Madre e figlio morti nel proprio appartamento a Gavirate: probabile causa fuga di monossido di carbonio

0
1000
L'unitá moile batteriologica intervenuta sul posto
GAVIRATE, 28 ottobre 2019- Li hanno trovati senza vita i vigili del fuoco intervenuti questa mattina verso le 11 in una palazzina in via dei Pozzi a Gavirate.
Si tratta di una donna, Giuseppina Salvi di 93 anni e di suo figlio Luigi Roncari di 62 anni.
La causa potrebbe essere stato il malfunzionamento di uno scaldacqua a gas che ha generato del monossido di carbonio, ma su questo sta indagando l’autoritá giudiziaria.
I vigili del fuoco su richiesta del servizio sanitario regionale sono intervenuti sul posto con un’autopompa, oltre all’intervento dei carabinieri, ambulanza e automedica 118.
Gli specialisti del nucleo N.B.C.R. (Nucleare Biologico Chimico Radiologico) stanno effettuando dei rilievi strumentali per accertare le cause dell’incidente.
image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui