1

Angera: la sosta su strisce blu si paga con Telepass

ANGERA, 1 luglio 2022 — È ora attivo anche nel comune di Angera il servizio di pagamento delle soste nelle aree gestite con parcometro tramite l’app Telepass: grazie alla collaborazione con Compark Srl, società che gestisce il servizio di sosta, è ora possibile pagare la sosta sulle strisce blu con il proprio smartphone, anche senza avere il Telepass in auto. Comodo, intuitivo e cashless: il servizio, riservato ai clienti Telepass, permette il pagamento dei soli minuti di sosta effettivi, sulla base delle tariffe indicate dal Comune, senza alcun costo aggiuntivo sulla tariffa della sosta.

Telepass semplifica dunque la vita agli automobilisti anche in città. Grazie alla piattaforma, infatti, non è più necessario cercare parcometri, ricorrere a carte di credito, ricariche o monetine ma basta scaricare l’app Telepass o Telepass Pay X, confermare la propria posizione e impostare la durata della sosta. Al resto ci pensa l’app che avvisa l’utente quando la sosta sta per scadere e calcola direttamente l’importo complessivo che sarà successivamente addebitato. Inoltre, è possibile modificare il termine della sosta, anticipandolo o posticipandolo, anche a distanza in modo da pagare l’effettiva durata della sosta ed evitare le multe.

La regolarità del pagamento della sosta con Telepass è verificata dagli ausiliari del traffico tramite consultazione di un palmare, inserendo la targa del veicolo in sosta. Per poter ulteriormente segnalare agli ausiliari il metodo di pagamento (facoltativo nel comune di Angera), è necessario esporre il tagliando Telepass disponibile sul sito telepass.com o nell’app. Quest’ultima segnalerà all’utente se nel comune in cui sta effettuando la sosta l’esposizione del tagliando è obbligatoria.

È possibile, inoltre, fare la propria nota spese accedendo all’archivio delle soste presente nell’app Telepass.

Con l’avvio del servizio Strisce blu ad Angera, diventa più semplice ed economico parcheggiare in città, con un vantaggio sia per le persone che per la mobilità urbana. – ha dichiarato Aldo Agostinelli, Chief Consumer and Marketing Officer di Telepass. – Grazie alla proficua collaborazione con Compark Srl, la città si aggiunge alle oltre 180 località su tutto il territorio italiano dove il servizio è già attivo. Nello scenario attuale, la sfida di Telepass è offrire una rete di servizi che diano alle persone la possibilità di muoversi in libertà, in modo integrato, sicuro e sostenibile”.




Firmato protocollo d’intesa tra UNICEF Varese e l’Associazione culturale Progetto Zattera

VARESE, 30 giugno 2022 – La lunga collaborazione tra l’associazione culturale “Progetto Zattera” e il comitato varesino di UNICEF è sfociata in un protocollo d’intesa finalizzato a promuovere e tutelare i diritti di bambine e bambini.
Attraverso la firma del documento, entrambe le parti si sono impegnate a promuovere in
sinergia progetti per diffondere la conoscenza della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e
Adolescenza (Convention on the Rigths of the Child o CRC), condividere documenti e
informazioni secondo varie modalità e realizzare attività volte a raccogliere fondi in favore
di campagne UNICEF.
Il protocollo d’intesa, di durata biennale e rinnovabile, formalizza il grande impegno che
Progetto Zattera mette in campo da anni per iniziative legate ai diritti dei bambini in
collaborazione con UNICEF. Tra di esse ricordiamo: laboratori in ambito teatrale rivolti a
bambini e adolescenti soprattutto nelle scuole, iniziative rivolte agli adulti e alle famiglie
per una crescente conoscenza della CRC e l’organizzazione dell’evento “Marcia Diritto”,
ideato da Progetto Zattera e proposto ogni anno in occasione della ricorrenza del 20
novembre, giornata mondiale dei diritti dei bambini.
“Il protocollo con Progetto Zattera è la conferma di una lunga collaborazione – ha spiegato
Manuela Bovolenta, Presidente di UNICEF Lombardia con incarico ad interim per Varese
– Uno dei principali obbiettivi del Comitato varesino di UNICEF è creare sinergie con tante
realtà del territorio per tutelare il bene dei bambini e degli adolescenti. Dobbiamo lavorare
costantemente per una società che abbia come presupposto fondamentale il rispetto dei
diritti ed è importante fare squadra.”
“Da molti anni creiamo iniziative per bambini e famiglie con cui promuovere la CRC – ha
commentato Martin Stigol, direttore di Progetto Zattera – Addirittura è più di tredici anni
che organizziamo Marcia Diritto, tanto che siamo passati da 800 partecipanti a 1500.
Temporaneamente, durante il Covid, abbiamo dovuto sospenderla ma abbiamo lanciato il
TG delle buone notizie che ha riscosso molto successo. Vorremmo cogliere l’opportunità
di questa convenzione per espandere l’offerta di iniziative mirate ai diritti dei bambini
creando un programma che vada da settembre a giugno. Ci stiamo lavorando. Far parte di
una rete territoriale che punta a sensibilizzare le nuove generazioni per diventare migliori
cittadini è una sfida continua che mi arricchisce.”




Gallarate, società inattive utilizzavano partite Iva ‘dormienti’ per usi illeciti

VARESE, 29 giugno 2022-I Finanzieri del Comando Provinciale di Varese hanno concluso una complessa attività di polizia economico-finanziaria volta alla prevenzione e al contrasto dell’uso illecito di partite IVA “dormienti” esistenti nel territorio della provincia di Varese.

L’attività eseguita dai militari della Compagnia di Gallarate trae origine da una metodologia sviluppata dal Comando Provinciale Varese relativa al monitoraggio e controllo di società formalmente operanti sul territorio riconducibili a soggetti gravati da numerosi precedenti penali, quali associazione di tipo mafioso, produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, evasione, estorsione, autoriciclaggio, truffa, ricettazione, possesso e fabbricazione di documenti falsi e turbata libertà degli incanti.

I sopralluoghi effettuati presso le sedi legali e il luogo di esercizio dichiarati consentivano di accertare in primo luogo l’assenza di qualsiasi struttura adibita all’attività imprenditoriale. Gli ulteriori approfondimenti esperiti hanno evidenziato che le società e i rappresentanti legali non erano titolari di alcun contratto di locazione nei luoghi presso cui sarebbero state dichiarate le sedi né altrove, l’assenza di personale assunto, di utenze attive.

L’incrocio delle informazioni contenute nelle banche dati in uso al Corpo e della fatturazione elettronica obbligatoria consentiva di accertare che le società non erano abilitate nemmeno ad effettuare commercio via internet e che tantomeno avevano concluso alcuna operazione commerciale.

Da riscontri eseguiti presso l’ufficio S.U.A.P. (sportelli unici delle attività produttive) dei Comuni di domicilio fiscale le società risultavano “inattive”.

Le partite iva su cui si sono focalizzate le investigazioni risultavano, dunque, in parte riconducibili a società “inattive” o cosiddette “dormienti” in quanto rivelavano l’inesistenza di qualsiasi attività economica nelle tre annualità precedenti oppure a società di recente costituzione per le quali non erano stati forniti dati esatti ai fini della loro corretta individuazione.

Pertanto, all’esito delle attività svolte, è stata avanzata apposita istanza all’Ufficio dell’Agenzia Delle Entrate Direzione Provinciale di Varese al fine di avviare la procedura di chiusura delle partite iva.

L’attività si è conclusa con l’adozione di appositi provvedimenti dell’Agenzia dell’Entrate di cessazione di 4 partite iva fittiziamente impiegate nella gestione di parcheggi e autorimesse, confezionamento di generi alimentari, riparazioni meccaniche di autoveicoli e commercio all’ingrosso di imballaggi.

L’odierna operazione, sviluppata facendo leva sulle peculiari funzioni di polizia economico-finanziaria, testimonia la costante azione della Guardia di Finanza finalizzata non solo alla repressione ma anche alla prevenzione dei fenomeni di frode in materia di iva nazionale e comunitaria, attraverso la cessazione delle partite iva di società inattive al fine di impedirne un qualsiasi utilizzo in potenziali future attività fraudolente.




Il Lago di Varese torna balneabile: sabato giornata di festa tra gare di nuoto, giochi, escursioni e convegni

VARESE, 28 giugno 2022-Un palinsesto ricco di eventi che coinvolgeranno grandi e piccoli. E’ quello previsto per la giornata di sabato, 2 luglio, presso il Lido della Schiranna e presso il porticciolo di Bodio Lomnago, in occasione dell’apertura ufficiale della stagione balneabile presso il Lago di Varese.

Alle 9.45 si apriranno i lavori del convegno ‘Salvaguardia e risanamento del Lago di Varese’ che ripercorrerà le tappe dello stato di avanzamento dei lavori dell’Accordo Quadro Sistema Territoriale Lago di Varese, ai quali partecipano il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, l’assessore regionale all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo e i rappresentanti della Giunta e del Consiglio Regionale, delle Istituzioni, degli Enti locali e i soggetti firmatari dell’accordo.

Si parte alle 9.30 con il calendario degli appuntamenti aperti al pubblico e in particolare con

Parco Zanzi alla Schiranna

una pedalata ecologica aperta a tutti, organizzata dalla Società Ciclistica Alfredo Binda.

Partenza dal Lido Schiranna e arrivo a Bodio Lomnago, per festeggiare insieme la ritrovata balneabilità del Lago. Per iscriversi, collegarsi a questo link https://www.eventbrite.it/e/biglietti-pedalata-sul-lago-di-varese-373150672707, oppure in loco la mattina stessa dalle 8 alle 9.

Alle 11.30 si svolgerà la gara di nuoto non competitiva in acque libere di un miglio marino (1.850 mt) dal porticciolo di Bodio Lomnago al Lido della Schiranna, organizzata da Italian Open Water Tour – Glaciali SSD (per iscrizioni e informazioni www.Italianopenwatertour.com).

Alle 13.45, al via la gara di nuoto non competitiva in acque libere staffetta a squadre ‘mezzo miglio marino’ (925 mt) x 3 – Lido della Schiranna sempre a cura di Italian Open Water Tour – Glaciali SSD (per iscrizioni e informazioni www.Italianopenwatertour.com).

Alle 15.30, a Bodio Lomnago, sarà la volta di ‘Papà ti salvo io’, il corso per bambini sulla sicurezza in acqua della durata di 30 minuti, con rilascio di attestati, organizzato dalla Società Nazionale di Salvamento Genova.

Al porticciolo di Bodio Lomnago per tutta la giornata si terranno laboratori ed animazioni, i giochi di una volta e attività dedicate ai bambini, a cura del Comune di Bodio Lomnago.

Sarà inoltre possibile partecipare a visite guidate alla scoperta delle peculiarità del Lago di Varese, delle sue sponde e del suo unico ecosistema con guide di associazioni
ambientaliste ed Università, organizzate dal Comune di Varese (Informazioni e prenotazioni sul posto presso gazebo Comune di Varese).

Previsti inoltre mini-tour in canoa tra i canneti delle rive del Lago, alla ricerca di scorci unici, accompagnati da una guida esperta con kayak colorati (informazioni e prenotazioni presso la sede canottieri www.canottierivarese.it).

Chi lo desidera potrà salire su una delle innovative biciclette a propulsione elettrica da acqua, per attività turistica e sportiva su acque di lago (prenotazioni su www.aquaride.it sezione servizi/academy). O ancora, provare uno degli innovativi natanti ad impatto zero (SUP e trimarano elettrico), di nuovissima generazione, per attività turistica e sportiva su acque di lago e di mare (prenotazioni su www.aquaride.it sezione servizi/academy). Inoltre si potranno provare le Water Bike, anche le biciclette che corrono sull’acqua, a cura di Waterbike Italia. Per chi lo desidera, è possibile infine, visitare il centro Canottieri, incontrare istruttori e provare attrezzi e imbarcazioni.

Da sabato 2 luglio e sino al 16 luglio, sarà inoltre visitabile presso la Camera di Commercio di Varese, la mostra ‘Progetti per le sponde del Lago di Varese’ a cura del Politecnico di Milano, (aperta dalle 9.00 alle 17.30, esclusi i giorni festivi).

Dalla mattina alla sera saranno attivi i punti enogastronomici al porticciolo di Bodio Lomnago e alla Schiranna. Saranno presenti anche uno spazio dedicato alla promozione turistica a cura della Camera di Commercio di Varese, un punto informativo di Avis, del centro Polispecialistico Beccaria.




Varese, piú sicurezza nei parchi cittadini con installazione di telecamere

VARESE, 28 giugno 2022-Al via i lavori per aumentare la sicurezza in quattro parchi della città, grazie all’installazione di nuove telecamere nelle aree verdi pubbliche: Perelli, Estense, Mantegazza e Villa Mylius. L’importo complessivo dell’intervento è di circa 108 mila euro, per il quale il quale il Comune di Varese ha ricevuto un finanziamento di 80 mila da un bando regionale.
L’intervento consentirà di potenziare il sistema di videosorveglianza in città attraverso l’installazione di nuove telecamere e la completa sostituzione di quelle esistenti con impianti di ultima generazione. Tutte le nuove telecamere nei parchi verranno poi connesse alla nuova piattaforma digitale, a cui sono già collegate quelle presenti in città, che consente la visualizzazione delle immagini in modo simultaneo da parte delle centrali operative delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale.
“Si tratta di un intervento importante per migliorare ancora di più la sicurezza e tutelare il decoro dei parchi cittadini più frequentati della città” dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Civati.
“Il sistema digitale che abbiamo presentato poche settimane fa, e già operativo in città, si estende ora anche ai parchi cittadini – spiega l’assessore alla Polizia locale Raffaele Catalano – garantendo un maggior presidio grazie alle nuove videocamere di ultima generazione”.



Il Gigante di Somma Lombardo non rinnova contratti ai dipendenti: presidio sindacale giovedí

SOMMA LOMBARDO, 28 giugno 2022-la società Rialto Spa – Il Gigante ha deciso, unilateralmente e senza alcun confronto preventivo con i rappresentanti delle lavoratrici e dei lavoratori, di non rinnovare il contratto integrativo aziendale. Contratto scaduto il 31 ottobre 2020.
Per esprimere con forza il proprio disappunto nei confronti di un’azienda che chiede e nulla dà in cambio ai lavoratori la Filcams Cgil Varese e la Fisascat Cisl Varese/Como hanno organizzato un presidio davanti al punto vendita de Il Gigante di Somma Lombardogiovedì 30 giugno dalle ore 10 alle ore 14.



Mondiali canottaggio U19 e U23 a Varese: bando pubblico per servizio trasporti

VARESE, 28 giugno 2022-Il Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio di Varese indice bando e appalto pubblico per l’affidamento dei servizi di trasporto su circuiti e tratte predefinite con bus navetta per i Campionati del Mondo Under19 e Under23.Il servizio navetta dovrà essere attivo dal 22 al 31 luglio.

La richiesta d’invito, compresa di relativa documentazione, dovrà pervenire in busta chiusa entro le ore 12.00 di lunedì 11 luglio al seguente indirizzo:

Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio di Varese;
c/o Comune di Varese, sezione centrale unica di committenza
Via Luigi Sacco, 5
211000 VARESE

Il Comitato Organizzatore invita tutti coloro che fossero interessati a consultare il sito www.vareserowing.com alla sezione BANDI / AVVISI PUBBLICI.

Link diretto: http://vareserowing.com/bandi-avvisi-pubblici/




Aumento dei prezzi del carburante: la situazione attuale e lo sconto accise

VARESE, 28 giugno 2022-Continua ancora negli ultimi giorni l’aumento dei prezzi del carburante in modo pressoché uniforme su tutta la Penisola dopo l’invasione russa in Ucraina che ha portato a un rincaro di tutti i prezzi delle materie prime. Il Governo estende lo sconto delle accise sul carburante per luglio 2022.

Prosegue infatti fino all’2 agosto lo sconto sui prezzi delle accise statali che viene anche esteso al metano che veniva considerato come opzione per risparmiare, ma che oggi vede anche un prezzo aumentato e che necessita un aiuto governativo dei consumatori. La misura si aggiunge ad una serie di provvedimenti di taglio di tasse per limitare i costi già alti delle famiglie e far risparmiare in carburante, risparmiare in bolletta e proteggere dall’inflazione che avanza.

Nonostante gli aiuti governativi, il prezzo del carburante in Italia e gran parte dell’Europa rimangono estremamente alti, con un picco raggiunto durante il periodo di Marzo 2022. In quel mese infatti si è raggiunto il picco più alto del prezzo, superando quello durante la crisi storica degli anni ’70.

I prezzi attuali superano o si avvicinano notevolmente ai 2 euro per litro sia per la benzina, sia per il diesel. Gli aumenti rispetto allo scorso anno sono ad oggi aumentati  del 40% per la benzina e addirittura del 52% per il diesel che, di fatto, ha raggiunto lo stesso prezzo della benzina.

La media italiana di questo mese della benzina è di 2,044 €/litro, mentre il diesel 2,011 €/litro.

Il prezzo italiano non è però nemmeno il peggiore in Europa. Altri stati, anche con potere di acquisto medio dei cittadini inferiore, vedono dei prezzi anche peggiori. Ne sono un caso la Grecia e Spagna o altri esempi sono alcuni paesi del Nord Europa. (Fonte: https://energia-luce.it/news/aumento-prezzi-carburante/)




Lucia Zillo nuova presidente Rotary Club Varese Ceresio

VARESE, 28 giugno 2022- Alla conclusione dell’anno Rotariano passaggio di consegne al Rotary Club Varese Ceresio. Nel corso della serata conviviale tenutasi presso il Palace Hotel di Varese il presidente Paolo Caucci, alla fine del suo mandato, ha ceduo il testimone a Lucia Zilio che guiderà il club fino alla fine del mese di giugno 2023. Un emozionato Paolo Caucci ha traccio il bilancio del suo mandato rotariano ricordando le tante iniziative dettate dallo spirito rotariano portate a termine dal club nell’ultimo anno tra le quali la partecipazione al progetto “TramTreno”, i progetti “Start-up”, “Lingua inglese per le scuole dell’infanzia” e “USAID” del Rotary International, la Giornata di Orientamento post diploma per gli studenti dell’ISIS Valceresio, il progetto “Education for dignity” con il Gruppo di Lavoro Insubrico, senza dimenticare l’aiuto alle popolazioni tedesche colpite dall’alluvione del mese di luglio 2021, alle infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana e il sostegno alla San Martino onlus. Già programmato per il prossimo mese di luglio, nel contesto della collaborazione con il Gruppo Seprio, il tradizionale Camp di Canottaggio previsto a Gavirate.




Aeroporti: Malpensa punto di accesso e di snodo per il mercato globale

VARESE, 27 giugno 2022-Accendere i riflettori sul cargo aereo, un settore che si è dimostrato cardine nei momenti di maggiore difficoltà legati alla pandemia. Con questo obiettivo, Assolombarda e Unione Industriali Varese hanno organizzato, con la collaborazione di Sea Milan Airports, l’evento “La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica”, che ha avuto luogo presso la sede di Assolombarda in via Pantano a Milano. Un appuntamento che ha attivato un focus su un comparto che ha dimostrato, ancora una volta, di essere un elemento chiave della rimodulazione delle catene del valore per la ripartenza dell’economia.

Nel corso dell’iniziativa, tutti gli stakeholder coinvolti sono risultati d’accordo su un punto: Malpensa deve continuare a giocare un ruolo da protagonista in questa congiuntura economica, supportando la logistica e i comparti produttivi e distributivi, nell’ottica di garantire la competitività sui mercati internazionali della nostra industria. Del resto, il settore cargo aereo lombardo ricopre un’importanza straordinaria nel sistema economico e produttivo italiano. La pandemia ha messo a dura prova il comparto che, però, ha reagito registrando dati significativi: nel 2021 l’Aeroporto di Malpensa ha rilevato una crescita del settore del 45% sul 2020 e del 36% sul 2019. Una circostanza che ha portato l’aeroporto ad accogliere circa il 70% della merce in transito negli aeroporti italiani, superando le 740.000 tonnellate previste nelle stime del Masterplan fra il 2024 e il 2025. Tale scenario richiede, evidentemente, profonde riflessioni sulle esigenze di investimento e di sviluppo del cargo aereo per Malpensa, peraltro in coerenza con l’aggiornamento del Piano Nazionale degli Aeroporti avviato da ENAC.

“Il settore cargo aereo è strategico per la ripartenza dei nostri territori ed è stato decisivo durante la pandemia grazie alla sua capacità di adattamento e resilienza – ha commentato il presidente di Assolombarda, Alessandro Spada introducendo i lavori -. Dato il valore oggettivo del comparto, abbiamo molte perplessità sulla scelta di non prevedere risorse nell’ambito del PNRR per lo sviluppo degli aeroporti. Infatti, le necessità di ripensare le supply chain internazionali non possono prescindere da un attore fondamentale come Malpensa. Si tratta, del resto, di un punto di accesso e di snodo fondamentale per il mercato globale, che è necessario valorizzare adeguatamente al fine di consolidarlo come hub europeo rilevante. L’aeroporto risulta cruciale in questa difficile congiuntura economica caratterizzata dal conflitto ucraino, che ci sollecita ad avviare una profonda rivisitazione e revisione delle catene globali del valore e delle dinamiche di scambio internazionali, mettendo ancora di più al centro il trasporto aereo”.

“Non ci possiamo permettere – ha affermato il Presidente dell’Unione Industriali di Varese, Roberto Grassi – la strozzatura delle attività della Cargo City di Malpensa, soprattutto in questa fase nella quale le imprese stanno affrontando la sfida del riposizionamento nelle catene globali del valore e nella riorganizzazione delle filiere produttive internazionali. Chiediamo al sistema politico-istituzionale di supportare il Masterplan di Malpensa e il relativo allargamento e crescita dell’Area Cargo, così fondamentale per il futuro della nostra manifattura. Plaudiamo all’ottimo accordo raggiunto

Presidente Univa Roberto Grassi

recentemente, su questo punto, in Regione, merito dell’impegno di tutti: amministrazioni locali, Regione Lombardia, Sea e parti sociali. Un’intesa che ora permetterà al Masterplan di arrivare sul tavolo del Governo con un largo consenso costruito sul territorio. È la prova che sviluppo economico, equilibrio ambientale, tutela sociale possono rientrare in un’unica visione di sviluppo. Sostenere Malpensa vuol dire fare politica industriale per il Paese. Se oggi non facciamo una scelta a favore di Malpensa, domani non dovremo stupirci di essere un Paese ai margini delle traiettorie internazionali di sviluppo”.

“Il mercato del cargo è un asset strategico per tutto il territorio e per il Paese, lo ha dimostrato durante la pandemia quando, al contrario del trasporto passeggeri che ha subito una forte frenata, il comparto merci è stato un fattore fondamentale di resilienza del sistema economico e produttivo nazionale. – ha dichiarato Armando Brunini, Amministratore Delegato di SEA – Malpensa, per quanto riguarda il settore cargo, è già da anni il principale aeroporto italiano e potrà giocare un ruolo strategico anche a livello europeo grazie alla crescente domanda dell’e-commerce e della dinamicità del tessuto imprenditoriale italiano. SEA farà la sua parte per rendere questo sviluppo sostenibile”.

“Il cargo è stato il primo settore a recuperare i livelli 2019 pre pandemia – ha affermato il Presidente ENAC Pierluigi Di Palma – confermando così di essere stato il segmento che ha risentito in maniera minore dell’intera crisi del trasporto aereo, perché le merci hanno sempre continuato a viaggiare nonostante le restrizioni in vigore. Addirittura sono stati registrati incrementi, anche notevoli, su singoli aeroporti diventati, proprio nel contesto pandemico, scali di maggiore riferimento: e pensiamo, naturalmente, proprio a Milano Malpensa. Ora si tratta di accompagnare una nuova crescita e un ulteriore sviluppo, attraverso una rete di trasporto cargo intermodale, integrata e compatibile”.