sabato, Aprile 13, 2024
HomeRegioneApre al transito il nuovo Ponte di San Benedetto Po: Salvini e...

Apre al transito il nuovo Ponte di San Benedetto Po: Salvini e Fontana presenti all’inaugurazione

MANTOVA, 29 febbraio 2024- Apre al transito il nuovo Ponte di San Benedetto Po (MN). All’inaugurazione della connessione tra il tratto in alveo sul fiume Po e il viadotto in golena hanno partecipato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l’assessore regionale alle Infrastrutture e Opere pubbliche, Claudia Maria Terzi, insieme al vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini.

Regione Lombardia ha messo in campo complessivamente 40 milioni di euro circa tra ponte in alveo e ponte in golena, coprendo la maggior parte dei costi.

LAVORO DI SQUADRA – “Regione – ha evidenziato il presidente Fontana – si è da subito attivata stanziando ingenti risorse per realizzare questa infrastruttura di grande rilievo per il Mantovano e per tutta la Lombardia. Si tratta di un’opera complessa e il risultato odierno è frutto del lavoro di squadra: tutte le istituzioni coinvolte hanno collaborato con grande determinazione. Ringrazio anche il ministro Salvini che sta imprimendo un cambio di passo sul fronte infrastrutturale”.

ATTENZIONE PER IL MANTOVANO – “L’attenzione per il territorio della provincia di Mantova da parte nostra – ha sottolineato il governatore – è costante. All’impegno per il Ponte di San Benedetto si sono affiancate tante azioni concrete a beneficio dei cittadini mantovani: penso ai fondi stanziati con le strategie delle ‘Aree Interne’ e a quelle previste con l’Accordo di Sviluppo e Coesione, oltre alle 3.000 opere finanziate nei 49 Comuni interessati dalla ricostruzione post sisma”.

Fontana e il vice premier Salvini

IL RUOLO DI REGIONE – “Il Ponte di San Benedetto – ha affermato l’assessore Terzi – rappresenta una delle maggiori infrastrutture attualmente in corso di realizzazione in Lombardia ed è fondamentale per la viabilità che si sviluppa a cavallo del fiume Po. Il ruolo di Regione, in raccordo con gli enti locali, è stato determinante perché ha garantito i fondi e lavorato per superare una serie di empasse e di criticità: siamo e saremo vicini al territorio. Continueremo a monitorare l’andamento dei lavori fino alla conclusione definitiva”.

L’ultimazione dei lavori relativi al ‘bypass’ ha consentito di aprire il nuovo ponte al passaggio dei mezzi leggeri in attesa di completare definitivamente l’opera

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular