domenica, Giugno 23, 2024
HomeSpettacoli e CulturaTeatroTra Sacro e Sacro Monte: un festival di altissima qualità che porta...

Tra Sacro e Sacro Monte: un festival di altissima qualità che porta grandi artisti allo storico borgo varesino

VARESE, 5 giugno 2024- di GIANNI BERALDO-

Presentato questa mattina alla Sala Matrimoni di Palazzo Estense la quindicesima edizione del festival Tra Sacro e Sacro Monte che porta in cima al borgo varesino, sito Unesco, grandi autori e interpreti protagonisti del teatro e della cultura.

Di fronte alla XIV cappella come sempre spettacoli di alto livello con protagonisti che lasciano il segno dall’alto della loro bravura e professionalità.
«È un’edizione questa che parte dal tema del ricordo, che non è nostalgia, ma omaggio ad alcuni testi e artisti che hanno fatto grande la storia del teatro italiano e del festival – spiega Andrea Chiodi, Direttore Artistico Tra Sacro e Sacro Monte -. In quel luglio 2010 alcune tra le attrici più importanti della scena italiana accettarono la sfida, tra loro Lucilla Morlacchi, Piera Degli Esposti e Franca Nuti. Desidero, per questa edizione, ricordare quelle grandi interpreti attraverso tre esperienze drammaturgiche molto diverse e voci nuove».
Sarà quindi Laura Marinoni, una delle interpreti più premiate dalla critica e dal pubblico del teatro, ad aprire la rassegna giovedì 4 luglio con Matteo, il Vangelo, ricordando Morlacchi proprio col testo che diede il via a Tra Sacro e Sacro Monte.

Poi toccherà ad Andrea Chiodi stesso, attraverso i versi di Dante, ricordare Piera Degli Esposti, sua grande maestra e figura eccezionale della scena, l’11 luglio alle 21 insieme a Ferdinando Baroffio ne I tre custodi nella Divina Commedia.
Il 18 luglio alle 21 sarà la volta dei Dialoghi delle Carmelitane di Bernanos, un omaggio alla grande Franca Nuti che fu applaudita protagonista, diretta da Luca Ronconi, di questo magnifico testo.
«Ho deciso di proporre poi un’operazione culturale importante – prosegue il Direttore Artistico – che coinvolgerà diciotto attrici della nuova generazione, per portare per la prima volta in scena al Sacro Monte Le Carmelitane di Bernanos. Uno Studio».
Il 22 luglio arriva, per la prima volta nel programma del festival, un attore straordinario, probabilmente il più acclamato da pubblico e critica italiana e internazionale, Toni Servillo. Per il Tra Sacro e Sacro Monte raccoglierà un importante “filo rosso”, presente nel palinsesto dagli esordi, e omaggerà Giovanni Testori. Un tributo al grande autore, al sommo teatro e alla manifestazione stessa che, con la partecipazione dell’Orchestra Sacro Monte, arriverà nel cuore della città, ai Giardini Estensi. «È una scelta che ci permette, lasciando per una sera soltanto il borgo, di condividere un po’ di quel clima da festival fatto di grandi artisti e grandi autori e per festeggiare in grande i primi 15 anni di Tra Sacro e Sacro Monte».
Per la chiusura, la rassegna torna alla XIV cappella, il 25 luglio alle 21, con un artista amatissimo dal territorio «che più volte ha espresso il desiderio di essere presente nel palinsesto: Davide Van de Sfroos anche lui con un omaggio ad un grande artista che molto si è interrogato sul senso ultimo della vita con Un uomo chiamato Bob Dylan. Uno spettacolo di racconti, suoni e visioni» conclude Chiodi.
Non mancherà poi una ricca sessione che prevede un concerto d’organo, oltre a incontri e approfondimenti, visite guidate, mostre e spettacoli itineranti e il ritorno del teatro per bambini in collaborazione con Karakorum Teatro e l’Osservatorio Astronomico GV Schiapparelli.
Tutti gli spettacoli del giovedì, in caso di maltempo, saranno tenuti nella Basilica di san Vittore a Varese.

INTERVISTA AD ANDREA CHIODI

TRA SACRO E SACRO MONTE MUSICA

Martedì 9 Luglio alle 21 il Santuario di Santa Maria del Monte ospiterà Simone Vebber Francesca Porrini nel concerto per organo Tra cielo e terra: la musica incontra la poesia. Una produzione dell’Associazione Organistica Varesina, con il patrocinio del Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra di Milano. Il Maestro Simone Vebber suonerà il pregevole organo Mascioni del 1982 collocato in abside. In questo concerto la musica per organo sarà ispirata da testi poetici di importante rilievo come Donna de Paradiso di Jacopone da Todi e il Canto XXXIII del Paradiso di Dante Alighieri.

TRA SACRO E SACRO MONTE SCOPRENDO LA VIA SACRA

Tutti i giovedì di luglio alle 18.30 e domenica 21 alle 10.30, 18 e 20 dalla chiesa dell’Immacolata Concezione di Via Prima Cappella 5 sono previsti i pellegrinaggi teatrali de La Caduta dei Cementi, una performance immersiva audioguidata attraverso le parole di Giovanni Testori. Il progetto di Karakorum Teatro / La Confraternita del Chianti in coproduzione con Associazione Tra Sacro e Sacromonte e il patrocinio di Casa Testori è un percorso punteggiato dalle cappelle del Sacro Monte di Varese. Un viaggio sull’esperienza terrena e sull’eterna ricerca di senso che ogni essere umano compie e che Giovanni Testori ha con efficacia raccontato in tutta la sua opera.

La chiesa dell’Immacolata Concezione ospiterà anche la mostra fotografica di Giuseppe Bottelli: Lungo il cammino…volti, gesti, sguardi. Fra le cappelle del Sacro Monte di Varese.
Immagini che offrono la prospettiva di chi guarda dentro le cappelle salendo la Via Sacra, cogliendo particolari che illuminano l’istante, con scatti rigorosamente in bianco e nero, dall’esterno, a luce naturale. Sarà aperta dalle 15 alle 19: tutti i giovedì di luglio; sabato 6 e 20; domenica 7 e 21.

INDICAZIONI GENERALI

Su www. trasacroesacromonte.it sono disponibili tutte le informazioni su: biglietti, acquisti on line e in loco, servizio bus navette del giovedì, accesso alla XIV cappella e ai Giardini Estensi, opzioni in casi di pioggia, titoli d’ingresso per persone con disabilità.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular