Canottaggio: annullate tutte le gare internazionali programmate in Italia

ROMA, 10 marzo 2020– La FISA, la Federazione Internazionale di Canottaggio, ha comunicato quest’oggi, e pubblicato sul proprio house organ www.worldrowing.com, la notizia dell’annullamento delle regate internazionali programmate in Italia. Una decisione che il Comitato Esecutivo della FISA, la Federazione Italiana Canottaggio, le città di Sabaudia, Varese e Gavirate e i rispettivi Comitati Organizzatori Locali, hanno assunto in seguito alla diffusione del COVID-19, al numero in rapida crescita di casi ormai segnalati in tutto il mondo, alle azioni governative per contenere il virus e alle crescenti restrizioni di viaggio attive in tutto il mondo.

Risultano annullate e cancellate, quindi, la prima prova di Coppa del Mondo di Sabaudia (10-12 aprile 2020) e la seconda Prova di Coppa del Mondo di Varese (1-3 maggio 2020), la Regata europea di qualificazione olimpica e paralimpica di Varese (27-29 aprile 2020) e la Regata finale di qualificazione paralimpica di Gavirate (8-10 maggio 2020). Per maggiori info:




Lo sport lombardo al collasso per emergenza sanitaria: Orizzonte Ideale chiede aiuti economici

MILANO, 7 marzo 2020-In qualità di Amministratori, raccogliendo le richieste dei nostri territori, il Capogruppo in Regione Lombardia di Lombardia Ideale – Fontana Presidente, Giacomo Cosentino, e gli Amministratori Locali del medesimo gruppo, nella consapevolezza del ruolo di responsabilità civile, preso atto della crisi economica che sta colpendo la nostra Regione per via della diffusione del “Coronavirus”, consapevoli anche che il mondo sportivo è un volano economico che abbraccia diversi settori, per esempio – e non solo- dalla salute al turismo passando per l’assistenza sociale; abbiamo la certezza che debba essere aiutato anche questo mondo per evitare danni difficilmente riparabili e in quanto strumento per far ripartire partire l’economia.

Siamo consapevoli che serviranno ulteriori interventi in altri e diversi settori ma quello sportivo, per come descritto di seguito, potrebbe essere un importante punto di partenza, per reagire a questa crisi.

Quindi, premesso che:

– siamo nella reale convinzione che tutte le azioni fino ad oggi adotatte, per il contenimento del contagio del “Coronavirus”, dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dal Presidende di Regione Lombardia, siano rivolte per la tutela della salute dei cittadini, evitando così l’affollamento delle strutture ospedaliere

– il prolungamento della chiusura al 3 di aprile degli impianti sportivi  porterà indiscutibilmente ad una difficoltà economica in quanto i costi di mantenimento sono incomprimibili, gli affitti, i mutui o le tasse sono prossimi alla scadenza

– i lavoratori del settore sportivo, considerando i contratti precari o di libero professionismo​ o di collaborazione, si troveranno senza uno stipendio aggravando ulteriormente sulla loro situazione familiare

– gli impianti sportivi presenti nelle province periferiche subiranno una “concorrenza” dovuta da una diversa gestione delle aperture degli stessi nelle Regioni confinanti (vedi Piemonte), oltre che a eludere la volontà di contenimento del contagio

Sottolineando inoltre che la situazione che si sta profilando abbia la necessità di un immediato intervento finanziario da parte del Governo per dare un reale sostegno economico sia agli impianti sportivi che ai lavoratori, così da tamponare il prossimo periodo di sicura difficoltà economica che, altrimenti, avrebbe un irreversibile impatto dannoso sociale ed economico.

Chiediamo fermamente al Ministro allo Sport Spadafora: 

– una coerenza nella gestione nelle aperture degli impianti sportivi nelle Regioni confinanti, così da limitare in maniera più proficua la possibilità di contagio

– un fondo economico per gli impianti sportivi per far fronte alle spese di mantenimento o di affitto

– una sospensione immediata con successiva rimodulazione delle rate dei mutui, utenze e tasse

– un fondo economico a sostegno dei liberi professionisti​ e collaboratori che ​operano negli impianti sportivi

– un fondo immediato a sostegno dei lavoratori del settore sportivo che hanno in essere contratti di lavoro precario: il così detto “lavoro a chiamata”

Purtroppo il tempo stringe ma le scadenze sono prossime ad arrivare e questo documento, che verrà condiviso nelle prossime ore a tutti i livelli istituzionali, sociali, economici e sportivi, e che ha già avuto un forte appoggio come quello di Unimpresa Sport Regione Lombardia, nella persona del Responsabile Regionale Marco Massarenti, Confesercenti Provincia di Varese, nella persona del Presidente provinciale Cristian Spada e AIME settore Welfare nella persone del Presidente Gabriele Ciavarrella. Sarà per noi una delle priorità per le quali ci batteremo!

Giacomo Cosentino Consigliere Regionale

Capogruppo Lombardia Ideale Fontana Presidente

Per gli Amministratori Locali

Nicoletta Benedetti Consigliera Provinciale Brescia

Coordinatrice Provinciale Brescia

Marco Anguissola Consigliere di zona Milano

Coordinatore Provinciale Milano

Maurizio Montalbetti Consigliere Comunale di Arcisate (VA)

Coordinatore Provinciale Varese

Danilo Minuti Consigliere Comunale Bergamo

Coordinatore Provinciale Bergamo

Francesco Mantovani Consigliere Comunale Pavia

Coordinatore Provinciale Pavia




Pallanuoto: Busto Arsizio vince a Firenze dopo una settimana difficile

FIRENZE, 7 marzo 2020 – Si chiude nel migliore dei modi per il Banco Bpm Sport Management Pallanuoto una delle settimane più travagliate della pallanuoto italiana: i Mastini di Busto Arsizio, infatti, a quasi un mese di distanza dall’ultima volta tornano in vasca e sbancano la piscina di Firenze piegando 7-10 i padroni di casa della Rari Nantes Florentia. A trascinare i Mastini sono capitan Mirarchi e il macino Damonte, entrambi autori di tre gol. Il modo migliore per mettersi alle spalle tutti i problemi degli ultimi giorni, in una piscina di Firenze desolatamente vuota per rispettare le imposizioni della gara a porte chiuse dovuta alle misure restrittive di contenimento della diffusione del Coronavirus.

LA GARA Nonostante i pochissimi allenamenti nelle gambe parte comunque a razzo Busto Arsizio, con la formazione ospite che nel primo tempo domina la sfida andando a segno tre volte: due con Damonte che sblocca il risultato dopo 80” dal via e una con Lanzoni, con i Mastini che sfruttano al meglio le situazioni di superiorità numerica. L’ex capitano bustocco Razzi sblocca i padroni di casa segnando dopo 2 minuti di secondo tempo, ma a fare la partita è sempre la formazione di mister Baldineti, con il Banco Bpm Sport Management Pallanuoto che prosegue il suo show nel secondo parziale: Damonte realizza il rigore del 4-1, poi a far volare gli ospiti ci pensano Dolce e Lanzoni che in poco più di un minuto segnano due gol a uomini pari che consolidano il vantaggio bustocco. Prima della seconda sirena Carnesecchi accorcia, ma alla pausa lunga è 2-6 Busto Arsizio. Alla ripartenza i toscani tornano sotto con due gol in tre minuti, ma ci pensa Capitan Mirarchi a trascinare i suoi con due reti che valgono il 5-9 di fine terzo tempo. È ancora Mirarchi a infilare il gol del k.o. dopo 4 di quarto tempo: il capitano dei Mastini firma il 5-10 che, di fatto, chiude la partita con i due gol di Benvenuti e Razzi che servono poi soltanto a fissare il risultato finale che premia per 7-10 il Banco Bpm Sport Management Pallanuoto. Un successo che permette ai Mastini di Busto Arsizio di consolidare il quarto posto in classifica.

Cristiano Mirarchi (capitano Banco BPM Sport Management Pallanuoto): «Abbiamo subito conquistato questo vantaggio iniziale che è stato come un tesoretto. Ci siamo portati avanti nella partita e poi da lì abbiamo sempre mantenuto 2-3 gol di scarto. Era importante partire bene, poi abbiamo avuto un calo, ma siamo sempre riusciti a restare in controllo del match. Complimenti a tutti i ragazzi, perché abbiamo vinto su di un campo difficile e in una situazione certamente di grande incertezza per tutti. Noi comunque siamo rimasti concentrati e siamo riusciti a fare quello che ci eravamo detti. Un grazie va anche a Lorenzo Bruni che era con noi anche se poteva giocare, ma che ha dato il suo contributo con la sua presenza».




Pallavolo: L’Hermaea Olbia rinuncia alla trasferta di Busto Arsizio. Probabile sconfitta a tavolino

BUSTO ARSIZIO, 7 marzo 2020-Con una lettera inviata alla Lega Pallavolo Serie A Femminile nella serata di venerdì 6 marzo, la Società Volley Hermaea Olbia ha annunciato che non si presenterà a Busto Arsizio per la gara di domenica 8 contro la Futura Volley Giovani, valida per la 5^ giornata della Pool Promozione, seconda fase del Campionato di Serie A2 Femminile.

La Lega, prendendo atto di tale comunicazione ed escludendo di riprogrammare la gara in altra data, rinvia agli organi federali competenti l’applicazione delle sanzioni previste dal Regolamento Gare della FIPAV.




Rinviato Rally dei Laghi a data da destinarsi

 VARESE, 6 marzo 2020- Il 29° Rally Internazionale dei Laghi è rinviato a data da destinarsi. Il primo appuntamento della Coppa Rally di Zona organizzato dall’Asd Rally dei Laghi, dovrà cambiare data a seguito delle ultime direttive dettate dall’emergenza COVID-19.

“Non possiamo che prendere atto di queste disposizioni che stanno interessando tutto il mondo dello sport e dell’eventistica; la normativa avrebbe anche consentito lo svolgimento della gara purché l’organizzatore garantisse la totale assenza di pubblico ed un presidio medico atto a controllar tutti gli atleti, i tecnici e gli accompagnatori; parlando di una manifestazione all’aria aperta che si sviluppa in oltre duecento chilometri di strade montane e di costi pressoché impossibili per sottoporre a test medici tutti i partecipanti, non ci resta che alzare temporaneamente bandiera bianca come del resto hanno fatto tutti gli organizzatori che avevano a calendario una gara da qui al 3 aprile” spiega Andrea Sabella, a capo della Asd Rally dei Laghi.

Lo stesso Sabella ci tiene a sottolineare che la gara non è annullata bensì rinviata: “Stiamo confrontandoci con gli enti locali e con Aci Sport per capire quale sia la migliore ricollocazione a calendario; gli appassionati varesini e non, siano fiduciosi: il Rally Internazionale dei Laghi 2020 si farà!”.




Hockey playoff: Varese stravince con Caldaro nel Palaghiaccio deserto per le nuove normative

VARESE, 3 marzo 2020. I Mastini vincono e convincono in questa prima partita di quarti di finale playoff, superando il Caldaro per 6 a 1 al Palalbani chiuso al pubblico. Bellissimo il gesto dei giocatori che a fine partita vanno a festeggiare sotto la curva dei tifosi, svuotata dall’ordinanza Coronavirus.

Inizia bene il match il Varese che avrebbe anche la possibilità di passare immediatamente in vantaggio dato che il Caldaro offre il powerplay dopo pochi secondi, ma Morandell è molto bravo a entrare subito in partita. I gialloneri approcciano molto bene il match e costruiscono buone trame di gioco, rischiando pochissimo. L’azione più bella è costruita da tutti i gialloneri, ma M. Borghi strozza l’urlo in gola con il puck parato miracolosamente dal

Spalti vuoti al Palaghiaccio durante la partita

portiere altoatesino. Il vantaggio arriva con un tiro di rigore realizzato da Perna, fermato con le cattive mentre era solo davanti al portiere avversario. I Mastini gestiscono intelligentemente il momento in cui i Lucci provano a rientrare in partita e all’ultimo minuto ne approfittano due volte per allungare il vantaggio. Prima è Raimondi che in superiorità si inventa il raddoppio, poi è un caparbio Vanetti, servito da Raimondi, a servire Piroso che di gran carriera tocca in porta di prima intenzione per il triplo vantaggio.

Il secondo drittel vede un inizio di chiara marca giallonera e infatti il poker viene firmato dopo 81″da Ross Tedesco che scarica in porta una azione fortemente voluta e portata avanti da M. Borghi. Per la cinquina è necessario attendere qualche minuto e il merito va a M. Borghi che infila il puck tra palo e portiere in una situazione di powerplay. I gialloneri giocano con autorità e il Caldaro è pericoloso solo con una conclusione dalla distanza che Tura respinge. E’ però con l’uomo in più che R. Felderer indovina una splendida conclusione che manda il disco sotto l’incrocio alla sinistra del goalie varesino, non appena varcata la mezz’ora di gara. Sulle ali del ritrovato entusiasmo i Lucci si mostrano più intraprendenti, ma Gius non trova la seconda marcatura, mandando a lato da un paio di metri, mentre il Varese testa i riflessi del backup altoatesino (subentrato), abile a respingere una staffilata di Schina.

Il terzo tempo inizia con i Mastini proiettati in fase offensiva ma per la sesta rete è necessaio attendere 7′: Caranci riceve il disco da M. Mazzacane e illumina con un assist al bacio per Ross Tedesco, il quale supera il portiere infilando il puck in porta dopo un’abile finta.

Nulla da segnalare poi per il resto, se non il tentativo degli ospiti di ridurre lo svantaggio ma Tura si è fatto trovare prontissimo.

Ora il pensiero va a giovedì per Gara 2 a Caldaro, per cercare di incanalare la serie in direzione varesina. I gialloneri sono apparsi pronti. Il Caldaro potrebbe recuperare il portiere Andergassen (oggi assente perchè ammalato). Nei playoff ogni partita è a sè e tra le balaustre amiche probabilmente la formazione dei Lucci potrebbe trovare una spinta in più per provare a pareggiare la serie.

La partita sarà giovedì 5 marzo alle ore 20.30 e sarà trasmessa in diretta da Radio Village Network.

Mastini Varese – Caldaro  6 – 1  (3:0  2:1  1:0)

11’45” (MV) Perna SH1/PS, 19’10” (MV) Raimondi (Piroso, Asinelli) PP1, 19’52” (MV) Piroso (Vanetti, Raimondi), 21’22” (MV) Ross Tedesco (M. Borghi, Perna),  29’31” (MV) M. Borghi (Perna, Ross Tedesco) PP1, 32’08” (C) R. Felderer (B. Andergassen, Kostner), 47’01” (MV) Ross Tedesco (Caranci, M. Mazzacane)

MASTINI VARESE: 65 Tura (29 Bertin), 3 Schina, 5 Re, 8 Caranci, 20 Cecere, 22. E. Mazzacane, 34 F. Borghi, 90 Ilic, 4 Perna, 6 Ross Tedesco, 16 Vanetti, 17 Andreoni, 21 M. Mazzacane, 23 M. Borghi, 32 P. Borghi, 55 Piroso, 74 Asinelli, 88 Privitera, 91 Raimondi, 97 Odoni. Coach: Massimo Da Rin

CALDARO: 50 Morandell (25 Rohregger), 4 Massar, 6 Maffia, 8 Schoepfer, 17 Volcan, 72 Mi. Soelva, 94 Clementi, 7Matsson, 10 Ma.Soelva, 14 B. Andergassen, 16 Ershbamer, 21 R. Felderer, 33 Kostner, 47 S. Andergassen, 55 Wieser, 75 Gius, 76 De Donà, 91 M. Felderer. Coach: Johannes Heiskanen

 

 




I Gorillas Varese debuttano in campionato a Bologna

VARESE, 3 marzo 2020-Inizia Sabato sera a Bologna il Campionato di Seconda Divisione Nazionale 2020 dei Gorillas Varese con la squadra varesina pronta per un’avventura sicuramente impegnativa ma certamente ricca di emozioni e di sfide inedite.
Purtroppo la usuale conferenza stampa in Comune non ha potuto avere luogo a causa dell’emergenza Coronavirus ma i Gorillas hanno comunque avuto modo di presentarsi alla città, un paio di sabati fa, all’evento dedicato ai biancorossi dalla Valigeria Ambrosetti nel proprio showroom di via Mazzini in centro Varese alla presenza dell’Assessore allo Sport Dino De Simone e del Team Manager della Pallacanestro Varese Max Ferraiuolo.

Una bella occasione per incontrare il coaching staff biancorosso, confermatissimo in toto e sicuramente tra i migliori in Italia per esperienza e completezza con Toni Monza Head Coach senza bisogno di presentazioni, Christian Gaiga storico Defensive Coordinator, Andrea Balduzzi nell’inedito ruolo di Offensive Line Coach, il leggendario Valter Talone Defensive Back Coach, Alberto Malomo Wide Receiver Coach con licenza di stupire ancora anche come giocatore e la new entry di quest’anno, Filippo Carabelli, proveniente dai Frogs Legnano, che allenerà i Line Backer e che ha già avuto modo di distinguersi per competenza e conoscenza del gioco.
Anche il parco giocatori rimane pressochè invariato e varesinissimo con la regia offensiva affidata al Quarter Back Fabio Ferrari che avrà il compito di attivare una batteria di ricevitori di talento come Andrea Giardini e Lamberto Giorgetti, per non parlare del velocissimo running back Guido Marabotti e di una linea d’attacco giovanissima e pronta a stupire. La difesa capitanata dal solito Brando Casucci avrà i suoi punti di forza nell’atletismo di Simone Zanzi, nella grinta dei fratelli Marco e Andrea Facetti e nel ritorno di Andrea Da Siena.
In side line si segnala la partenza di Antonella Tuzzolino che lascia un buonissimo ricordo ai Gorillas e va ad accasarsi ai Daemons Cernusco allenati dal marito Guido Cavallini.
Il ruolo di Dirigente Accompagnatore sarà dunque occupato quest’anno da Massimo Quattrin.
Tra le novità anche Linda Milani che curerà la parte fisioterapica, Maurizio Gargantini per l’area Marketing e Ettore Valiani Event Manager per i match casalinghi.
Con una società che va sempre più a strutturarsi e a guadagnarsi un posto di prestigio nel panorama sportivo della Città Giardino la consacrazione non poteva che essere la disputa delle partite in casa allo Stadio Franco Ossola, vero e proprio tempio dello sport biancorosso.
Sperando che lo spettro del Coronavirus non rovini la festa ai ragazzi del Presidente Paolo

Con Max Ferraiuolo

Ambrosetti, si punta a riempire lo stadio offrendo, non solo spettacolo sul terreno di gioco, ma anche intrattenimento per il pubblico presente, un’area food and beverage di livello e un’adeguata spiegazione di ciò che succede in campo per i meno avvezzi alle regole. Una vera e propria festa dello sport in stile americano.
Per quanto riguarda il Campionato i Gorillas cercano un “posto al sole” in post season in un girone assolutamente inedito che vede realtà affermate come Saints Padova e Mastini Verona, i vincitori del Campionato di Terza Divisione 2019 Redskins Verona e i Braves Bologna.
Proprio i bolognesi ospiteranno al Kpro Stadium sabato sera alle ore 21:00 i Gorillas per una sfida inedita e già decisiva.
C’è curiosità nei confronti della squadra del neo capo allenatore Christian Nobile, che dopo aver appeso le scarpe al chiodo da Campione d’Italia ha portato aria nuova in casa dei lupi amaranto con una rosa certamente molto competitiva in cui spiccano i quarter back Conticello e Slusarz, il running back Iannotta, i Linebacker Cardile e Ropa e la linea difensiva Blozovskyy.
Si preannuncia quindi un match incandescente anche se le restrizioni sanitarie imporranno lo svolgimento della partita a porte chiuse.
Fortunatamente per i tifosi varesini la partita sarà trasmessa in streaming sul canale youtube della squadra felsinea.
Sempre questa settimana per ovviare alla mancata presentazione in Comune sarà pubblicato sui canali social Gorillas il bellissimo video di presentazione del roster biancorosso realizzato dal fotografo e videomaker Samuele Filippi.
Tutto è pronto, i motori sono caldi, che il campionato 2020 abbia inizio.




Emergenza coronavirus: il CSI Milano inventa un nuovo modo di allenarsi in casa

MILANO, 3 marzo 2020 – In tempi di emergenza Coronavirus allenarsi è praticamente impossibile. Ecco allora che il Csi Milano inventa il progetto “Keep fit! Play at home”: proposte ed esercizi per allenarsi a casa.

Grazie alla creazione di video tutorial divertenti, bambini e ragazzi di tutte l’età, possono continuare a praticare attività sportiva nel rispetto delle normative che impongono l’impossibilità di accedere ai campi di gioco.

Le proposte possono essere sviluppate in casa, da soli o in compagnia dei familiari. Non c’è contatto fisico ma sempre una base motoria e tecnica, sviluppate con palloni particolari, attrezzi di fantasia, in acrobazia e in continua competizione con se stessi o con un amico.

I video sono stati realizzati grazie all’idea geniale di Daniele Tacchini, formatore del CSI Milano, in collaborazione con la società sportiva di calcio Aurora Desio che ha messo a disposizione i suoi ragazzi e i suoi allenatori. I tutorial sono visibili sul canale You Tube del CSI Milano nella Playlist dedicata.

Il CSI ha sempre avuto originalità e idee un po’ pazze – afferma il Presidente Provinciale Massimo Achini – . Lo abbiamo dimostrato anche in questo caso. Ci siamo chiesti cosa potevamo inventare per aiutare le società in questo momento di stop delle attività e abbiamo generato questo progetto.

L’idea nasce da una telefonata di 10 giorni fa con Liu Sheng, Presidente di Italocina Sport di Tianjin – racconta Daniele Tacchini, formatore CSI e ideatore del progetto -. Il CSI Milano ha tenuto già 9 corsi per allenatori cinesi formando circa 600 tesserati. In questa situazione d’emergenza, la richiesta dei colleghi cinesi è arrivata per dare un supporto ai nostri mister cinesi, che avevano i bambini in casa da quasi 2 mesi e volevano comunque allenarli. Ho quindi elaborato una serie di proposte semplici, divertenti che, con il supporto di Alessandro Crisafulli e dello staff dell’Aurora Desio, sono diventati dei tutorial video. Da qui l’idea di rendere fruibile il progetto, nel segno della gratuità e della condivisione, che è da sempre un valore fondante del Centro Sportivo Italiano.”

Insieme a Daniele abbiamo messo in piedi un progetto che si sta rivelando una fantastica, positiva, contaminazione – spiega Alessandro Crisafulli, Direttore Generale dell’Aurora Desio -. I video-esercizi sono utili, coinvolgenti e innovativi, mischiando anche quiz e giochi matematici svolti col pallone. C’è poi un filone con i palloncini, molto carino. L’apertura al fronte italiano, all’insegna della condivisione, si è dimostrata un boom. E sono già state avviate delle sezioni di esercizi specifici per i portieri e un’altra fatta da e per i ragazzi disabili. Nato come progetto di solidarietà e formazione verso la Cina si sta trasformando in un vero e proprio movimento open source, che sarà utile anche a emergenza sanitaria finita, per stimolare e valorizzare il gioco reale dei bambini, anche a casa: molto meglio che stare incollati ai videogames.”

Il progetto “Keep fit! Play at home” offre la possibilità di continuare ad essere squadra anche a distanza. Infatti grazie al potenziale dei canali social e degli smartphone, il rapporto mister-giocatore resta vivo. Gli allenatori inviano il tutorial ai propri atleti e loro, dopo essersi allenati, inviano il proprio video di allenamento. Realizzarlo è semplicissimo, basta fare un gruppo whatsapp per ogni squadra e magari, promuovere un contest interno dedicato per mantenere quella sana competizione tipica dello sport.

Il Comitato di Milano desidera condividere con tutte le società questo progetto e lanciare un contest sui canali social. Come funzionerà? Ogni società sportiva potrà inviare ai canali ufficiali del CSI Milano il video più bello della propria realtà che sarà pubblicato sui profili ufficiali dal comitato. Il video più votato attraverso i like riceverà un premio speciale. Prossimamente sarà comunicata la data di chiusura del contest.

La speranza è di lanciare messaggi di uno sport pronto a ripartire e che, nonostante l’emergenza sanitaria, non resta fermo ma si rimette in gioco con nuove idee. I sentimenti hanno bisogno di pensieri positivi e apparentemente impossibili. Quelli che il CSI ha ancora una volta messo in campo.

#csimilano #vitacsi #KeepFit!Playathome




La squadra russa Dinamo Kazan si rifiuta di giocare a Busto Arsizio: salta la partita di Cev Cup

 BUSTO ARSIZIO, 3 marzo 2020-La gara di ritorno dei quarti di finale di CEV Cup tra Unet e-work Busto Arsizio e Dinamo Kazan, in programma mercoledì 4 marzo alle 20.30 al Palayamamamy, è ufficialmente rinviata a data da destinarsi.

Inizialmente programmata a porte chiuse in accordo alle misure di sicurezza attualmente vigenti in Italia per contenere la diffusione del Coronavirus, la partita è stata ora sospesa su richiesta, legittima, della squadra russa che non è intenzionata a viaggiare per l’Italia.

La CEV continuerà a monitorare la situazione e a riprogrammare le gare sospese in base allo stato della diffusione del Coronavirus e alle misure adottate dalle autorità nazionali e internazionali.

Per la UYBA si tratta della quarta gara rimandata e da ricollorare, fuori dall’Italia, in un calendario fittissimo di partite.

Gennari e compagne, come comunicato da Lega Pallavolo Serie A Femminile, giocheranno i tre recuperi di campionato nelle seguenti date:

Mer 18 marzo ore 20.30 UYBA – Bergamo (da riprogrammare in caso di passaggio di turno in CEV Cup delle farfalle)

Mer 1 aprile ore 20.30 Cuneo – UYBA

Sab 4 aprile ore 20.30: UYBA – Scandicci.

Le informazioni sulle modalità di utilizzo dei biglietti già acquistati per le partite rinviate o “a porte chiuse” verranno rese note nei prossimi giorni.




Il varesino Cristiano Zanatta nuovo Direttore Generale Lega Pallavolo Femminile serie A

VARESE, 28 febbraio 2020-Cristiano Zatta è il nuovo Direttore Generale della Lega Pallavolo Serie A Femminile. Il Consiglio di Amministrazione, dopo aver esaminato numerosi profili professionali, ha scelto all’unanimità il 47enne varesino, con una lunga esperienza nel mondo della pallavolo italiana e internazionale. 

Cresciuto come allenatore in provincia di Varese, Zatta fece il suo ingresso nell’ambito della pallavolo nazionale quando ricevette la chiamata dalla ProPatria Milano, presieduta all’epoca dall’attuale Presidente Federale Avv. Bruno Cattaneo. Nella stagione 2000-01 iniziò quindi all’Asystel Volley Milano dell’allora Presidente Antonio Caserta e affiancò all’attività sul campo quella di dirigente. Si occupò per cinque anni dell’organizzazione del

Cristiano Zanatta nuovo DG Pallavolo Femminile

Progetto Scuola e delle attività del Settore Giovanile, per poi riprendere in mano nel 2007 l’organizzazione del Settore Giovanile di VolleyMilano, progetto che si sviluppo e confluì nella creazione del Consorzio Vero Volley, di cui ricoprì la carica di Direttore Generale fino al 2011.

Nell’estate del 2012 passò alla Pallavolo Lugano, nel settore maschile, favorendone la crescita a livello nazionale e la partecipazione alle competizioni europee, tra cui tre edizioni consecutive di CEV Champions League. Infine, dall’inizio del 2016, sempre nella città svizzera, ha ricoperto il ruolo di responsabile del Settore Giovanile del Football Club Lugano, confrontandosi con le più importanti realtà professionistiche europee.

Riteniamo che Cristiano Zatta sia la figura che meglio risponde, tra quelle valutate, alle necessità di una gestione attiva del nostro movimento e abbia la capacità di affrontare le nuove sfide già individuate per l’ulteriore crescita della pallavolo femminile di vertice – afferma il Presidente di Lega Mauro Fabris -. A nome del CdA e dei Club di Serie A, ringrazio sentitamente Consuelo Mangifesta per aver ricoperto in questi mesi con competenza e generosità il ruolo di sostituto Direttore Generale e do il benvenuto a Cristiano, augurandogli buon lavoro“.