Nasce il Tg dal salotto di casa: debutto con le news di Sky Tg24

0
678

VARESE, 4 aprile 2020-Il coronavirus sta accelerando il cambiamento, costringendo i media – oltre che il nostro sistema sanitario e quello delle imprese, nonché la politica – ad un continuo fenomeno di adattamento.

Le news di SkyTg24, che in queste giornate stanno conseguendo notevoli risultati di audience superando spesso il 3% di share, da ieri pomeriggio sono andate in onda con un’edizione condotta da casa da Fabio Vitale.

L’anchorman gestisce dallo studio del proprio appartamento, con classica libreria sullo sfondo, collegamenti, servizi, contributi.

L’iniziativa, spiega Sky, ha preso il via ieri,  venerdì 3 aprile, con la conduzione di Fabio Vitale, a cui si alterneranno altri volti della testata: dalle 15.30 per un’ora ogni giorno un’edizione classica del tg.

“Realizzare un tg da casa di un conduttore è il punto di arrivo di un lavoro enorme e ha un grande valore simbolico: siamo, appunto, interpreti del messaggio “io resto a casa” e ci impegniamo anche noi a farlo”, spiega De Bellis in una nota stampa, il team di Sky TG24 è riuscito a sfruttare in modo pionieristico tutte le risorse tecnologiche messe a disposizione e integrate dall’area tecnica, realizzando soluzioni mai immaginate prima dell’emergenza. Il risultato è un news bulletin domestico completo, che limita ulteriormente il numero di persone necessario alla messa in onda nel media Hub di Milano.

Il conduttore Fabio Vitale in diretta dal suo appartamento

Il conduttore, nella sua abitazione, dispone di tutti gli strumenti normalmente presenti solo in redazione: i ritorni audio necessari, sia di regia che di messa in onda, oltre che i segnali video indispensabili, come quello della diretta, e i feed in ingresso di ospiti e corrispondenti, potendo, se necessario, gestire la scaletta in autonomia. Con queste stesse dotazioni tecnologiche, la testata all news ha reso possibile realizzare da remoto anche il coordinamento di regia, fornendo di tutti i segnali le abitazioni di alcuni giornalisti che si occupano di questo compito, e che possono contare inoltre su un sistema di interfono per comunicare direttamente con il conduttore, consentendo loro di svolgere il coordinamento da casa anche per le edizioni del tg in onda dagli studi del canale”.(primaonline.it)

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui