Saronno, deposizione corone per Festa della Liberazione

0
1266
Il sindaco Fagioli mentre deposita corona durante celebrazioni del 25 Aprile

SARONNO, 25 aprile 2020- Nel rispetto dei limiti previsti dai decreti governativi dovuti all’emergenza coronavirus non è stato possibile realizzare celebrazioni pubbliche per la ricorrenza del 25 aprile – Festa della Liberazione. Per rendere il dovuto omaggio ai Caduti, quale rappresentante della Comunità di Saronno, il sindaco Alessandro Fagioli ha deposto la Corona al Monumento ai Caduti Saronnesi in piazza Caduti Saronnesi e al Monumento Salvo D’Acquisto presso il Parco Salvo D’Acquisto. È stata inoltre collocata una Corona d’Alloro al Monumento ai Caduti Isotta Fraschini in Piazza della Repubblica, oltre ad una composizione floreale pensile sulla lapide in via Caduti Liberazione. Delle ciotole di fiori sono state invece posizionate in tutti i Monumenti cittadini.

“Stamattina, nel rispetto dei decreti ministeriali, abbiamo celebrato la Festa della Liberazione in maniera anomala rispetto agli scorsi anni, evitando quindi assembramenti e manifestazioni. Sembra paradossale festeggiare la Liberazione mentre siamo ancora chiusi nelle nostre abitazioni con possibilità limitate di spostamento. Proprio in questo periodo di limitazioni comprendiamo quanto sia stato importante il sacrificio dei cittadini del passato. Si è desiderato e voluto rendere i debiti onori ai partigiani quale ringraziamento per il sacrificio estremo che hanno compiuto, con omaggio al vicebrigadiere dell’Arma dei Carabinieri Salvo D’Acquisto, simbolo di sacrificio delle Forze Armate a favore della popolazione. Alcuni saronnesi, durante la deposizione delle corone, si sono affacciati alle finestre intonando la canzone “Bella Ciao” riuscendo a partecipare, anche se a distanza, alla celebrazione. Colgo l’occasione per salutare tutti i cittadini e ringrazio le associazioni che partecipano costantemente a queste manifestazioni, ma che oggi non sono potute scendere in piazza. Nella speranza di poter riprendere presto la normale vita quotidiana con le attività sociali, lavorative, culturali, di studio, tempo libero e sport, rivolgo a tutti un abbraccio. Viva la Saronno liberata”, – è questo il pensiero del Sindaco Alessandro Fagioli.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui