Rho cittá piú piacevole e vivibile con Creativa-mente Art Project

0
3239

RHO, 20 novembre 2019- Nuovi orizzonti per la bellezza che cura: il movimento artistico attivato dal progetto “Creativa-mente” Art Project esce dai confini ospedalieri e propone nuovi simboli e nuovi stimoli nei quartieri del Rhodense, favorendo la riqualificazione di un parco pubblico prospicente il Presidio Ospedaliero di Rho.

La nuova opera, realizzata dall’artista ACME 107, sarà inaugurata mercoledì 27 novembre alle ore 11.30. “Dalì a là” è il titolo evocativo del nuovo murale in Rho, ideato con l’obiettivo di abbattere i muri che isolano gli spazi ospedalieri dagli spazi della città e creare così continuità tra gli spazi di cura, sempre più belli e sempre più animati dalle nostre comunità, e la vita di tutti i giorni.

“Creativa-mente” Art Project è un progetto di comunità ed inclusione promosso dalle Cooperative Sociali Intrecci e Stripes e dell’ASST-Rhodense e finanziato dalla Fondazione Comunitaria Nord Milano Onlus col Bando “Sei dei nostri”; le iniziative hanno coinvolto a vario titolo oltre 300 persone tra operatori sanitari, pazienti e loro famigliari, volontari, artisti, cittadini, operatori sociali, insegnanti e studenti e hanno permesso la realizzazione di due nuove opere d’arte all’interno dei reparti S.P.D.C. dei Presidi Ospedalieri di Garbagnate Milanese e Passirana di Rho. L’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Rho Nicola Violante sottolinea il contributo del Terzo Settore nella cura dei luoghi della Città:

“I nostri Presidi Ospedalieri sono luoghi di incontro e di scambio tra i cittadini, spazi di resilienza della comunità, sapientemente rigenerati col supporto degli operatori delle Cooperative sociali impegnate nei progetti di welfare e dalle Associazioni coinvolte”. Il soggetto è Salvador Dalì (se ne vedono tre o forse infinite parti…), artista del ‘900 che attraverso il suo stile surrealista ha mostrato con occhi nuovi oggetti e ambientazioni comuni, modificandone la loro reale natura, in questo gioco in cui la mente distorce la realtà, l’oggetto è il medesimo ma sotto un’altra forma.

L’arte come ben evidenziato dai promotori dell’iniziativa partner “Lasciamo il Segno – …le vie dell’arte…”, “è medicina della mente, libera di inventare, creare e capovolgere l’impossibile del mondo reale, pronta a creare una filosofia di pensiero basata semplicemente sulla spontaneità delle emozioni quotidiane, trasformate in qualcosa di visibilmente tangibile e messe a disposizione degli altri”. “Dalì a là” sposa questa filosofia e promuovere l’arte rendendola non un bene di pochi, ma un bene pubblico, così che ciascuno di noi possa goderne liberamente, passeggiando nella propria città in qualunque momento del giorno.

Rendere Rho più piacevole e vivibile permette alla gente di uscire di casa e passeggiare, vedendo attorno a sé non muri anonimi ma opere d’arte, una galleria a cielo aperto. L’Assessore all’Arredo Urbano e Bellezza della Città Sabina Tavecchia, sottolinea, oltre al valore intrinseco all’intero progetto “il valore aggiunto del progetto visto anche come occasione di rigenerazione e riqualificazione urbana.

Un esempio ben riuscito di come, introducendo elementi artistici ben studiati in altrettanto ben studiati luoghi urbani, questi vengano ad assumere un carattere identitario e una riconoscibilità che li trasforma in riferimenti urbani importanti. Un sentito grazie quindi per questo progetto a largo spettro”.

La partecipazione all’inaugurazione è libera e gratuita.

Appuntamento alle ore 11.30, parco di Via Resegone / Corso Europa, Rho

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui