giovedì, Maggio 30, 2024
HomeEconomiaConflavoro Varese e Hair Lobby uniti per cambiare: primo incontro sul territorio...

Conflavoro Varese e Hair Lobby uniti per cambiare: primo incontro sul territorio per cambaire le regole

VARESE, 15 aprile 2024- Si è tenuto questa mattina, lunedì 15 aprile presso l’Unahotels, il primo incontro sul territorio, dedicato al settore dell’acconciatura italiana, organizzato da Conflavoro Varese che ha sposato e fatto sua la mission dell’associazione di categoria Hair Lobby “Uniti per Cambiare”.

Una mattinata ben strutturata che ha visto affrontati importanti argomenti come: maternità, Welfare, IVA, l’uso improprio dei prodotti e abusivismo.

Non da meno anche il tema della formazione, con una rappresentanza in sala degli allievi della nota scuola di formazione Dorsi Academy

“Il vostro è un settore straordinario e importantissimo per il nostro territorio; le nostre scuole formano costantemente personale che purtroppo a volte, va oltre confine a cercare lavoro. Ecco perché confermo che le vostre istanze vanno tutte nella giusta direzione, rendendo così il nostro territorio sempre più competitivo”; è l’inciso del Sindaco di Varese Davide Galimberti a sostegno dell’importanza della futura classe imprenditoriale dei saloni di bellezza.

Nata durante la pandemia e focalizzata sugli aspetti necessari per far crescere la categoria, HairLobby con il suo portavoce il Presidente Luca Piattelli ha portato sul tavolo delle istituzioni politiche, rappresentate all’incontro dall’On. Andrea Pellicini, Deputato della Repubblica, tutte le criticità e le necessità indispensabili per il miglioramento delle strutture imprenditoriali di settore, trovando in Conflavoro il partener ideale.

Ma ruolo importante è il rapporto del datore di lavoro con i suoi dipendenti e, a sottolinearlo durante l’incontro, è Giuseppe Ligotti, Presidente di Conflavoro Varese rimarcando ai presenti, l’importanza del welfare: “grazie al welfare possiamo istituire delle valide politiche di maternità per i dipendenti che diventano genitori, interamente deducibili dal bilancio aziendale. È assolutamente importante però che, per poter istituire una corretta politica di welfare, il datore di lavoro capisca bene quali siano i bisogni dei suoi dipendenti”; questo uno dei tanti valori aggiunti del welfare come esempio, allacciandosi al tema maternità affrontato durante la mattinata.
Uno spazio intenso e ben accurato nei dettagli quello che il Presidente Ligotti ha dedicato al welfare durante l’incontro, presentando anche una nuova piattaforma che prevede l’intervento assistenziale sociale.

È un mondo quasi esclusivamente femminile quello dei saloni di acconciatura, sebbene il numero di addetti ai lavori maschili sia in costante crescita; ecco perché durante il convegno Isa Maggi rappresentante degli Stati Generali delle Donne, ha riportato l’attenzione sull’argomento abusi sul luogo di lavoro, con invito a far crescere sempre più sul territorio il numero di panchine rosse come costante monito contro la violenza sulle donne.

Un gemellaggio quello tra Conflavoro ed HairLobby, dunque, ben riuscito e destinato a durare a lungo.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular