mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeSpettacoli e CulturaArteBeatrice Marchi è la vincitrice di ArteVisione 2023 con il progetto...

Beatrice Marchi è la vincitrice di ArteVisione 2023 con il progetto ‘La Compagnia’

VARESE, 18 gennaio 2024-È l’artista Beatrice Marchi con il progetto ‘La Compagnia’ la vincitrice di ArteVisione 2023, il progetto annuale di Careof nato nel 2011 con l’obiettivo di supportare, produrre e promuovere le ricerche più innovative nel campo dell’immagine in movimento, sviluppato attraverso un percorso di formazione e la produzione di nuove opere filmiche.

Ambientato nella provincia lombarda, il film ‘La Compagnia’ esplora il tema del senso di appartenenza, creando un parallelo tra i tentativi di identificazione di un personaggio con una comunità e i rituali collettivi di un gruppo di giovani. Questi ultimi sono ispirati a fatti realmente accaduti all’inizio degli anni Duemila nei boschi della provincia di Varese, dove alcuni adolescenti vennero uccisi da amici appartenenti alla stessa compagnia.

La vicenda è raccontata dalla voce narrante di una mosca, che interagisce con una colonna sonora inedita e accompagna le immagini realizzate combinando animazione 2D e riprese dal vivo.

La giuria di Artevisione 2023 ha deciso di premiare il progetto ‘La Compagnia’ di Beatrice Marchi per la capacità visionaria di un lavoro che riesce a essere contemporaneamente straniante e coerente. Nella ricerca di Beatrice Marchi, che nasce da un’urgenza autobiografica, è evidente la vocazione sperimentale, sia a livello formale sia a livello linguistico: l’artista impone, anche tramite una commistione di registri e modalità differenti, una riflessione sul mezzo e sulle possibilità di sovversione e rivoluzione dello stesso.

Beatrice Marchi “La Compagnia”

ARTISTA

 Beatrice Marchi è un’artista visiva che vive e lavora tra Berlino e Milano. È stata allieva di Alberto Garutti all’Accademia di Brera di Milano e di Jutta Koether alla HfbK di Amburgo, dove ha conseguito un MFA nel 2017. Utilizzando diversi media come il video, la performance e la pittura, nella sua pratica esplora i ruoli identitari nelle dinamiche di gruppo per mettere in discussione gli stereotipi di genere, le definizioni morali e professionali.

Il suo lavoro è stato presentato in mostre personali e collettive presso istituzioni e gallerie internazionali, come: Museion, Bolzano (2023); Pogobar, KW, Berlino (2023); MAXXI L’Aquila (2022); Fondazione Prada, Milano e Tokyo (2022); Kunstquartier Bethanien, Berlino (2021); Istituto Svizzero, Milano (2021); MACRO, Roma (2021); Casa Masaccio, San Giovanni Valdarno (2019); Palazzo Reale, Milano (2019); Performance Space, New York (2018); Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino (2017);16ma Quadriennale di Roma, Palazzo delle Esposizioni, Roma (2016).

Come per le precedenti edizioni di ArteVisione – che in dodici anni ha prodotto opere di Yuri Ancarani, Francesco Bertocco, Fatima Bianchi (in fieri), Giuseppe Fanizza, Riccardo Giacconi, Martina Melilli, Caterina Erica Shanta, Giulio Squillacciotti, The Cool Couple, Luca Trevisani e ZimmerFrei, Rebecca Moccia – anche l’opera filmica ‘La Compagnia’ di Beatrice Marchi verrà prodotta da Careof, che conferma così il proprio impegno a supporto di artiste e artisti italiani, sostenendone concretamente il lavoro e la ricerca nell’ambito dell’immagine in movimento.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular