progetto di distruzione totale.

Sempre la Biblioteca Civica ospiterà venerdì 2 febbraio alle ore 21.00 la giornalista e critica d’arte Manuela Gandini con il talk performativo “QUALCOSA CI STA SOGNANDO” da lei stessa ideato. Concepito come un’immersione nell’arte e nella vita dell’Europa dal 1929 ad oggi, sarà un viaggio nel tempo tra i falsi dèi del Novecento, gli spettri del Nazismo, la propaganda di regime e le visioni surrealiste, dove la magia nera del potere omologatore e totalitario si contrapponeva al misticismo visionario dell’arte.

Organizzati dell’Assessorato alla Cultura e Marketing Territoriale, entrambi i due appuntamenti saranno ad ingresso libero.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular