giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeVarese e provinciaAbitare in Valle Olona: i liceali della Manfredini ripensano al territorio con...

Abitare in Valle Olona: i liceali della Manfredini ripensano al territorio con uno sguardo al futuro.

VARESE, 19 gennaio 2024-Il progetto “Abitare il Paese”, promosso dal Consiglio Nazionale degli Architetti, è stata l’opportunità che ha permesso di organizzare l’incontro nella sede di via Dalmazia, storica fabbrica conciaria varesina riconvertita appunto in istituto scolastico. 

I ragazzi dell’Artistico Manfredini si sono confrontati su tematiche urbanistiche e sociali dell’area della Valle Olona ed i suoi futuri sviluppi insieme all’assessore alla Rigenerazione Urbana del Comune di Varese, alla Mobilità e alle Infrastrutture Andrea Civati e all’architetto Ileana Moretti dell’Ordine degli architetti di Varese.

L’intento del progetto è di portare all’interno delle scuole la cultura della domanda per un’architettura di qualità che considera progetto e architettura stessa come bene collettivo.

«È stato un momento di ascolto e di confronto partecipato che ha posto al centro la visione dei nostri giovani abitanti e le prospettive dell’amministrazione – spiega il prof. Stefano Lucini, docente di Architettura della Scuola Manfredini -. Per i ragazzi che hanno scelto l’indirizzo di Architettura è stata un’occasione di confronto con la realtà che li circonda ogni giorno, visto dove sorge la loro scuola, ma anche quella di immaginare e progettare con creatività gli spazi che domani abiteranno».

Il Masterplan, presentato alla città la scorsa estate ed esteso a tutta la Valle Olona, contempla diverse ipotesi ecologiche già attualissime e molto vicine alla sensibilità delle giovani generazioni: dalla mobilità sostenibile al pet park; dalla riqualificazione per le fabbriche dismesse alla riconversione della zona della ex dogana ed ex conceria Fraschini per realizzare, a ridosso del fiume, una piazza, al centro del rione di Valle Olona per dare al quartiere nuove opportunità aggregative e di crescita, a ridosso di scuole e palestra.

Potersi confrontare con le materie scolastiche oltre i testi, per sperimentare fattivamente, è un obiettivo formativo fondamentale per questi liceali sin dall’inizio del percorso, come già avviene per gli Open Lab che sabato mattina. 20 gennaio, coinvolgeranno in via Merano i futuri nuovi iscritti dell’istituto paritario.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular