Maurizio Solieri torna con il nuovo video “Dogsbody”

0
340

VARESE, 2 ottobre 2020-Maurizio Soleri, storica chitarra di Vasco Rossi, torna con il nuovo video di “Dogsbody”, quarto singolo (e video) dall’album “Dentro e fuori dal Rock’n’Roll” (River Nile Records/Ala Bianca,  distribuzione Warner), ultimo album dell’artista fra i protagonisti del miglior rock italiano.

Dentro e fuori dal rock’n’roll, il mio ultimo prodotto, e’ uscito nella primavera del 2018, e ciclicamente l’idea era quella di pubblicare vari video e siamo già giunti al quarto, dal titolo Dogsbody. Si tratta di una classica e poderosa hard rock song, musica mia  corredata da un testo in Inglese e dalla graffiante voce di Michele Luppi, già da qualche anno tastierista e backing vocalist dei Whitesnake, storica rock band guidata da David Coverdale, già negli anni ’70 voce dei Deep Purple.  Il brano, dal punto di vista sonoro, risente dei Van Halen, dei Led Zeppelin, degli stessi Whitesnake. L’idea di fare il video mi e’ venuta in pieno lockdown, quindi non era il caso di realizzare immagini pompose e troppo raffinate ma filmarsi a casa, ciascuno  col proprio cellulare. In seguito Christian Tipaldi (videomaker-regista dei precedenti video), avrebbe montato il materiale scelto e dato un senso al tutto. Cosi e’ stato.

Maurizio Solieri

MAURIZIO SOLIERI, all’età di 10 anni, folgorato dall’ascolto del primo disco dei Beatles tenta di suonare una chitarra acustica cercando di imitare i primi fraseggi dei gruppi beat modenesi Equipe 84 e Nomadi.
Scopre poi il rock-blues degli Yardbirds, dei Cream di Eric Clapton, Jimi Hendrix (che vedrà in concerto a 15 anni), Jeff Beck, John Mayall e segue l’evolversi della musica rock che via via si tinge di psichedelia, di sonorità più hard, di  progressive, di folk, di jazz.
Forma i primi gruppi locali, si iscrive all’Università (medicina), parte per il servizio militare e nell’inverno del 1977, tramite l’amico e sodale Sergio Silvestri, conosce Vasco Rossi, dj e trainer della mitica Punto Radio(Zocca-Modena), tra le prime radio libere.
Nell’estate dello stesso anno arriva a Zocca ed inizia il programma radio “Jazz time”.
L’anno dopo a Bologna, negli studi Fonoprint, inizia la collaborazione musicale con Vasco Rossi e Gaetano Curreri, futuro leader degli Stadio.
Arrivano i primi successi  nelle mega discoteche dell’Emilia Romagna , nei festival estivi, ed i dischi si succedevano uno dopo l’altro, formando poco a poco uno zoccolo duro di fans fino al successo nazionale con “Vita spericolata”.
Lunghissimi tour, a metà anni 80 già enormi palchi , tour bus , folle osannanti. 
Intensa la collaborazione con Vasco sul piano compositivo. 

Nacquero  brani ormai storici: “Canzone”, “Dormi”, dormi”, “C’è chi dice no”, “Lo show”, “Ridere di te” e  vari altri.
Solieri forma poi la Steve Rogers Band, che da backing band di Vasco inizia una vita propria e raggiunge  una hit nel 1988 con il singolo “Alzati la gonna”, che decreta  lo split con Vasco e la band prosegue un cammino autonomo.
Dopo qualche anno Solieri torna con Vasco Rossi. Grandi tour internazionali, concerti e belle canzoni scritte  insieme, fino ad un successivo stop a fine anni ’90.
L’incontro successivo con Fernando Proce (voce storica di RTL ) porta alla formazione del duo Proce-Solieri  la cui prima ballata rock “Radio show”, diventa una radio-hit.
Nello stesso periodo, fonda la rock band Class (omonimo album con Ala Bianca-distr Warner)  con membri della Steve Rogers  Band e la voce di Vic Johnson. E dopo tanto rock elettrico il progetto acustico : “Chitarre d’Italia” con Franco Mussida (PFM )e Dodi Battaglia (Pooh) finchè nel 1999 torna con Vasco Rossi  e rimane fino al 2013. Altre saltuarie collaborazioni di Solieri con Skin al concerto di Natale a Montecarlo, Dolcenera al Festival di Sanremo e Bianca Atzei.
Successivamente esce l’album “Volume one” (Ala  Bianca, distr. Warner) in parte strumentale e brani cantati da Michele Luppi, anche in duet con Solieri  nel brano ”Please believe me”. Anteprima dell’album come opening act al tour dei Deep Purple e successivamente ZZ Top ed ACDC. Nel Luglio 2017 in occasione del mega concerto Modena Park, invitato da Vasco sale nuovamente sul palco ed esegue un paio di brani scritti insieme.

Successivamente concerti ed interviste, riprende la collaborazione con la guitar band Notte delle chitarre fino a quando nel 2018 pubblica un nuovo album in cd/vinile/digitale, “Dentro e fuori dal rock’n’roll” (sempre Ala Bianca, distr. Warner). Ancora vari concerti, partecipazione come ospite a programmi tv,

Attualmente Maurizio Solieri lavora a nuovo materiale per il 2021.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui