1

Classi al freddo, ci scrive la classe 5BL dell’Istituto Daverio di Varese: “Perché la Provincia non invia tecnici manutentori?”

VARESE, 4 dicembre 2021-Buongiorno,
siamo la classe 5BL dell’ITET Daverio Casula Nervi sito in Via Bertolone 13, Varese. Ci facciamo portavoce di una situazione che purtroppo persiste da diversi giorni.
Siamo costretti a svolgere le lezioni in una classe fredda con temperature che si aggirano intorno ai 13°/15°.
Ad oggi, dopo la protesta di martedí scorso la situazione è leggermente cambiata constatando che in alcune classi le condizioni climatiche sono più accettabili mentre noi
ed altri subiamo temperature alquanto basse.
Di nostra iniziativa abbiamo limitato la ventilazione dei locali per cercare di contrastare il disagio termico e questo ci porta a situazioni di ‘’conflitto’’ con i docenti.
Facciamo presente che siamo in epoca Covid e l’aspetto igienico-sanitario legato alla salute,

Istituto Daverio di Varese

per noi e non solo, è di primaria rilevanza.
Ora ci poniamo delle semplici domande:
1. È possibile raffrontarsi solo con la dirigenza del nostro Istituto che per altro ci rassicura sul fatto di aver segnalato la situazione di disagio?
2. Perché la Provincia non manda dei tecnici che possano verificare puntualmente l’impianto per costatarne l’efficiente funzionamento?
3. Forse oltre ai problemi legati alla centrale termica, vanno controllati puntualmente anche i caloriferi che possono contenere aria, il nostro è completamente e sempre freddo.
Certi di un riscontro alla presente, porgiamo cortesi saluti.
Firmato
Gli studenti ‘sfaticati’.

P.S.: perdonateci la firma ma da giorni siamo in classe con le giacche e qualcuno si è dotato di coperte

 




Festa Santa Barbara, a Varese Conapo consegna targa ai Vigili del Fuoco neo pensionati

VARESE, 4 dicembre 2021-Anche quest’anno, durante la ricorrenza di Santa Barbara, si crea l’occasione per il CONAPO di ringraziare due membri del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e del Sindacato che hanno appena concluso il loro percorso lavorativo andando in Pensione.
Il Sindacato Autonomo dei Vigili del Fuoco di Varese, nella persona del Dirigente Sindacale Stefano Gaiara, alla presenza del Senatore Stefano Candiani, ha consegnato una Targa Ricordo a titolo di riconoscenza e gratitudine per l’opera svolta durante gli anni di sevizio al Capo Reparto Esperto Michele De Filippis e all’Ispettore antincendio Baruffato Maurizio.
Tutti i Colleghi, si sono stretti in un fortissimo abbraccio virtuale intorno a due uomini, ma
soprattutto due Vigili del Fuoco, che li hanno accompagnati nel corso degli anni nell’espletamento del loro servizio in modo paterno, fraterno ed amorevole.
I ringraziamenti, uniti a tanta commozione, sono doverosi verso chi ha condiviso con loro una vita lavorativa fatta di tanta passione, dedizione e abnegazione.
La cerimonia della consegna, si è svolta a corollario della Messa Celebrata per Santa Barbara, che ha raccolto nella Chiesa dove si è svolta la funzione, numerosi Vigili del Fuoco tra cui il Comandante provinciale di Varese, Ing. Antonio Albanese, facendo emergere, anche in quest’ultima occasione di Festa insieme, l’incredibile Forza di un Corpo, che sa sempre conquistare la fiducia di tutti i Cittadini.
Un ringraziamento di cuore viene rivolto al Capo Reparto Esperto Michele De Filippis e all’Ispettore antincendio Baruffato Maurizio da parte di Gaiara per la fiducia ed il sostegno dati e che potranno ancora dare al CONAPO unitamente all’augurio per l’inizio del nuovo e importate periodo di vita.

La Segreteria Provinciale
CONAPO Sindacato Autonomo Vigili del Fuoco




VIDEO, Sole d’Oro”: premiazione dei volontari sul territorio

VARESE, 4 dicembre 2021-




Varese, funicolare chiusa e aumento corse bus per Sacro Monte

VARESE, 4 dicembre 2021-Tramite una nota Il Comune di Varese informa che nei prossimi giorni il servizio bus per il Sacro Monte verrà potenziato a causa della chiusura temporanea della funicolare. Durante questo periodo di stop verranno eseguiti degli interventi di ammodernamento. Alla riapertura l’impianto sarà così migliorato e ammodernato.

Come detto, durante questo periodo, e in particolare per le festività natalizie, il servizio bus sarà potenziato.




Riapre centro Vaccinale Malpensa Fiera con 40 linee a disposizione

BUSTO ARSIZIO, 3 dicembre 2021-Ripresa dei contagi da Coronavirus e necessità di proteggere la popolazione fragile, anche in vista della stagione invernale. ASST Valle Olona risponde prontamente al peggioramento della pandemia ampliando la capacità ricettiva dell’hub massivo di Malpensafiere.

Da lunedì 6 dicembre 2021 le linee vaccinali attive saranno complessivamente 40, distribuite sia nella attuale sala Caproni (10 linee), sia negli ex spazi che hanno visto l’avvio della campagna di immunizzazione (30 linee).




Weekend di formazione per i City Angels a Villa Tovaglieri di Busto Arsizio

BUSTO ARSIZIO, 3 dicembre 2021-Sabato 4 e domenica 5 dicembre presso Villa Tovaglieri a Busto Arsizio, i City Angels varesotti appartenenti alle Sezioni di Varese, Busto Arsizio e Gallarate, organizzano il corso di formazione full immersion, che si concluderà con l’esame finale di abilitazione e la cerimonia di consegna del diploma.

Spiega il coordinatore provinciale Andrea Menegotto: “Un ringraziamento particolare va al Comune di Busto Arsizio, per averci messo a disposizione una sede così prestigiosa per lo svolgimento del nostro corso. Oltre al training costante su strada, i nostri ausiliari hanno già effettuato un percorso articolato di formazione in cui abbiamo affrontato tematiche quali l’approccio psicologico al disagio, il raccordo e la collaborazione con le forze dell’ordine, la gestione dei grandi eventi, l’orientamento ai servizi sociali e il primo soccorso”.

Con i due giorni di full immersion, quelli che domenica sera saranno i nuovi Angeli con il basco blu, con la guida degli istruttori dell’associazione, completeranno la loro formazione mediante l’apprendimento delle tecniche di squadra, dei principi del Wilding, la difesa personale propria dei City Angels ormai ampiamente collaudata e coniata dal fondatore stesso, nonché dei valori dell’associazione fondati sui due pilastri della solidarietà e della sicurezza. Agli ausiliari in formazione varesotti se ne aggiungeranno altri provenienti da Monza, Novara, Milano, Genova e Ancona. Domenica intorno alle 16.30 il momento emozionante della consegna dei diplomi, dei tesserini associativi e della divisa ai nuovi Angeli.

A seguire il momento clou del week-end; infatti alla presenza del presidente e fondatore dei City Angels Mario Furlan e delle autorità fra cui la vice-presidente del Consiglio Regionale della Lombardia e da tempo amica e sostenitrice dei City Angels Francesca Brianza, del Consigliere delegato alla Protezione Civile della Provincia di Varese Alberto Barcaro, dei rappresentanti del Comune di Busto Arsizio, sarà sottoscritto un accordo operativo con Pronto Intervento Odv – Protezione Civile Busto Arsizio.

Dodici volontari effettivi dei City Angels della Provincia di Varese, fra cui lo stesso coordinatore provinciale, avendo negli ultimi mesi seguito e superato lo specifico corso sia nella parte teorica che pratica, si sono qualificati anche come operatori volontari appartenenti al Sistema di Protezione Civile e, come tali, oggi sono formati nella gestione di eventuali emergenze. L’accordo sancisce quindi l’ingresso dei City Angels varesotti nel sistema nazionale, regionale e provinciale di Protezione Civile mediante l’adesione della stessa sezione provinciale al Pronto Intervento bustocco. Naturalmente, presenzierà alla sigla dell’accordo una delegazione dei volontari di Protezione Civile.

Federica Tosi, Presidente di Pronto Intervento ODV – Protezione Civile Busto Arsizio, che sottoscriverà l’accordo, commenta : “Una collaborazione iniziata per caso presso il centro vaccinale di Malpensa Fiera che si è trasformata in un vero impegno per entrambe le Associazioni: il lato positivo di questa situazione di emergenza! Sono convita che questa collaborazione oltre a fornire una importante crescita professionale per i volontari sarà anche un prezioso valore aggiunto per tutti i cittadini”.

E chiosa il coordinatore provinciale dei City Angels Andrea Menegotto: “Per noi è un vero onore aderire a un’istituzione prestigiosa come Pronto Intervento e poter indossare sulla nostra divisa gli stemmi del Dipartimento nazionale e regionale di Protezione Civile. Affronteremo questo nuovo impegno con il solito spirito che ci contraddistingue, ponendo al centro come sempre l’attenzione al prossimo, imparando dalla grande esperienza della realtà che ci accoglie e mettendo a disposizione le nostre competenze, il tutto in uno spirito di collaborazione e amicizia operativa”.




Varese, domenica Giornata del Ringraziamento con benedizione mezzi agricoli

VARESE, 3 dicembre 2021 – Tutto pronto a Varese per la Giornata del Ringraziamento, in programma domenica 5 dicembre nel cuore di Varese con le celebrazioni della Giornata del Ringraziamento della Coldiretti provinciale. Il programma prevede il raduno dei mezzi agricoli nella piazza antistante la basilica di San Vittore.

Qui alle 10.45 il raduno dei mezzi agricoli, mentre alle 11.30 inizierà la Santa Messa presieduta dal vicario episcopale mons. Giuseppe Vegezzi: in basilica verranno portati all’Offertorio i cesti con i prodotti agricoli del comprensorio prealpino.

“La scelta di svolgere nel capoluogo la Giornata del Ringraziamento rimarca un abbraccio tra l’agricoltura e la città, dopo l’anno più difficile di sempre dovuto alla pandemia che ha profondamente condizionato la vita e l’attività economica del nostro comprensorio e non solo” commenta Fernando Fiori, presidente di Coldiretti Varese.

Tutte le iniziative in programma si svolgeranno nel pieno rispetto delle misure necessarie al contenimento dell’emergenza sanitaria, tra cui la sfilata simbolica di una rappresentanza dei trattori (la benedizione dei mezzi agricoli sarà alle 12.30, al termine della funzione).

LA GIORNATA DEL RINGRAZIAMENTO

Nata nel 1951 per intuizione della Coldiretti, la Giornata del Ringraziamento è stata fatta propria nel 1975 dalla CEI che l’ha inserita nel calendario liturgico. La Giornata, giunta quest’anno alla 71° edizione, scandisce il tempo della semina e del raccolto ed esalta il ruolo degli agricoltori che producono, coltivano, custodiscono, trasformano e generano cibo sano per tutti. Quest’anno il tema indicato dai vescovi italiani per la Giornata del Ringraziamento riguarda gli animali che concorrono alla creazione, risorsa preziosa per tutti gli agricoltori




Gli studenti dell’Università dell’Insubria incontrano don Giacomo Panizza, presidente della Comunità Progetto Sud

VARESE, 3 dicembre 2021 – Gli studenti dell’Università dell’Insubria incontrano don Giacomo Panizza, presidente della Comunità Progetto Sud, prete coraggio che racconta una storia di inclusione contro la criminalità. L’appuntamento è lunedì 6 dicembre dalle 15 alle 17 nell’Aula Magna di via Ravasi 2 a Varese, organizzato dai corsi di laurea in Scienze della comunicazione in collaborazione con l’associazione culturale «La Voce del Nuovo Millennio». Sul sito dell’ateneo il link per il collegamento Teams aperto a tutti: www.uninsubria.it/incontro-don-panizza.

La Comunità Progetto Sud nasce a Lamezia Terme dalla volontà di don Giacomo, bresciano di origine, che nel 1976 inizia a lavorare con persone disabili in un palazzo requisito alla criminalità organizzata. Oggi la sua comunità è un ecosistema di gruppi e reti che costruisce e diffonde politiche inclusive e accoglienti; radicata nel contesto calabrese essa lavora e progetta con le comunità locali e il territorio, contrasta le ingiustizie e i metodi mafiosi; promuove inoltre culture e pratiche solidali apprendendo dalle esperienze di vita associativa e di impresa sociale e cooperando con molteplici realtà italiane e straniere. Nel corso degli anni Comunità Progetto Sud ha subito numerosi attentati e, a causa delle numerose minacce subite, don Panizza è costretto a vivere sotto scorta. Don Giacomo è docente di Scienze politiche, sociali ed etiche all’Università di Reggio Calabria.

L’incontro sarà introdotto da Giulio Facchetti, presidente dei corsi in Comunicazione dll’Insubria, e Sebastiano Citroni, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’ateneo. Durante il pomeriggio saranno presenti Simone Tollini e Blendi Alijaj, amministratori dellassociazione «La Voce Del Nuovo Millennio».

«Nel Dna di chi ha l’onere di insegnare – spiega Giulio Facchetti – devono essere inscritti l’avversione per ogni genere di sopraffazione e il superamento di modelli sociali in cui violenza e paura soffocano il riconoscimento del valore e del merito; dunque il modello di vita e di impegno di don Giacomo Panizza offre un esempio prezioso che abbiamo l’opportunità di far conoscere e ammirare».

Aggiunge Sebastiano Citroni: «Conoscere e condividere esperienze come quelle promosse da Comunità Progetto Sud è un passaggio rilevante per quelle stesse esperienze e oggi fondamentale per chi non ne è direttamente coinvolto, ma da esse può trarre esempio e, soprattutto, nutrimento a speranze e desideri in questi tempi difficili».




Gallarate, arrestato pregiudicato 47enne per estorsione

GALLARATE, 3 dicembre 2021-Nella giornata di ieri 1 dicembre, la Polizia di Stato di Gallarate ha rintracciato e tratto in arresto un 47enne pregiudicato senza fissa dimora su cui pendeva un ordine di carcerazione per estorsione emesso dalla Procura di Milano. Nello stesso contesto operativo gli agenti del Commissariato cittadino hanno inoltre deferito all’Autorità Amministrativa un altro pregiudicato della zona per “ubriachezza molesta”.
Nel tardo pomeriggio la sala operativa del locale Commissariato di Polizia ha inviato un equipaggio in centro poiché alcuni cittadini avevano segnalato la presenza di un cittadino ubriaco che stava rovesciando in terra alcuni vasi dell’arredo urbano.
Giunti sul posto gli agenti hanno subito individuato un uomo, un noto pregiudicato gallaratese, ancora intento a sbraitare contro ignari passanti in compagnia di un altro assiduo frequentatore del centro cittadino.
Verificato che gli arredi urbani, nonostante fossero stati divelti e svuotati del terriccio non presentavano alcun danno, all’uomo in questione già noto per pregresse e analoghe intemperanze e già sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale, oltre all’avvio dell’istruttoria per l’aggravamento del provvedimento in atto, è stata contestata la violazione dell’art. 688 c.p. (ubriachezza molesta).
Durante lo stesso intervento gli agenti hanno poi tratto in arresto l’altro uomo, di 47 anni, su cui pendeva un ordine di carcerazione appena emesso dalla Procura di Milano, a seguito di condanna definitiva per estorsione.
Al termine degli adempimenti di rito, il 47enne è stato così associato al Carcere di Busto Arsizio.



Tre bollini rosa all’ASST di Varese, massimo riconoscimento attribuito alle strutture attente alla salute femminile

VARESE, 2 dicembre 2021-Ancora il massimo riconoscimento da parte dell’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (O.N.Da.) per l’ASST Sette Laghi: tre bollini rosa confermati anche per il biennio 2022-2023.

Questa mattina, a Roma, nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, la premiazione con la consegna ufficiale delle targhe agli Ospedali meritevoli.

I tre Bollini rosa confermati per Varese sono un risultato che non deve apparire scontato, ma che una volta di più conferma la grande attenzione che quotidianamente viene dedicata nei reparti e negli ambulatori alle donne e alle loro esigenze, non solo quelle strettamente sanitarie, ma anche sociali, linguistiche e psicologiche.

L’emergenza sanitaria non ha cambiato il nostro modo di agire – racconta il Prof. Fabio Ghezzi, Direttore della Ginecologia dell’ASST Sette Laghi, una delle strutture più rappresentative in termini di attenzione alle donne – nonostante le difficoltà legate al distanziamento, alle limitazioni, alla necessità dei dispositivi di protezione, abbiamo cercato di mantenere inalterata l’essenza del nostro lavoro, che consiste nel prendersi cura della persona nella sua complessità. Non si tratta solo di un atteggiamento esteriore, ma di una consapevolezza che si esprime progettando attività e servizi avendo bene in mente le esigenze delle donne. Quando attiviamo un ambulatorio o definiamo un percorso, cerchiamo di farlo partendo sempre dall’esigenza della donna a cui noi siamo chiamati a dare risposte“.

Questa attenzione non è appannaggio dei reparti dedicati alle donne per vocazione specifica, come la Ginecologia o la Breast Unit, ma è comune a tutte le strutture aziendali, come dimostra il riconoscimento attribuito da O.N.Da.: i bollini rosa infatti sono assegnati dopo una valutazione dettagliata di molti reparti e ambulatori presenti nelle Azienda Sanitarie, dalla Cardiologia alla Diabetologia, dalla Chirurgia alla Medicina interna, che non si limita ai servizi erogati alle pazienti, ma considera molti altri fattori, tra i quali anche il numero di donne in posizioni apicali nelle varie strutture. 

La conferma dei tre bollini rosa è una grande soddisfazione – commenta il Direttore Generale di ASST Sette Laghi, Gianni Bonelli – Non era scontato vedere confermato questo importante riconoscimento in un contesto come quello attuale. Nonostante la grande pressione a cui si sono trovati a dover fare fronte, chi direttamente e chi indirettamente, i nostri professionisti sono riusciti a non ridurre la qualità della loro attività. Siamo quindi ancora più orgogliosi di aver ricevuto questi tre bollini rosa!“.