Progetto Concittadino conferma l’alleanza con Galimberti puntando alla crescita di consenso

0
326

VARESE, 12 settembre 2020- di GIANN BERALDO-

Promesse poche ma fatti concreti: quelli realizzati e realizzabili. Insomma giusto far parte dei (a volte perversi e complicati) meccanismi politici ma con lo sguardo rivolto al senso civico piú ampio del termine.

Queste in sintesi le linee guida dogmatiche che contraddistinguono Progetto Concittadino, la cui espressione massima della politica attiva in cittá é avere  un assessore-quello all’Ambiente e Sport Dino De Simone– con tutte le complicanze, critiche ma pure un minimo di soddisfazione nell’essere in qualche modo tra i protagonisti di questa legislatura targata Galimberti.

Sindaco di Varese al quale Progetto Concittadino ha confermato il proprio appoggio anche nelle prossime elezioni amministrative previste nel 2021, portando un programma elettorale non troppo dissimile a quello precedente.

Enzo Laforgia

Come confermano gli iscritti in gran parte presenti oggi durante un incontro con la stampa.

Di nuovo certamente il fatto che la prossima campagna elettorale verrá affrontata da tutti loro con 5 anni di esperienza amministrativa alle spalle, cosa non da poco soprattutto se il tentativo é quello di ampliare il consenso rispetto all’utlima tornata elettorale.

Compito non facile vista l’agguerrita schiera di pretendenti al ”trono” di lista civica ”regina”‘ quindi con maggiore potere ”contrattuale” quando si spartiranno i vari assessorati (ovviamente in caso di vittoria).

Mauro Sarzi Amadé

A questo bisogna aggiungere il recente inserimento nel gruppone d’appoggio a Galimberti, anche dei redivivi Verdi che in provincia di Varese in passato non hanno mai raggiunto risultati degni di nota, ma ora la squadra é totalmente rinnovata con tanti giovani che cercano di portare in auge quei temi a carattere ambientale che in politica peró faticano ad attecchire.

Tematiche ambientali che ha a cuore pure Progetto Concittadino, che reputa una eventuale alleanza programmatica con i Verdi un valore aggiunto non certamente il contrario.

«Per iniziare abbiamo programmato 9 incontri pubblici nei vari rioni della cittá, con professionisti dei singoli temi trattati. In questo modo vogliamo fin da subito applicare il “Modello Alfabeto”, dove alla gente verranno spiegati in modo semplice ma efficace temi specifici come Ambiente, mobilitá, politiche sociali e cultura: quattro macrotematiche sulle quali focalizzeremo tutta la campagna elettorale», dice il presidente Mauro Sarzi Amadé.

Il primo incontro é calendarizzato per giovedí 17 settembre alla Cooperativa di Belforte alle 20.45 con ospiti come l’assesore De Simone, il consigliere comunale Enzo Laforgia e Sabrina Cosma, consiglire di quartiere.

Gli altri appuntamenti, cadenzati mensilmente, sono in programma a partire dal prossimo mese di ottobre a Schiranna-Lago, Bizzozzero-Bustecche (novembre), Viale Europa-Cartabbia (dicembre), Avigno-Masnago (gennaio 2021), Sant’Ambrogio-Rasa- Sangallo-Bettole( febbraio), San Fermo-Valle Olona (marzo), Calcinate-Bobbiate (aprile) per concludere con Centro-Biumo-Giubiano amaggio 2021.

«Ironicamente potrei dire che noi non abbiamo commercialisti ma fondi neri, ossia quelle

Giulia Tiziani

persone che raccontano le loro esperienze. I nostri progetti sono finalizzati solo al cambiamento in positivo della cittá», sottolinea il consigliere comunale Enzo Laforgia che aggiunge «Non siamo neutralmente civici ma guardiamo ad un’area progessista laica»

L’intenzione di Progetto Concittadino é quella di accattivarsi le simpatie di quella parte di cittadinanza che ha preso un pó le distanze dalla politica non avendo una rappresentanza politica di riferimento.

Tutto questo senza dimenticare la mission ambientale che rimane nel dna di Progetto Concittadino «Ad esempio si potrebbe utilizzare parte del Recovery found destinato ai Comuni, per realizzare progetti importanti inventandosi magari una cittá ”carbon free”. Il nostro prossimo orizzonte é il 2026 ma siamo pronti a ragionare anche per un futuro piú lontano», spiega il presidente Mauro Sarzi Amadé.

Rimanendo sulla imminente campagna elettorale amministrativa, la vice presidente del gruppo Giulia Tiziani evidenzia come sia utile coinvolgere i vari consiglieri di rioni, vere sentinelle di quanto accade in ogni rione e via della cittá. Per questo invita i cittadini a comunicare con loro, problemi e proposte dei singoli rioni.

direttore@varese7press.it

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui