Coronavirus e crisi società sportive varesine: possibilità di sussidi con decreto Cura Italia

0
676

VARESE, 9 aprile 2020-Una lettera di poche righe, ma che può valere fino a 50 milioni di euro. Il sindaco Davide Galimberti e l’assessore allo Sport Dino De Simone scrivono al mondo dello sport varesino, segnalando a società e associazioni le modalità di accesso alle indennità economiche previste dal decreto Cura Italia per i loro collaboratori. L’importo complessivo è quello che il Governo ha messo a disposizione di Sport e Salute spa per fronteggiare l’emergenza nell’anno in corso; le domande si possono compilare online sul sito www.sportesalute.eu.

 “La speranza – afferma l’assessore allo Sport Dino De Simone – è che questa dolorosa situazione si possa risolvere al più presto. Sono giorni difficili, ma ogni nostro sforzo è mosso dalla volontà di stare accanto a realtà tanto importanti per la nostra città. Varese è terra di sport e, così, non possiamo che supportare quanti ora si trovano a fronteggiare la crisi economica legata all’emergenza sanitaria. Attendiamo con fiducia il momento di tornare a giocare sui campi, ma siamo certi che questo possa avvenire solo in condizioni di sicurezza per tutti”.

 Le informazioni e le modalità di accesso al sussidio, come anticipato, sono disponibili online sul sito di Sport e Salute. Destinatari tutti coloro che hanno collaborazioni presso federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, società e associazioni sportive dilettantistiche. Per inoltrare la domanda è sufficiente un’autocertificazione della preesistenza del rapporto di lavoro e della mancata percezione di altro reddito.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui